fbpx
Recensioni

Revenge: Recensione dell’episodio 3.21 – Impetus

Mentre ancora ci risuonava nelle orecchie il rumore delle eliche che frullavano Pascal, è successo l’impensabile! Ciò che è fantascienza pure per un telefilm di fantascienza come Revenge. Dopo tre anni di vendetta ad oltranza, Emanda è finalmente riuscita a concretizzare qualcosa e Conrad è finito dietro alle sbarre. Lo so, non ci sono i sigilli alla sua porta, la chiave non è stata buttata nelle profondità degli abissi e in vero neppure la morte ci assicurerebbe di esserci finalmente sbarazzati di lui. Ma per ora prendiamo quello che viene e intoniamo insieme il canto “L’ERA L’ORA”!

Come avevamo tutti capito istantaneamente, il rapitore di Charlotte altri non è che l’allegra squadra dei revengisti. Il piano è contorto come solo i migliori piani di Emanda lo sono. Rapire Charlotte al finto scopo di far confessare Conrad, quando in verità si vuole indottrinare Charlotte per farle poi rubare la vera confessione. Easy peasy! Cosa potrebbe mai andare storto? Tutto, considerato anche che Jack si trova a giocare un ruolo fondamentale… ma forse ultimamente le cose erano andate fin troppo storte, era tempo riscossa. La contorsione del piano e l’impressione che si sia arrivati finalmente ad azioni decisive, regala energia all’episodio e per una volta l’effetto incertezza funziona meglio dRevenge_321-02el solito.

Ma per vedere meglio come si sono comportati i nostri in questo ultimo capitolo della vendetta più lenta della storia, vi ho stilato una piccola pagella:

La Regina, inossidabile anche nel lutto più insensato: voto 10+. Splendida quando  nerissima e inquietantissima traumatizza i neonati al parco. A Conrad suona con sentimento una serenata di addio e poi si gode con languido abbandono il suo arresto. I suoi neuroni ultimamente vanno a mille. Che anche lei abbia finalmente visto la luce?

Psycho-Conrad: voto 10. Prima di tutto fa il regalo di eliminarsi e quindi passa a pieni voti. Ma la scena in cui perde le staffe e strilla e sputazza in faccia a Charlotte è il meglio che gli abbiamo visto fare in un sacco di tempo. Non sarebbe stato splendido vederlo diventare un malvagio psicopatico intento a sterminare gli Hamptons sotto lo sguardo annebbiato della polizia? Io voto sì a Conrad pazzo isterico.

Emanda, la vendetta va gustata ormai gelida: voto 8 di incoraggiamento. Sempre bello vederle fare la smargiassa nei panni di quella snob di Emily e poi era ora che combinasse qualcosa di concreto… tipo maltrattare gratuitamente Charlotte. Voto 5 per le contrazioni che le appaiono sul volto quando finalmente comprende di avercela fatta.

Aiden rugbista: voto 7. Ci nausea momentaneamente facendoci credere che voglia condividere i suoi problemi di cuore con Jack, ma poi ci delizia rivelandoci che lo stava solo prendendo per le chiappe. Triangolo in arrivo?

Provaci ancora Jack: voto 6. Al centesimo tentativo accompagnato da nuovo taglio di capelli e nuovo guardaroba, Jack sembra guadagnare qualche punto. Tutto da solo trova il trio revenge e gliele canta pure con decisione. Sembra fare qualcosa di sensato quando libera Charlotte ma poi scopriamo che stava solo seguento il piano di Aiden. Da quando gli hanno ricordato che è innamorato di Emanda ha buttato di corsa i corsi di francese e sembra aver acceso i neuroni di Revenge_321-03riserva. Peccato che la figura da pollo sia accessorio immancabile.

Daniel lo Smargiasso o come lui stesso si definirebbe “scemo senz’anima”: voto 3.
Aggiustandosi il ciuffo e sfoggiando facce alla culo di gallina, danza da un personaggio all’altro fingendosi oltraggiato e tormentato e spargendo mezze verità. Di cosa sia colpevole lui stesso credo lo abbia dimenticato. Quel che è certo è che venderebbe madre, padre e sorella se ce ne fosse bisogno. Scena top (una delle migliori dell’episodio): intento a blaterare cretinate viene placcato da Aiden. Qualcuno lo picchi di più.

Margeaux orfanella francese: voto 2. Ha dimenticato all’istante quanto amava Jack, Carl e il sogno di una vita da comune pezzente. Ed ora è alle prese con la verità su suo padre. Per quanto ancora prenderà in affitto i due neuroni di Daniel per capire le cose? E quanto ancora gli sceneggiatori ci faranno sospirare il tristissimo abboccamento tra mentecatti?

Charlotte la strillona: voto 1 e 1/2. Dopo tutto quello che le è capitato intorno, ancora non si è fatta un’idea sua, ma bastano 3 secondi di scarso lavaggio del cervello ad opera di un rapitore psicotico per convincerla finalmente che la sua famiglia è il male. Ha superato la data di scadenza.

Revenge_321-04Nolan: voto 1. Si fatica a trovargli qualcosa da fare. E il suo entusiastmo per quella patacca di Myclone è imbarazzante.

Il nuovo poliziotto: voto non pervenuto. Biondazzo che sembra appena uscito da una classicissima soap, si fa subito notare insinuando dei dubbi sull’innocenza di Conrad e facendo avance indegne a Emanda. Per quanti episodi lo avremo tra i piedi?

Menzione speciale all’apparizione totalmente inaspettata di Declan. Allora è esistito davvero!

Vi lascio con la semplice speranza che la vera resa dei conti avvenga tra la nostra Emanda e Victoria. Voglio una epica lotta nel fango!

Comments
To Top