fbpx
Recensioni

Shameless: Recensione dell’episodio 5.12 – Love Song (in the key of Gallagher)

Devo dire la sincera verità: sono un po’ perplesso dopo questo finale di Shameless. Un finale che sa poco di episodio conclusivo di stagione, che ci poteva stare benissimo come una qualsiasi puntata nel corso dell’anno, senza grossi botti, con qualche chiusura o qualche prevedibile colpo di scena, ma niente di più.

Anzi, l’episodio si trascina abbastanza in un qualcosa di già visto e nell’ennesimo tornare al punto di partenza per i personaggi. Fiona, ad esempio, in questa stagione, ma non solo, è l’emblema della regressione di un personaggio; shameless 512 bla Fiona forte e determinata delle prime stagioni che lottava e si prendeva cura della sua famiglia si è via via trasformata in una teenagers che si innamora ogni cinque minuti e qualsiasi situazione possa rendere la sua vita migliore, più adulta e più stabile, la sabota e la butta nel cesso alla ricerca di quel giovanilistico brivido, del bello e dannato che ti da emozioni, di vivere sul filo del rasoio, tutto bello ma, per l’appunto, non da persona adulta ma da schizofrenica ragazzina in preda all’ormone. “Grow up” le dice Sean e, mi spiace dirlo, c’ha proprio ragione, anche perché Fiona era già cresciuta, era già matura e ora non è altro che una ragazzina senza cervello. Tanti anni di storia inutili, alla fine dei conti, con una Fiona che ripete ancora e ancora gli stessi inutili errori. Ci credo che anche Debbie, che è veramente una teenagers in preda all’ormone, non abbia nemmeno un punto di riferimento da cui imparare qualcosa e faccia un errore dietro l’altro. Da chi dovrebbe imparare? shameless 512 eDa una madre inesistente o da una sorella che si comporta più stupidamente di lei (relativamente all’età che ha)?

Anche la storia di Debbie è un qualcosa che non sconvolge; il finale e questo “colpo di scena” ce lo aspettavamo, era telefonato e adesso hanno rimandato tutto alla prossima stagione, nella quale la giovane una volta assennata Gallagher, in pieno stile di famiglia, farà di tutto tranne la cosa giusta, combinando solo casini su casini.

Il Frank che abbiamo visto in questi ultimi episodi, invece, è stato un Frank nuovo rispetto al passato, forse un po’ out of character, che conclude la sua lunga parentesi con Bianca nel solo modo in cui poteva finire, con un passaggio che vuole essere forte, ma lo è solo limitatamente. shameless 512 aIl preferire morire anzichè vivere la malattia viene reso con toni non troppo approfonditi e con una leggerezza che, a dire il vero, è la cifra stilistica dello show, anche se, nelle stagioni passate ci avevano abituato a momenti ben più drammatici. Alla fine di tutto, però, Frank se ne torna alla sua normalità, a casa e riprenderà tutta la sua vita così com’era, tanto che alla fine suscita solo ilarità nei suoi figli maggiori.

Forse la mancanza di drammaticità in questa seconda parte di stagione è la cosa che ha colpito di più. Shameless ci aveva abituato ad essere un dramedy divertente, sopra le righe, con volute estremizzazioni di personaggi, ma anche con una componente forte e reale che era un potente pugno nello stomaco. Quest’anno tutto questo è mancato o si è cercato di poggiarlo completamente sulle spalle di Ian e Mickey, ma senza dargli, dopo un paio di episodi, shameless 512 ctroppo spazio, per portare avanti invece la sidestory di Frank, dI Veronica e Kevin, di Lip e la professoressa e via dicendo.

Cosa hanno aggiunto queste storie? Era davvero così interessante vedere Lip alle prese non con la sua nuova vita ma con del sesso con l’avvenente insegnate? E far finire Carl in riformatorio per poi dimenticarsene fino ai titoli di coda della stagione?

Nella morale che è giusto tenere sempre in considerazione e che gli stessi autori vogliono far vedere a chi ha occhi per accorgersene c’è da sottolineare che i componenti della famiglia non fanno una bella figura in questa stagione. Ci vengono presentati tutti come brutte persone e la povertà e il disagio non servono a giustificare i modi e gli atteggiamenti.

Sostanzialmente, e credetemi che mi piange il cuore nel dirlo, una stagione sotto la media, con pochi sviluppi “veri” e con tutto che torna più o meno alla base, qualche faccia nuova, sì, ma nei personaggi principali, con l’eccezione forse di Ian e Debbie, niente si è veramente mosso. Speriamo in una sesta stagione che abbia qualcosa in più da raccontarci o quantomeno abbia voglia di farlo, visto che materiale ce n’è se si volesse farne buon uso.

Per informazioni, news, foto e ogni aggiornamento su Shameless vi consigliamo di seguire la pagina Shameless US Italian Page

Comments
To Top