fbpx
Recensioni

Scandal: Recensione dell’episodio 4.14 – The Lawn Chair

Dopo lo scorso episodio pieno di tensioni, soprattutto nel finale tra Fitz e Olivia, questo quattordicesimo episodio rompe decisamente il ritmo e mette in pausa la trama orizzontale di questa quarta stagione.

scandal_414_1L’episodio, ispirato ad una storia vera – il 9 agosto 2014 Michael Brown viene ucciso dai proiettili di un agente di polizia nella città di Ferguson, Missouri – racconta più che altro una situazione fin troppo famigliare negli Stati Uniti ma non solo. Senza focalizzarsi sul colore della pelle, questo episodio racconta dei pregiudizi e delle ingiustizie. Di come le minoranze e i deboli spesso non siano correttamente rappresentati al potere e subiscano ingiustizie quotidiane.

scandal_414_3Un episodio ben scritto che però, parlando esclusivamente degli aspetti relativi alla trama, non stupisce. Poco importa se siete a conoscenza del caso Ferguson o se non ne avete mai sentito parlare. L’episodio è scontato nei suoi avvenimenti e poco coinvolgente forse proprio perché si discosta completamente dalla trama orizzontale dell’intera stagione e rompe quindi una tensione che andava, a mio avviso, sfruttata. Forse negli Stati Uniti, dove il tema è sempre molto presente, questo episodio ha avuto una valenza culturale completamente diversa, soprattutto se pensiamo che è stato trasmesso pochi giorni prima del 50esimo anniversario degli scontri di Selma.

scandal_414_Non voglio dire che l’episodio non fosse bello. Anzi, alcune scene sono state magistrali. Courtney B. Vance è potente nel suo ruolo di padre addolorato ma deciso nell’avere giustizia e Michael Welch, nel suo discorso finale, quando essenzialmente si costituisce senza averne coscienza, arriva dritto al cuore, spezzandolo in mille pezzi. Ma nonostante queste due perle di recitazione l’episodio lascia ben poco e difficilmente sarà un episodio memorabile per la serie. Diciamo che per un episodio Scandal si è travestito da Law&Order, o da Criminal Minds. Personalmente adoro entrambi i telefilm ma non mi strappo i capelli se perdo un episodio in quanto so di poter continuare la visione senza particolari problemi. Così non dovrebbe essere per Scandal.

scandal_414_2Spulciando però la trama di questo episodio ci sono comunque delle informazioni che ci vengono date e che sicuramente rivedremo nei prossimi:

– Mellie e Fitz non sono mai stati così uniti da quando hanno deciso di essere sinceri l’uno con l’altra. Fitz è deciso a rispettare la promessa fattale e preferisce optare per un Vice Presidente dal basso profilo – anche se credo che la senatrice Susan Ross potrebbe riservare delle soprese – che non sarà in futuro di intralcio alla candidatura dell’attuale First Lady invece di affidarsi a qualcuno che potrebbe effettivamente essere un supporto negli anni ancora mancanti alla fine del suo mandato.

– Olivia is broken. Non so bene come tradurre questa frase che in inglese rende perfettamente il concetto. Qualcosa all’interno di lei si è rotto. L’Olivia che conoscevamo non avrebbe mai mostrato cedimenti in pubblico ma soprattutto avrebbe avuto la forza di controllarsi. Fatico però a credere che ciò che le abbia causato questo stato siano le azioni di Fitz.

– Huck e Quinn stanno raggiungendo un equilibrio, per quanto malsano e malato. Credo davvero che potrebbero aiutarsi molto a vicenda, così come credo che Jake, avendo passato esattamente le stesse sofferenze, potrebbe aiutare Huck a non far mai uscire la bestia che è in lui.

Per restare sempre aggiornati su Scandal con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per Scandal Italia: It’s Handled, Mi nutro di serie tv, Thank God is Tursday – SHONDALAND

Comments
To Top