fbpx
Attori, Registi, ecc.

Sense8: Straczynski svela il futuro dei sensates ma i fan chiedono un film

Sense8

Sul web gira la proposta di realizzare un lungometraggio di Sense8 per risolvere le questioni lasciate in sospeso dal finale della seconda stagione.

Si sa, la speranza è l’ultima a morire. Così, dopo petizioni e messaggi da tutto il mondo, i fan di Sense8 ripartono alla carica con una soluzione alternativa. Niente terza stagione? Bene. Ma perché non fare un film conclusivo, per rispondere agli interrogativi lasciati in sospeso e permettere ai fan di mettersi finalmente l’anima in pace? L’idea non sembra malvagia di per sé. Facciamo una carrellata delle ragioni per cui un lungometraggio conclusivo di Sense8 sarebbe giustificato e persino auspicabile.

LEGGI ANCHE: Sense8: quando l’imperfezione diventa amabile – Recensione seconda stagione

UN FILM NON SAREBBE POI COSÌ COMPLICATO DA GIRARE

Il season finale della seconda stagione ci ha lasciato con i sensates per la prima volta fisicamente nello stesso luogo. Nell’eventualità di un film, questo risolverebbe il problema delle troppe location (e quindi dei costi dello girare intorno al mondo). Certo, parte dell’identità della serie risiede proprio nel suo carattere globale. Eppure lo sviluppo della trama giustifica pienamente l’uso di una/due location. Questo da solo dovrebbe già essere un buon incentivo, no?

LA STORIA ORIGINALE DOVEVA DURARE PER 5 STAGIONI

La notizia era già stata resa nota: la storia era stata pensata per svilupparsi in 5 stagioni. Anche senza questa consapevolezza, era però ovvio che il finale della seconda stagione non fosse una conclusione definitiva. La cancellazione della serie ha quindi troncato la storia a metà. Anche prima di metà, se pensiamo al progetto dei 5 anni. In ogni caso, siamo sicuri che ci fossero ancora parecchie storie da raccontare.

CONCLUDERE LA STORIA ANCHE PER I FUTURI FAN

Lo ha detto anche l’attore Brian J. Smith, nella lettera che ha indirizzato ai fan. Concludere la serie in questo modo non è solo un dispiacere per i fan attuali. Ma è anche uno spreco per quelli futuri. Chi infatti comincerebbe mai una serie TV sapendo che non potrà avere una conclusione degna di questo nome? Dopotutto le prime due stagioni sono, e continueranno ad essere, disponibili su Netflix. Non sarebbe una buona idea quindi, incentivare nuovi fan a guardare la serie? E quale modo migliore che concluderla come si deve?

Jamie Clayton

IL CLIFFHANGER DELLA SECONDA STAGIONE

Il season finale della seconda stagione, più che una conclusione, ha praticamente scoperchiato il vaso di Pandora. Sembra che il nostro cluster preferito sarà in guerra con la BPO d’ora in avanti. Sappiamo che sono disposti a spingersi molto lontano per proteggere se stessi e salvare Wolfgang (Max Riemelt). In fondo hanno già rapito Wispers (Terrence Mann) e Jonas (Naveen Andrews). Le dinamiche che si svilupperanno da questo nuovo assetto sarebbero molto interessanti da vedere.

LEGGI ANCHE: Jamie Clayton: le 10 cose che non sapete sull’attrice di Sense8

SHIP LASCIATE IN SOSPESO

Non possiamo non spendere due parole da shippers patentati. La seconda stagione ha lasciato in sospeso parecchie cose su questo fronte. Ci vengono subito in mente Kala (Tina Desai) e Wolfgang ovviamente, ma non solo. Sun (Bae Doona) e il bel detective sono un’altra coppia che vorremmo vedere insieme. Will e Riley (Tuppence Middleton) hanno ancora molto da raccontare. E poi, diciamocela tutta, a chi non piacerebbe vedere il matrimonio di Nomi (Jamie Clayton) e Amanita (Freema Agyeman)?

Sense8

L’UNIVERSO SENSATE

Non dimentichiamoci che la seconda stagione ha introdotto un vero e proprio universo sensate. Da quello che abbiamo visto finora, non abbiamo fatto altro che grattarne la superficie. Conoscere meglio le dinamiche di questo “mondo nel mondo” sarebbe probabilmente sognare troppo in grande. Però ci piacerebbe sicuramente sapere qualcosa di più.

LEGGI ANCHE: Sense8: ecco i 5 momenti migliori condivisi dal cluster

Ecco quindi alcune delle motivazioni che giustificherebbero un film. Tuttavia, la questione non è così semplice come sembra. Qualche giorno fa, J. Michael Straczynski, co-creatore di Sense8 insieme alle sorelle Wachowski, ha risposto ad una serie di domande dei fan su Twitter. Queste risposte sono state delle vere e proprie rivelazioni sul futuro dei personaggi. In pratica, hanno in buona parte risolto molti dei dubbi che erano rimasti dopo la fine della seconda stagione. Inclusi alcuni di quelli elencati qui sopra.

Vediamone qualcuna qui di seguito.

AVVISO: QUESTA PARTE DELL’ARTICOLO CONTIENE RIVELAZIONI SUL FUTURO DI EVENTI E PERSONAGGI DI SENSE8. NON SONO PROPRIAMENTE SPOILER, DAL MOMENTO CHE LA SERIE È STATA CANCELLATA. MA RISOLVONO BUONA PARTE DEI MISTERI LASCIATI IN SOSPESO DAL FINALE DELLA SECONDA STAGIONE.

SUN VIENE SCAGIONATA

Lo speravamo ma non potevamo esserne certi. In uno dei post su Twitter, Straczynski ce lo ha confermato. Il detective sarebbe sopravvissuto e avrebbe identificato il fratello di Sun come colui che gli aveva sparato. Successivamente avrebbe aiutato Sun a scagionarsi e lei alla fine sarebbe ritornata alla sua vecchia vita.

LEGGI ANCHE: Miguel Ángel Silvestre: le 10 cose che non sapete sull’attore di Sense8

QUALCUNO DEL CLUSTER POTREBBE MORIRE

Ecco, questa è invece una cosa che non avremmo voluto sentire. Straczynski ha scritto che lui e le Wachowski avevano pensato di uccidere qualcuno all’interno del cluster. Non erano ancora giunti ad una decisione definitiva, ma le probabilità ruotavano attorno a Will.

RILEY DIVENTA UNA SORTA DI LEADER DEI SENSATES NEL MONDO

Forse in conseguenza della perdita di Will, ma sembra che il futuro avesse grandi cose in serbo per Riley. Sarebbe infatti diventata una specie di Che Guevara dei sensates. Grazie a lei e al suo senso materno infatti, gli altri membri del cluster avrebbero dato vita a nuovi sensates. Questi avrebbero portato avanti una sorta di rivolta contro la BPO, unendo tutti i sensates del mondo.

LEGGI ANCHE: Sense8: le reazioni del cast alla cancellazione della serie

KALA E WOLFGANG FINISCONO FINALMENTE INSIEME

Le dichiarazioni di Straczynski sembrano confermare che avremmo avuto un lieto fine, almeno per quanto riguarda Kala e Wolfgang. Questo ci conferma innanzi tutto che il salvataggio di Wolfgang sarebbe probabilmente andato a buon fine. In più, sembra che il marito di Kala, Rajan, fosse invischiato in una serie di affari loschi che lo avrebbero condotto alla morte. Kala e Wolfgang avrebbero quindi potuto stare insieme.

Sense8

GIUSTIZIA È FATTA

Un fan chiede infine se se i nostri sensates avrebbero finalmente ottenuto giustizia. Straczynski risponde che ce l’avrebbero fatta, il ché fa supporre che avrebbero infine sconfitto la BPO. Lo sceneggiatore ha anche aggiunto che avrebbero cambiato il mondo per sempre e per il meglio.

LEGGI ANCHE: Alfonso Herrera: le 10 cose che non sapete sull’attore di Sense8 e The Exorcist

Queste sono le rivelazioni fornite dal co-creatore della serie. Come vediamo, risolvono buona parte dei problemi lasciati aperti dal finale di stagione.

La domanda a questo punto sorge spontanea: quanto sarebbe davvero utile un film? Abbiamo, se non tutte, perlomeno molte risposte e siamo a conoscenza degli eventi principali che avrebbero interessato i personaggi. Ci rimane il rimpianto di dover immaginare questi eventi piuttosto che vederli concretamente. Ma non abbiamo più quella bruciante curiosità di conoscere il destino degli otto protagonisti.

In più, non dimentichiamo che uno dei co-creatori della serie ha ritenuto opportuno diffondere queste notizie su Twitter. Se non altro, questo dovrebbe darci un indizio su quanto (non) sia reale la possibilità di un film, o di una continuazione di qualche tipo della storia. Che senso avrebbe fare degli spoiler così grossi se in cantiere ci fosse un piano per il futuro della serie?

Per quanto quindi l’idea di un film di Sense8 sia allettante, i fatti ci dicono che è abbastanza improbabile che accada davvero. Poi, come detto in apertura, la speranza è l’ultima a morire. Quindi, chi lo sa?

Comments
To Top