fbpx
Recensioni

Revenge: Recensione dell’Episodio 4.12 – Madness

Con la morte di Daniel Grayson abbiamo finalmente capito che l’intenzione originaria degli sceneggiatori, più che un telefilm basato sulla vendetta di un’orfanella di padre era, invece un “sisalvichipuò / anvedichetiammazzo” dell’alta società degli Hamptons stile Hunger games. Essì, perché anche per chi avesse la memoria piccina, quella di Daniel Grayson non è la prima bara sotterrata in quattro stagioni. Il primo a dare inizio a questa fantastica battuta di caccia è stato il mitico Frank, la guardia del corpo di Grayson manor, quando il telefilm, all’epoca dignitoso e con una credibilità ancora piuttosto alta, richiedeva ancora guardie del corpo, limo e happy hour a tutte le ore. Poi, inspiegabilmente, il conto alla rovescia per un cast dimezzato: Lydia (resuscitata poi), Amanda, Declan, Pascal, Aiden, Conrad ed infine… Daniel (senza considerare le morti inutili tipo: padre di Jack, patrigno di Victoria, Gordon Murphy, Padma Lahari, Helen Crowley, Takeda…  e potrei continuare all’infinito). Insomma, sembra proprio che l’unico modo per convincere la nostra Emanda che il suo piano di vendetta ormai faccia acqua da tutte le parti, sia che rimanga da sola e che non ci sia più nessuno nei confronti del quale pianificare una vendetta.

ImmagineTralasciando il livello di iella cui Emanda è ormai soggetta (basti pensare che stanno morendo tutti i ragazzi con cui ha limonato, e se fossi in Jack, sinceramente, mi preoccuperei), ufficialmente proporrei che la grottesca sceneggiatura di Revenge entri a far parte del patrimonio UNESCO. Non ci bastava l’inconcludente vendetta di Emanda, ora si ci mette anche David Clarke, il quale, nello scorso episodio, le confessa in uno dei rari sprazzi di condivisione paterna che stava per uccidere Victoria, con cui, nel frattempo però condivideva le stesse lenzuola di seta. Allora capisci che la schizofrenia è davvero ereditaria.

Ma nello squilibrio più totale, un barlume di misericordia spinge Emanda a dissuadere suo padre dal suo personale piano di vendetta, rifilandogli la scusa che la morte per Victoria sarebbe troppo caritatevole. L’intenzione è quella di farla soffrire ancora di più perché la povera cagna bastonata ne ha subite poche nella vita! Ma il vero proposito è quello di buttare nel cesso quattro anni intensi di ulcera duodenale per andare via insieme dagli Hamptons come la famigliola felice della prima pubblicità Buitoni.

revenge-4x12-aNel frattempo Victoria, sprovvista ormai di figli suoi, fa la mammina al ciuffo più sgargiante degli Hamptons, Margaux: con lo sguardo da trota asfissiata rifila una scatola che, idealmente, racchiuderebbe la vita di Daniel, ma la prima a rendersi conto che una scatola 20×30 non convince è Margaux che, per movimentare la tragedia greca in atto tra le due, s’adira e getta all’aria la scatola proclamando di voler educare suo figlio a suon di shatush e verità e noi siamo contenti che un po’ di iniziativa ogni tanto lo prenda anche questo personaggio, pure lei perseguitato dal karma della morte. Ma la pace viene subito ripristinata quando, a seguito di uno svenimento, pure questo molto poco credibile di Margaux, Victoria appare come una papessa fiera e compunta in ospedale ed inzuppa ancora un pochino il biscotto nel latte, raccontando a Margaux la storia della Walt Disney di Amanda Clarke aka Emily Thorne. Nel frattempo, però, nascosto dietro la porta opportunamente spalancata di trova Ben e, quindi, ora ufficialmente tutto il mondo conosce la vera identità di Emanda, #restinpeaceEmilyThorne.

682e744fbe761474308cb18739266156Nel frattempo Emanda, che è la prima a soffrire di chiari disturbi d’alienazione, non manda giù la nuova #friendshipNoluise, perché il mondo deve servirla e riverirla infinitytimesinfinity. e rifilando un’altra pagnottella della serie “io voglio proteggerti, Nolan”, ficcanasa nel passato di Louise e la competizione tra le più pazze bitches degli Hamptons ha una nuova concorrente. Louise infatti dà il meglio di sé inscenando un carinissimo cabaret a cena con Nolan, Ems ed il fratello tra lei e la madre pseudo-presente visibile solo ai suoi occhi, convincendo il fratello, venuto da terre lontane che è il caso di riportarla agli erti colli del Clearmont. Ma niente di più entusiasmante in questo episodio delle conoscenze farmacologiche di Ems, la quale salva la san(t)ità mentale di Louise confessandole che in realtà la famiglia per tutto questo tempo l’aveva drogata per farle credere che fosse una pazza con la pala.revenge-4x12

Nel trash-caos dell’intero episodio, comunque, viene gettato un finale che, per una volta nella vita, sembra pseudo-azzeccato: al famoso faro dove David Clarke e Victoria andavano a darsi tanti bacini, si presenta Emanda al posto di David. E mentre le due giocano allo scaricabarile di chi sia la colpa della morte di Daniel, frecce narcolettiche a go-go per loro: Malcom Black è in città e darà del filo da torcere.

Comments
To Top