Warning: include_once(/web/htdocs/www.telefilm-central.org/home/wp-content/plugins/mvp-google-amp/amp.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.telefilm-central.org/home/wp-settings.php on line 360

Warning: include_once(): Failed opening '/web/htdocs/www.telefilm-central.org/home/wp-content/plugins/mvp-google-amp/amp.php' for inclusion (include_path='.:/php7.1/lib/php/') in /web/htdocs/www.telefilm-central.org/home/wp-settings.php on line 360
I series finale che non dimenticheremo mai: Lost, Buffy a tanti altri
Buffy The Vampire Slayer

I series finale che non dimenticheremo mai

series finale

Qualche giorno fa abbiamo dovuto salutare una delle serie più apprezzate degli ultimi anni. Parlo naturalmente di Breaking Bad, la cui conclusione mi ha fatto pensare che ci sono alcuni series finale che hanno davvero segnato il nostro modo di guardare (e fare) tv.

Ecco i miei preferiti, e i vostri? Commentate pure qui o sulla nostra fanpage!

Buffy the Vampire Slayer (1997 – 2003)

buffy-chosen

A vederlo ora nei panni di Richard Castle, Nathan Fillion è carino e simpatico, ma qualche anno fa, quando vestiva le inquietanti vesti di Caleb/Il primo era davvero spaventoso. Ricordo l’ultimo episodio di Buffy come una delle cose più epiche che io abbia mai visto, dall’ultima battaglia con le Prescelte al sacrificio di Spike a Anya, fino all’ultima scena con il sorriso della nostra cara cacciatrice.

Six Feet Under (2011 – 2005)

six-feet-under_endUno show incentrato sulla morte e che ha per protagonista una famiglia che vive a stretto contatto con essa, non poteva concludersi in maniera migliore e più coerente.

L’ultimo episodio di Six Feet Under, ‘Everyone’s waiting’, è anche l’unico a non cominciare con una morte, bensì con una nascita. Mentre la famiglia Fisher cerca ancora di riprendersi dalla morte di Nate, si prepara a salutare Claire che parte per cominciare una nuova vita a New York.

Gli ultimi minuti del capolavoro firmato da Alan Ball ci mostra Claire sulla strada verso il suo futuro alternata alle immagini dei personaggi principali incontrare la loro fine – e una sorta di pace, poco dopo aver rivisto i loro cari.

I Soprano (1999-2007)

the-sopranos_made-in-america

L’unica parola adatta a spiegare la scena finale de I Soprano è trauma. L’improvvisa chiusura in nero sarà stata un vero trauma per i 12 milioni di telespettatori che sei anni fa hanno assistito a questa brusca, traumatica e geniale conclusione.  Un finale indimenticabile sulle note di Don’t stop believin’. Altro che Glee.

Lost (2004-2010)

Lost-end-02Dite quello che volete. Che vi sia piaciuto o meno l’episodio finale di Lost è stato un vero e proprio evento, trasmesso in contemporanea mondiale e capace di raccogliere milioni di telespettatori davanti alla tv – o allo schermo del pc.

Dopo sei stagioni e decine di domande irrisolte, ‘The End’ è la fine dell’epopea  dei nostri Losties e di noi spettatori che abbiamo seguito la serie con interesse e tenacia.

IMHO, poco importa se non sono rimasti dei dubbi irrisolti o se non tutto quadra alla perfezione.

Il finale di Lost ci ha emozionato – ho pianto per due ore ininterrotte – e vedere gli occhi di Jack chiudersi tra le canne di bambù, proprio lì dove tutto era cominciato, è una degna chiusura di un viaggio indimenticabile.

Comments
To Top