fbpx
Recensioni Serie Tv

Sex and the city: le donne, il sesso e gli uomini

Il 6 giugno del 1998 approda per la prima volta sulla tv statunitense la pluri-premiata serie televisiva “Sex and the city”, che da il nome alla sua prima puntata scritta e diretta da Darren Star e da noi successivamente intitolata “le donne, il sesso e gli uomini”. Come gli uragani americani, senza preavviso, la serie spopola tra un vastissimo pubblico e il segreto del suo successo è la nuova figura femminile proposta quella di donna single, indipendente e in carriera,grande amica e amante, intellettuale e romantica che si muove nella frenetica New York di fine millennio.

La serie debutta ponendosi il primo interrogativo: “possono le donne fare sesso come gli uomini?” Ed ecco Carrie Bradshaw (Sarah Jessica Parker) la voce narrante e protagonista principale, giornalista del popolare ‘New York Star’, con il culto delle scarpe, a porsi varie domande “chiave” che rappresentano il tema centrale di ogni puntata. Temi molto attuali incarnano quattro tipologie di donna differenti che sono svelati dalla serie televisiva nelle amiche di Carrie, ed è proprio sulle esperienze di Miranda (Cintya Nixon) cinico avvocato di successo, Charlotte (Kristin Devis) gallerista d’arte in cerca del vero amore e Samantha (Kim Cattral) manager nelle pubbliche relazioni e spudorata amante del sesso,che entreremo in un affascinante ‘tour guidato’ nella città partendo dal 66 di Perry Street, casa ad affitto bloccato della biondissima Carrie, fino a scoprire, puntata dopo puntata, i locali esclusivi della city. Entrando nel cuore delle donne le quattro protagoniste ci svelano segreti, sogni, passioni dell’universo femminile, vivendo storie emozionanti,sempre accompagnate da quel pizzico di ironia che è l’elemento principale di tutte le storie d’amore e di sesso,colonne portanti della serie televisiva,che ci commuove e diverte lasciandoci nella sesta stagione con l’ultimo (ma mai ultimo) interrogativo: “Sarà lui l’uomo giusto?”

Articoli correlati

Back to top button