fbpx
News Serie TVSerie Tv

Sense8 a rischio cancellazione? Parte l’hashtag #RenewSense8

Un tweet da parte dell’attore Brian J. Smith ha mobilitato i fan di Sense8 che hanno fatto partire una campagna per sostenere il rinnovo della serie.

Brian J. Smith, ha twittato un messaggio che ha diffuso un certo allarme tra i fan su una possibile cancellazione di Sense8. L’attore, che nella serie interpreta il poliziotto Will Gorski, ha scritto che è il momento giusto per “fare un po’ di rumore.” Ha inoltre incoraggiato i fan a far partire la campagna #RenewSense8.

Qui sotto il tweet originale:

L’allarme per un’eventuale cancellazione non è del tutto ingiustificato. Dopotutto, già nel mese di Maggio, Netflix ha cancellato The Get Down. Lo show, come Sense8, era stato lodato per il modo in cui aveva trattato la diversità e l‘integrazione.

La seconda stagione di Sense8 è stata distribuita su Netflix il 5 Maggio. Eppure non è ancora arrivata la conferma di un rinnovo da parte della compagnia. I fan sono quindi preoccupati che non ci sarà una terza stagione. Il che ci impedirebbe di conoscere la risposta a tutte le domande che il finale di stagione ha lasciato aperte.

Non si capisce bene da dove siano partite le voci di una possibile cancellazione della serie.  La cancellazione di The Get Down aveva impensierito i fan, è vero. Ma sembra sia stato il tweet di Brian J. Smith a spingerli ad agire. L’attore ha citato il tweet di un fan della serie che ha scritto “Se non mostriamo il nostro supporto per Sense8, potrebbe non essere rinnovato. Facciamo partire la campagna #RenewSense8”.

LEGGI ANCHE: Sense8: quando l’imperfezione diventa amabile – Recensione seconda stagione

La reazione è stata istantanea e già meno di 24 ore dopo è possibile vedere online una quantità sempre crescente di tweet a sostegno della campagna. Ogni fan personalizza l’hashtag #RenewSense8, sottolineando quello che lo show rappresenti per loro. Nel panorama odierno, esiste molto poco a livello mediatico che affronti gli stessi temi di Sense8. Molti spettatori si sono identificati con le tematiche trattate, non solo riguardo i diritti LGBTQIA, ma in generale per quanto riguarda i temi legati alla diversità e all’inclusione del diverso.

LEGGI ANCHE: Sense8: Tuppence Middleton parla di Riley e della stagione 2

Lo show è molto costoso e lungo da realizzare, questo lo sappiamo. I costi a episodio sono approssimativamente di 9 milioni di dollari e la seconda stagione ha richiesto mesi e mesi di riprese in 16 location diverse attorno al mondo. E tuttavia, lo show è importante nel mondo di oggi, come anche il cast ha dichiarato, e sarebbe un peccato vederlo scomparire.

I fan di Sense8 vogliono assicurarsi che ci sarà una terza stagione e sperano che utilizzare i social media li aiuterà in tal senso. Di sicuro l’appello dell’attore ha causato reazioni a livello mondiale.

Ecco qualche esempio:

https://twitter.com/epiploon_/status/869557746009591812

I tweet pubblicati descrivono molte ragioni per cui lo show dovrebbe essere salvato. Come abbiamo già detto, il messaggio positivo di integrazione e rispetto della diversità che lo show diffonde ha colpito molto i fan.

Volendo, non c’è ancora motivo di essere troppo pessimisti. Come ricordiamo, la prima stagione di Sense8 è stata distribuita il 5 Giugno del 2015. La serie è stata tuttavia rinnovata per una seconda stagione solo agli inizi di Agosto. Poi abbiamo aspettato quasi due anni prima di vederla. Stessa cosa per 13 Reasons Why, che pure è stata un successo pazzesco. Anche per questa serie è passato più di un mese prima di avere la conferma del rinnovo per una seconda stagione.

LEGGI ANCHE: Sense8: Jaimie Clayton parla della seconda stagione dello show

Voci su un possible rinnovo o cancellazione di Sense8 si rincorrono da mesi ormai. A peggiorare le cose, ad un certo punto i contratti degli attori stavano per scadere. Poi, a Marzo era sembrato che la Netflix si stesse muovendo per firmare dei nuovi contratti. Il che aveva ridato forza alle speranze dei fan.

In precedenza, sempre l’attore Brian J. Smith aveva dichiarato che il destino e il futuro dello show erano in parte in mano ai fan. Che la serie sia effettivamente a rischio cancellazione o no quindi, è sempre una cosa buona da parte dei fan far sentire la propria voce. “Fare un po’ di rumore” come dice Smith.

LEGGI ANCHE: Sense8: il backstage della seconda stagione con l’attrice italiana Valeria Bilello

Netflix non rende noti i suoi dati d’ascolto, quindi non ci è possible sapere quanto la serie abbia avuto successo in termini di spettatori iscritti al portale. Tuttavia, a giudicare dalla mobilitazione di Twitter dopo l’appello dell’attore, sembra che il numero di fan attorno al mondo sia molto folto. Finora non sono spuntate dichiarazioni di Netflix in risposta alla petizione. Possiamo solo sperare che la compagnia stia prestando attenzione alle richieste dei fan.

Ah, e ovviamente #RenewSense8.

Valentina Bonomo

Sono appassionata di libri, cinema, serie TV, anime, manga, musica e chi più ne ha più ne metta. Adoro viaggiare e sono sempre curiosa di scoprire e imparare cose nuove. Chiamatelo entusiasmo della giovinezza se volete, ma finché dura me lo tengo ;)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button