fbpx
Recensioni Serie TvSerie Tv

Revenge: Recensione dell’episodio 2.11 – Sabotage

Conrad: “And how do you intend to do that?
Victoria: “Sabotage”.

Daniel è finito, a sua insaputa, nella rete dell’Initiative dopo aver spodestato il padre dal trono, e la potente e misteriosa Organizzazione non ha perso tempo a muovere la sua pedina per perseguire i propri intenti. Stanno indirizzando il nuovo e ingenuo amministratore delegato dell’impero Grayson ad acquisire una società di recupero crediti il cui futuro è incerto, la Stonehaven United Solutions; stesso modus operandi che aveva trascinato, anni fa, i sovrani degli Hamptons nella vicenda ‘David Clarke’. E non c’è da stupirsi che Victoria sia sul piede di guerra, mentre Conrad sembra essere preoccupato esclusivamente della sua futura carriera politica.
Nessuno può essere più determinato di una madre che vuole proteggere il figlio e, trattandosi di Victoria, sapevamo già quanto sarebbe stato piacevole vederla all’opera;  le sue armi sono state adulazione e sorrisi con le quali ha fatto leva sull’ego maschile di uno dei più grandi concorrenti della Grayson Global, il suo (ex pretendente?) Jason Prosser, inducendolo ad interessarsi alla società che Daniel sarebbe prossimo ad acquisire.
Adulazione e sorrisi di cui ha fatto sfoggio anche con Emily, grazie alla quale ha ottenuto l’informazione riguardo la suddetta società, ma noi sappiamo che non sono state le false lusinghe a portarla dalla sua parte. E nel caso ci fossimo interrogati sulle possibili conseguenze di un’alleanza tra Queen Victoria e la nostra ragazza in cerca di vendetta, siamo stati testimoni di come quest’ultima l’abbia sfruttata a suo vantaggio. L’obiettivo di Emily è arrivare all’Initiative, e Daniel è il piano di riserva nel caso quello principale non dovesse funzionare: è così che rassicura Aiden, che mostra evidenti segni di gelosia dopo il bacio tra i due a cui ha assistito.1065258606
Un’asta di raccolta fondi and the wine sono lo sfondo ideale per il loro piano d’attacco, che prevede di avvicinare l’esponente dell’Initiative, Helen Crowley, e fare in modo che Aiden conquisti la sua fiducia; ragione per la quale mettono in atto il falso rapimento, al quale prende parte anche Nolan, che chiarisce la scena confusa d’inizio episodio: Aiden che spara a qualcuno il cui volto è nascosto da una maschera ed il particolare di un tatuaggio sul polso che ci era sembrato familiare. Ma niente è mai quel che sembra, ed a proposito di ‘plans’… la voce fuori campo di Emily, che metteva in guardia sul fatto che un piano nasconde quasi sempre un punto debole, ci aveva tratto in inganno:

Si dice che i piani migliori vadano spesso in fumo. Perché non importa quanto siano accurati i dettagli… Un piano ha sempre un punto debole. E ci sarà sempre chi tenterà di sfruttarlo… Per condannare un piano e trascinare il suo autore al fallimento.

A meno che non volesse essere un riferimento a quanto accaduto ai Porter nella scorsa puntata, il tentativo di Jack di incastrare i fratelli Ryan gli si è infatti ritorto contro. Lo sviluppo di questa vicenda ed il conseguente coinvolgimento di Conrad Grayson, tuttavia, mi lascia alquanto perplessa. La storyline si è già conclusa oppure è appena iniziata? Sono molto curiosa a riguardo.
E il ritorno di Ashley? E’ avvenuto in modo piuttosto scontato, ma è indubbiamente nel suo stile.
Tornando ai ‘plans’, un altro piano con un punto debole, ammesso che esista, è sicuramente quello di Nolan; nel finale di mezza stagione era sembrato che lui avesse un asso nella manica e fosse intenzionato a riappropriarsi della Nolcorp, e se è davvero così il suo piano è già condannato dal momento che ha deciso di fidarsi della persona sbagliata. Scopriamo, infatti, non solo che Padma è una talpa ma anche del suo collegamento ad Helen Crowley; l’unico colpo di scena dell’episodio, anche se (forse) in molti l’avevano intuito.

Revenge_S02E11_HDTV_x264-LOL_m-2“Ogni piano ha un punto debole. A volte è il cuore… Anche in quelli che dovrebbero essere i più accurati. Ma una natura prudente non assicura sempre il successo. Quando un piano è costruito su fondamenta instabili… Il fallimento è più che una possibilità… E’ una certezza”.

Qual è il punto debole del piano di Emily, se ve n’è uno? Lei stessa e il suo cuore oppure Aiden?
Non credo ci possano essere dubbi su Emily dal momento che non ha mai permesso ai sentimenti di distoglierla dal suo proposito di farsi giustizia, dimostrando di essere un’ottima allieva di Takeda; ma ho delle riserve su Aiden, che sembra emotivamente coinvolto sia dal loro rapporto che dalla vendetta personale.
Non resta che aspettare e vedere se questa fondamenta siano stabili o meno.
Nel complesso, non un episodio all’altezza dei precedenti, a mi avviso, ma Revenge rimane comunque una serie che appassiona anche nei momenti in cui non è al suo meglio.

Nancy

Books, movies, TV series, my cat... Life is sweet.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio