fbpx
10 cose che...

Ruth Wilson: 10 cose che non sapevate sull’attrice de La Bussola d’oro

Ruth Wilson

Ruth Wilson, con il suo carisma e la sua bravura, ci ha stupito più e più volte interpretando personaggi complessi e mai banali. Indimenticabile nei panni della appassionata Jane Eyre, sorprendente nel ruolo dell’affascinante psicopatica in Luther e ammaliante come caparbia e spietata Mrs Coulter ne La Bussola d’Oro. Se come noi siete fan della camaleontica Ruth Wilson non potrete perdervi le curiosità su di lei che abbiamo raccolto.

Ecco 10 cose che forse non sapete su Ruth Wilson

Ha interpretato sua nonna

Nel novembre 2018, ha recitato come protagonista nel dramma della BBC Mrs Wilson. E’ stato un ruolo particolarmente speciale per Ruth Wilson in quanto, non solo era la produttrice esecutiva della serie, ma recitava la parte di sua nonna. La nonna di Ruth, Alison Wilson è stata la terza di quattro mogli dell’ex ufficiale e romanziere dell’MI6, Alexander Wilson (il nonno di Ruth). Sono stati sposati per 22 anni ma, dopo la sua morte, la donna ha scoperto che suo marito aveva anche un’altra moglie. Alison è morta nel 2005 senza sapere delle altre due mogli.

Luther Ruth Wilson
Ruth Wilson in Luther

Sa tosare le pecore

Per prepararsi al ruolo di Alice Bell, lavoratrice agricola, nel film Dark River del 2017 Ruth ha trascorso tre settimane nel Somerset. Lì ha imparato come radunare e tosare le pecore, come castrare gli agnelli e come scuoiare i conigli.

Ha vinto numerosi premi

Sapendo bene quanto sia brava e talentuosa non sorprenderà sapere che Ruth ha accumulato numerosi premi prestigiosi. Oltre a vincere due Oliver Award (il primo come migliore attrice per Anna Christie e il secondo come migliore attrice non protagonista per A Streetcar Named Desire), è stata anche onorata con un Golden Globe per la sua performance in The Affair. Ha ricevuto anche una nomination per un British Academy Television Award come migliore attrice e un Golden Globe per Jane Eyre.

LEGGI ANCHE: La bussola d’oro 2: tutto quello che sappiamo sulla seconda stagione

Le piace tirare pugni

È una pugile dilettante. In un’intervista del 2013 con il Guardian, Ruth ha rivelato di aver scoperto una nuova passione per la boxe. “Non sono Mickey Rourke, ma lo trovo un esercizio fantastico. Tutto il corpo si allena. Faccio una mezz’ora molto intensa due volte a settimana. Lo adoro!”, ha detto con entusiasmo.

his dark materials - queste oscure materie
Ruth Wilson ne La Bussola D’oro

L’abbandono di The Affair resta un mistero

I fan di The Affair sono rimasti sconvolti nel 2018 quando Ruth Wilson ha rivelato che avrebbe lasciato la serie. Nonostante sia passato tanto tempo, Ruth non ha ancora rivelato pubblicamente il motivo della sua brusca uscita di scena (è arrivata addirittura a dire che non le è permesso dirlo). Alcuni testimoni avrebbero parlato di un ambiente tossico sul set e di un concreto disagio di Ruth davanti alla grande quantità di scene di sesso e di nudo. Ruth ha preferito non commentare.

LEGGI ANCHE: The affair: Ruth Wilson parla di Dawson’s Creek e della sua passione per Joshua Jackson

Tiene molto alla privacy

Sebbene Ruth abbia parlato ampiamente della storia della sua famiglia nelle interviste, è notoriamente molto attenta alla sua privacy. Nell’agosto 2016, si è affrettata a mettere a tacere le voci su un’avventura tra lei e il co-protagonista di The Affair Joshua Jackson con il commento “Le persone non sanno cosa succede nella mia vita privata, quindi si lanciano in congetture dopo aver visto una sola foto. In realtà non sanno se sono single o no. Non me lo hanno chiesto e io comunque non avrei risposto. Semplicemente non ne parlo.” Oltre a Jackson, è stata anche collegata a Jake Gyllenhaal e Jude Law.

E’ impegnata nel sociale

Nel 2017 è stata in Ruanda in Africa con Save the Children, dove ha parlato, giocato e fornito sostegno a bambini e adolescenti fuggiti dalle loro case a causa di abusi e povertà. Ruth Wilson ha documentato la sua esperienza con un diario fotografico, pubblicato da Harper’s Bazaar.

ruth wilson
Ruth Wilson

A Ruth Wilson piacerebbe interpretare Amleto

“Mi piacerebbe interpretare Amleto. Shakespeare non ha scritto tanti grandi ruoli per le donne. Si entra in scena, si dice una battuta e poi si passano quattro ore ad aspettare dietro le quinte la battuta successiva. Non nascondo che è una sfida che mi spaventerebbe a morte. Ma è anche vero che se non hai paura, allora hai sbagliato lavoro.”
Un altro personaggio che le piacerebbe interpretare è uno dei cattivi di Bond.

LEGGI ANCHE: 10 (tra le) migliori serie tv in costume da recuperare subito

Adora i personaggi complicati

“Amo incontrare persone nuove e analizzare il loro mondo. Mi piace affrontare un puzzle da risolvere. Ecco perché lavoro così tanto sui personaggi prima che inizino le riprese. Anche se alla fine non influisce sulla mia performance, trovo molta più soddisfazione se ho una comprensione molto ampia del materiale.”

Ama moltissimo il teatro

“Provengo dal teatro e mi sento come se dovessi ritornarci ogni pochi anni, perché per me è come un nutrimento per l’anima. Come attrice, il teatro è il luogo in cui si ha più controllo, nessuno ti taglia o ti modifica e tu puoi raccontare una storia ogni notte. Fare teatro migliora sempre la fiducia nelle mie capacità e migliora le mie scelte nel lavoro cinematografico e televisivo. Tendo a fare scelte più audaci e interessanti dopo aver fatto teatro.

Comments
To Top