fbpx
Recensioni

Scandal: recensione dell’episodio 4.02 – The State of the Union

My son, my son is dead. And I ask you here tonight, without a teleprompter, without a speech, without anything but my love as a husband and a father and an American, how many other people’s children are we going to let die before we put a stop to this?”

Il discorso sullo Stato dell’Unione è uno degli eventi più importanti per il Presidente degli Stati Uniti. Ogni anno il leader del mondo libero ha l’occasione di parlare al Congresso e ai cittadini americani in diretta su, appunto, la stato del suo mandato. A cosa rivolgerà la sua attenzione il Presidente il prossimo anno? Qual è l’argomento che gli sta più a cuore?

scandal-402Questo importante appuntamento non poteva capitare in un momento peggiore per la First Family, con Mellie ancora in lutto per la scioccante morte di Jerry, Fitz che cerca di prendersi cura di lei e Cyrus che deve difendere il presidente dagli attacchi del suo stesso partito. Inoltre il presidente repubblicano ha un messaggio difficile da diffondere quest’anno: Fitz vuole rivedere il diritto, sancito dalla Costituzione, di possedere e portare armi di ogni cittadino americano.

In questo clima particolarmente instabile, fortuna che Olivia Pope abbia lasciato la sua isola – mi chiedo ancora perché diavolo abbia aperto quella busta – per dare una mano alla Casa Bianca. Certo, il suo aiuto non è stato proprio spontaneo. E’ stata necessaria una piccola spintarella – leggi ricatto – da parte di Cyrus che, senza l’amore della sua vita e e senza carne, pare sia diventato ancora più spietato.

Così miss Pope torna in azione, cercando di rimettere in sesto gli Elliott, la coppia formata da due eroi americani simbolo della riforma delle armi che devono presenziare all’evento. Questa coppia un tempo innamorata che ora non fa altro che litigare e odiarsi ci ricorda proprio i Grant, e Olivia ormai è esperta nel creare finte coppie felici.

Intanto Jake, deluso per aver perso il suo piccolo Paradiso, ritorna ad essere l’ultimo dei pensieri di Olivia e torna anche lui in azione, indagando sull’omicidio di Harrison. Diciamolo che si sta comportando un po’ da imbecille, con tutta la storia delle sveltine, ma è il suo modo di dimostrare il suo risentimento a Liv per scandal-402-03essersi fatta di nuovo trascinare nell’oscuro mondo della politica.

Ora che miss Pope è ufficialmente tornata, i Gladiatori possono tornare al loro lavoro, ma non è possibile far finta che non sia successo nulla. La situazione tra Quinn e Puck è ancora strana, come prevedibile quando due strambi e violenti si innamorano. David Rosen deve affrontare un piccolo contrattempo che sembra allontanarlo dalla sua carica di procuratore generale, ma dimostra di aver imparato tanto da Olivia e agisce da vincente, senza pensare alla morale o alle conseguenze, proprio come i Gladiatori.

Abby, ormai, ha accolto il pesante fardello di sostituire Olivia: non la invidio per niente. E se da un lato fallisce miseramente con la stampa, dall’altro riesce a dare una scossa, seppur momentanea, a Mellie, con un discorso tutt’altro che delicato.

Ah, Mellie. E’ vero che ogni giorno migliaia di persone perdono una persona amata. Ma la morte di un figlio è un’altra storia. Cerca di spiegarlo a Cyrus e a Fitz che lei proprio non riesce a pensare ad altro. Non può più indossare un bel vestito e sorridere alle telecamere perché nulla sembra avere più importanza. Eppure le parole di Abby riescono a colpirla e la convincono a fare il suo lavoro da First Lady, dimostrando a sé stessa, a Fitz e al popolo americano una grande forza.

scandal-402-01E finalmente, verso la fine dell’episodio, Fitz tiene il suo discorso. Non prima di averlo fatto controllare da Olivia. Il loro incontro è stato meno emozionante di quanto mi aspettassi, ma è stato in effetti molto naturale. Al momento il Presidente ha cose molto più importanti a cui pensare della sua amante, e riesce a vederla come un’amica e una fidata consigliera. E Liv gli fa capire che c’è qualcosa che manca nel suo discorso.

Così, quando Fitzgerald Grant sale sul palco e ad un certo punto decide di non seguire il discorso scritto avviene la magia. Io adoro Fitz come Presidente. Lo trovo onesto ed emozionante, e la sua genuinità arriva soprattutto quando decide di parlare liberamente. L’attenzione di tutti è incentrata sulla famiglia Grant e sul lutto che li ha colpiti? Ok, parliamone. Ed ecco che, mentre Fitz parla della forza dimostrata da Mellie e dal difficile periodo che stanno tutti passando, è naturale che scenda la lacrimuccia.

Il secondo episodio pone, più del primo, le basi di questa quarta stagione. Ora sappiamo con certezza che il nemico da sconfiggere è Lizzie Bear, che ha trovato il punto debole di Cyrus ed è disposta a tutto pur di far rimuovere Fitz dalla sua carica. Vedremo, probabilmente, molto meno Olitz e più scene hot tra Olivia e Jake – la cosa non mi dispiace affatto. E i Gladiatori? E’ strano non vederli più in azione come un team, ma sono certa che presto torneranno ad essere una famiglia.

Per restare sempre aggiornati su Scandal con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per Scandal Italia: It’s Handled

Comments
To Top