fbpx
Recensioni Serie TvSerie Tv

Revenge: Recensione dell’episodio 3.12 – Endurance

Se le voci sono vere, Revenge si concluderà alla fine di questa stagione. Che fare, disperarsi o gioire?
Se di questa serie vogliamo salvare ancora qualcosa, non possiamo che gioirne. Per quanto l’addio agli Hamptons potrebbe lasciare un piccolo vuoto nei nostri cuori posh, è difficile negare che ormai la corda sia stata tirata un po’ troppo. Lo dimostrano i passi falsi e le strade senza uscita che hanno dominato quasi ogni episodio dalla seconda stagione in poi. Per questo motivo l’annuncio della chiusura dovrebbe essere accolto con fuochi d’artificio: potrebbe essere l’unico modo per goderci il gran finalone di questa primavera.

REVENGE - endurace 3.12 emilyQuesto dodicesimo episodio non è di per sé insignificante e gli si può riconoscere almeno il vago tentativo di mischiare le carte in tavola. Ma, come sempre, manca un quadro generale e ciò che succede e non succede genera un senso di esasperazione arrivato a livelli inaccettabili. Come se non bastasse, ad aggiungere sospiri esacerbati, ci si mettono le solite ridicole ingenuità. Sì, mi riferisco alla spietata Niko, la figlia di Takeda, che decide di dare la caccia all’assassino del padre, senza accorgersi, dall’alto della sua mastermind vendicativa, che se lo sta limonando.

Endurance: mai un titolo fu più appropriato.

Emanda sta per lasciare perdere tutto, fuggire da Grayson Manor, dichiarare fallita la sua missione e proseguire con la sua vita. Ma la sua vita, ora scopre, sarà sempre un’esistenza a metà, perché il suo tentato assassinio ha compromesso per sempre il suo fisico: non potrà mai più concepire dei figli e quindi realizzare quel suo istinto materno tenuto finora così ben celato.
Ecco bello e pronto un nuovo obiettivo di vendetta, benché tirato un po’ per i capelli. E’ verosimile pensare che Emanda scelga un’altra volta questa strada o sono gli sceneggiatori che le provano tutte per allungare il brodo? Dov’è finito il vero obiettivo, il vero cuore della storia? REVENGE - endurace 3.12 niko

Il 2014 si è aperto con il manico del coltello dalla parte dei Grayson e una Emanda smemorata e terrorizzata. Una settimana dopo, la storyline dell’amnesia è già sorpassata; Lydia, come è arrivata è sparita; Nolan e Patrick si odiano, no si amano, no si odiano ancora; e così via.
Tanto quanto la trama madre, la vendetta contro Victoria, viene diluita nel tempo senza una vera giustificazione, le sottotrame vanno e vengono nel giro di minuti, personaggi senza background piombano negli Hamptons dal nulla – sì, sempre questa Niko – per aprire un’ulteriore sottotrama, collegata per altro a un personaggio, Aiden, che è al centro di un’altra.
Il più delle volte queste schegge narrative impazzite sembrano espedienti per passare il tempo fino alla grande rivelazione finale, l’unico WTF che può generare ancora un qualche interesse.
REVENGE - endurace 3.12 danielVictoria riesce addirittura ad impossessarsi dell’infinity box (che scopriremo prontamente sostituita con una fasulla dal fido Nolan!): dovrebbe essere un momento da brivido, invece, per l’ennesima volta, è un nulla di fatto. Perché allora giocarsi questa carta? Sembra la scelta narrativa di chi brancola ormai nel buio e vuole concedere briciole al cardiopalma (beh, magari) correndo scioccamente il rischio di impoverire il big bang finale, in cui Victoria scoprirà la vera identità della sua arcinemica.

Il resto dei personaggi gravita come al solito attorno alle scelte poco chiare di Emanda e ormai si può dividere in facili sottocategorie, che non si prestano a particolari riflessioni:

l’utile: Nolan
l’inutile: Jack Porter
gli impresentabili: Charlotte e Patrick
i patetici: Daniel e la sua fidanzatina pasticcera, gli amanti ostacolati dalla propria stupidità

Il promo del prossimo episodio ci dà un assaggio di violenza domestica, crudeltà alla Grayson, e giochi psicologici non per tutti. Speriamo solo ci lascino con qualche vera svolta verso la terza e ultima parte di stagione. Speriamo ci sia ancora spazio e tempo per salvare l’insalvabile di questa soap dalle grandi premesse e il futuro incerto.

3.12 Endurance

disarmante

Valutazione Globale

User Rating: 1.45 ( 3 votes)

Puci

La linea comica non le appartiene. Scrive di trash e di serie in costume. Se poi sono trashate in costume, ancora meglio. Ogni tanto twitta @Lucia_Rino

Articoli correlati

Back to top button