fbpx
Recensioni

Shameless: Recensione dell’episodio 5.02 – I’m the liver

questo secondo episodio di Shameless non ci sembra troppo convincente, volete sapere perchè?

Questa seconda puntata di Shameless delude un po’ le aspettative, dopo un primo episodio introduttivo, ma interessante, oggi ci troviamo davanti ad una puntata che scorre con fatica, intrappolata in troppe storie estemporanee e di poco conto.

Ogni personaggio, come al solito, ha una sua vicenda principale che seguiamo; in questo episodio, sono almeno 7 le differenti storie che si sviluppano in casa Gallagher, e si ha l’impressione che aprendo a così tanti scenari e personaggi, tutti nello stesso episodio, da un lato ci si trovi davanti a storie interessanti ma che dovrebbero avere più spazio, e dall’altro invece si guardino scene abbastanza insipide, di cui avremmo potuto fare a meno.

Nel primo gruppo, inserisco due storie; quelle di Kevin e di Fiona.
Entrambe interessanti e legate soprattutto alla personalità e alla crescita dei personaggi; con Kevin ci troviamo davanti ad un grande personaggioShameless-Season-5-Episode-2-I-m-the-Liver-2 che spesso ha fatto solo da spalla ai Gallagher ma che riveste bene i panni del protagonista. In coppia per questo episodio con Svetlana, i due ci regalano siparietti divertenti ed irriverenti. Kev che ormai è diventato un mammo e divide le sue giornate tra le gemelline e i forum al femminile, incontra al parco Svetlana, probabilmente la grande scoperta di questo episodio, che ci si mostra subito come un personaggio da rivalutare! (Le scene in cui insegna a Debs ad essere sensuale con sguardi seducenti e preservativi sulle zucchine, mi hanno veramente fatto morire). Dinamica e senza peli sulla lingua, abbandona i panni della prostituta infelice ed incazzata, per vestire quelli di madre “esperta”, pronta a fornire a Kevin supporto e consigli di ogni genere, come il taglio dei capelli finale (meno male perché era diventato ormai inguardabile!!). Certo, purtroppo, di questa nuova amicizia ne paga le spesa il rapporto tra lui e Veronica che, anche la scorsa puntata, abbiamo visto non essere proprio idilliaco. Credo che l’intenzione degli autori in questa stagione sia proprio quella di far passare un po’ di purgatorio a questa coppia, mostrando come possano cambiare rapidamente le emozioni e i sentimenti nel passaggio da “marito e moglie” a mamma e papà.

408_5_3410406_prm-nxton502_1024x640Fiona. Bellissima la scena finale dell’episodio, anche se ho trovato un po’ lento il tira e molla tra lei e Sean. Devo dire che a me questo nuovo personaggio eccessivamente buono e perfetto, che ha recuperato la sua vita dall’inferno di droghe, sesso, alcol e ora cerca redenzione, non fa impazzire, anche se ha sicuramente il grande pregio di mettere Fiona davanti a se stessa. Una “caos Junkie” come la definisce Sean, una donna che genera confusione, caos, che è una bomba ad orologeria. Dalle prime serie in cui era la più coscienziosa, all’abisso in cui è stata inghiottita la passata stagione, ora che pensa di avere la via in discesa, con un lavoro, senza più cavigliera elettronica, e con svariati ammiratori, si ritrova davanti ad una se stessa che fatica ad accettare, che attacca brighe per una mancia o fa a botte in un locale. La rabbia e la confusione che ha dentro, che ormai da mesi non riesce più a controllare, la portano a ritrovarsi in bilico tra il riuscire a restare a galla o affondare negli abissi e pian piano sembra prenderne coscienza anche lei, come dimostra l’ultima scena in cui scappa dal locale con Debs e mentre quest’ultima continua a ridere, Fiona passa dall’ilarità alla paura.

Passiamo invece a Frank e a tutto ciò che si porta dietro. Sono tante le scene che lo coinvolgono e in questo episodio secondo me molte non Shameless-Season-5-Episode-2-I-m-the-Liver-1sono ben riuscite, partendo dal triangolo con Sheila e Sammy, che sto iniziando a trovare insopportabile. Non ci sono spunti o barlumi di sensatezza, anzi si scade spesso nella demenzialità: vedere due attrici che davvero potrebbero dare tantissimo, relegate a giocare a farsi dispetti stupidi a vicenda, è un po’ limitante e dopo un po’ diventa noioso anche perché Joan Cusack ha saputo regalarci nella passate stagioni scene con una carica comica incredibile. Speriamo che gli autori sappiano valorizzarle meglio nelle prossime puntate! Altrettanto inutile ho trovato la storia della cena organizzata dal padre del donatore di organi, noiosa e francamente eliminabile. Dopo due punti deboli, passiamo ad un punto di forza: la storia della gentrificazione del quartiere e di Frank in prima linea per combatterla. Secondo me nelle prossime puntate renderà molto. È una storia nuova, fresca e dai promo fanno intuire che porterà a molte scene corali e di alleanze tra i vari membri del cast per difendere il quartiere dai bar biologici e dai ristoranti vegani!

Puntata meno interessante della precedente, che perde un po’ della solita brillantezza andando ad inserisce troppi spunti, più o meno utili (anche la storia di Ian non mi ha proprio convinto), anziché concentrarsi sulle storie che possono realmente essere accattivanti.

Per informazioni, news, foto e ogni aggiornamento su Shameless vi consigliamo di seguire la pagina Shameless US Italian Page

Comments
To Top