fbpx
Comic-Con

San Diego Comic-Con 2016: il panel di Sherlock

sherlock

Come da tradizione, anche il più amato dei detective della letteratura mondiale è stato protagonista di uno dei numerosi panel dell’edizione 2016 del San Diego Comic-Con. Stiamo parlando, ovviamente, di Sherlock. Benedict Cumberbatch, Mark Gatiss, Amanda Abington, Steven Moffat e Sue Vertue hanno raccontato ad una nutrita folla qualche anticipazione su cosa vedremo nella prossima stagione. Ma la sorpresa più grandi per i fan è stato sicuramente la proiezione del primo teaser trailer ufficiale.

Il video parte dal punto, anzi dal quesito con cui la scorsa stagione ci aveva lasciato: Moriarty, la nemesi di Sherlock, è ancora vivo e pronto all’azione?

“Qualcosa sta arrivando … forse è Moriarty, forse non è” dice Sherlock. Nel trailer si vedono anche delle scene in un ospedale in cui i nostri sembrano alquanto sconvolti e un uomo di spalle che assomiglia moltissimo ad Andrew Scott, insinuando ancora di più il dubbio che la morte di Moriarty possa essere stata solo una messainscena.  Purtroppo dovremo aspettare il 2017 per avere finalmente una risposta, ma nel mentre possiamo godere delle prime immagini di un altro atteso villain, Culverton Smith che (come già annunciato) avrà il volto e la voce di Toby Jones. E sembra proprio che sarà davvero un gran bel cattivo.
Ma il video promette altri momenti di tensione. “Fuori da casa mia, rettile!” così la signora Hudson apostrofa Mycroft, mentre Molly rimprovera per l’ennesimo volta il detective di Baker Street, suggerendogli che la situazione in cui si trova non è un gioco.

Durante il panel sono emerse altre novità e indiscrezioni sulla prossima stagione. Ecco una lista delle più salienti:

– Mark Gatiss ha affermato che mancano solo due settimane alla fine della produzione della quarta stagione e che martedì gireranno una “scena enorme”. Benedict Cumberbatch ha raccontato che dovranno girare questa settimana 26 pagine.

– Steven Moffat, Gatiss e Cumberbatch hanno parlato dell’evoluzione del detective. “Non puoi fare uno show su un genio che non impara, altrimenti non è un genio” ha asserito Moffat, aggiungendo che l’unica cosa che non cambierà è il cappotto, anche se Sue Verte ha molte volte proposto di farlo. Cumberbatch ha risposto che ogni tanto sarebbe il caso di toglierlo quel cappotto, specialmente quando fa molto caldo.

– Amanda Abington ha affermato che questa stagione sarà la più cupa. Ha inoltre descritto il suo personaggio come impertinente e difficile, aggiungendo che ha scoperto solo alla fine che Mary fosse un’assassina. “Ogni personaggio di questa serie è in qualche modo imperfetto e molto interessante da interpretare”. Nella prossima stagione vedremo anche Mary alle prese con la maternità.

– A breve Cumberbatch sarà al cinema con un nuovo ruolo, quello di Dottor Strange. Per l’attore inglese Sherlock è molto più strano di quanto lo sia il personaggio della Marvel, anche se entrambi sono molti cerebrali.

– Gatiss ha scherzato sullo speciale vittoriano, dicendo che è stato molto più costoso di un episodio normale. “Abbiamo pensato che sarebbe stato interessante tornare agli inizi” ha raccontato. Per Cumberbatch è stato eccitante viaggiare tra le epoche e ciò gli ha dato la possibilità di interpretare lo stesso personaggio in un modo diverso, dando al suo Sherlock vittoriano un’aria più severa. Ha inoltre scherzato sul fatto che quella versione aveva i capelli pettinati all’indietro più facile da mantenere, invece che una testa piena di riccioli.

– Gatiss ha affermato che potrebbe non esserci una quinta stagione, ma una sesta sì.

– Cumberbatch ha descritto il lavorare con i suoi genitori come un “plesasure“.

– Gatiss, Moffat e Vertue hanno anche rivelato tre nomi chiave per la prossima stagione: Thatcher, Smith e Sherrinford.

A final tease from Comic-Con for Season 4. Three names. What could they mean? #Sherlock #SDCC #SDCC2016

Pubblicato da Sherlock su Domenica 24 luglio 2016

Tante curiosità ma anche tanti piccoli indizi da uno dei panel più attesi di questo Comic-Con. Non resta che fare i bravi sherlockiani e mettere insieme i pezzi di un puzzle che potrebbe arrivare sul piccolo schermo già all’inizio del prossimo anno.

Fonti: Digital Spy, EW, Digital Spy

Comments
To Top