fbpx
Recensioni

Revenge – 1.22 Reckoning (Season Finale)

Le premesse per un finalone di stagione ci sono tutte. Nolan rapito dall’uomo canuto. Daniel passato al lato oscuro dalla notte al giorno. Sammy morto (highlander, non ti dimenticheremo mai!). E una bella sbacionzata funeraria tra Emily e Jack, per altro spiata dalla serva inglese. Buttiamoci! Come al solito lo recensisco mentre lo guardo. 😉

Emily parte da quello che sa fare meglio: inscenare una bella finta rapina. Mettendo in mostra le sue doti recitative, strilla isterica e Daniel accorre tutto trafelato. C’era un uomo con capelli bianchissimi ed è scappato portando via qualcosa. Daniel punta diritto alla sua valigetta losca e ovviamente le prove contenute in essa sono scomparse. Sarai diventato malvagio ma non sei certo diventato più sveglio. Emily che se la gode un casino vorrebbe chiamare la polizia ma Daniel minimizza (anche se è chiaro che sta avendo un infarto)… non era nulla di importante.

La trappola di Emily è innescata e tesa. I maschi Grayson ora sanno esattamente chi sia il ladro. Emily ha messo in bella posa abbastanza prove da farlo apparire colpevolissimo. Se tutto va bene i cani si sbraneranno tra di loro.

Intanto nella casa della vendetta infinita Emily esplora la scatola delle prove. C’è un hard-disk ma è bloccato da password. Servirebbe Nolan ma lui è stranamente irraggiungibile così facciamo un salto alla sua villozza a cercarlo, ma la porta è aperta e la neve finta si scioglie tranquilla al sole. Qualcosa ovviamente non va. Sul tavolino da caffè c’è un portatile aperto e un live feed mette in contatto la nostra vendicatrice e il canuto rapitore, mentre Nolan è legato sullo sfondo tutto insanguinato. Lo scontro tra titani sta per iniziare. Speriamo solo che questo vegliardo si dimostri un po’ più tosto del compianto Frank.

E’ dura vedere il nostro Bill che da uomo del CTU è ora terrorista (ve lo ricordate in 24?). I due duellanti si incontrano in un anonimo parcheggio. Le carte sono scoperte perchè Emily si è presentata come Amanda Clarke. Il suo piano in vero non è chiaro, visto che sotto richiesta si cloroformia da sola per poi risvegliarsi ammanettata al muro insieme a Nolan. Bill (perchè non so come si chiama e quindi lo chiamerò così) sta aprendo il solito astuccino da torturatore provetto. Vuole assolutamente le prove che potrebbero incastrare l’Iniziativa, l’organizzazione terroristica per cui lavora. L’iniziativa ancora mi mancava… che io mi ricordi abbiamo avuto Sezioni, Direttori, Centri, Torri, Consorzi, Consigli e Alleanze. Questa la aggiungo alla lista.

Ma sottovalutavo Emily. E’ piuttosto brava a questo gioco e ha programmato tutto per far correre Bill a cercare le prove mentre lei e Nolan rimangono vivi ancora per un po’. Le prove sono nel classico armadietto di una stazione di pullman, ma è stata programmata un’e-mail che entro un’ora avvertirà le autorità. E a questo punto succede qualcosa che mi lascia senza parole… Bill maneggiando l’orologio di Emily vede l’iscrizione sulla casa “A David, per sempre. Victoria.” ed è scritta in Comic Sans! Permettetemi di ridere per mezz’ora.
Comunque… Bill commette un errore da dilettante e se ne va a recuperare la sua scatola lasciando i due ostaggi da soli. In due secondi la nostra vendicatrice estrae uno spillone dalla manica del suo maglione (!!!) e in un mezzo secondo apre tutte le manette. Nolan è ammirato e noi siamo un po’ storditi. I nostri preferiti si scambiano promesse di amore eterno (bè quasi! :P) e si separano. Nolan dovrà recuperare le prove mentre Emily attenderà Bill per fargli festa. Se qualcosa dovesse andare storto, che almeno Jack sappia che era amato.

Intanto succedono un sacco di altre cose inutili… quelle riguardanti Charlotte neanche le racconto. Jack va fino New York per restituire a Daniel il suo assegno attirandosi tutta l’attenzione che non avrebbe dovuto attirare. Come previsto ci vogliono 2 secondi alla serva inglese, che è sempre sottomano, per confessare tutto quello che ha visto spiando dalla finestra di Emily. Conrad intanto, sfoggiando valigette piene di soldi, progetta una una fuga alle Cayman e ha giusto il tempo di fidanzarsi con Lydia per tenerla dalla sua parte.

Senza alcun problema Nolan fa avere le prove ai federali, mentre Emily è in attesa di Bill, seduta comoda e armata di ascia. Si è tirata su i capelli e questo non promette nulla di buono.
Ci godiamo una lotta senza esclusione di colpi in cui Emily può sfoggiare tutto il suo repertorio di karate, ma proprio quando è sul punto di uccidere il suo avversario, il piano viene mandato in fumo da un patetico flashback di suo padre. Bill è salvo ovviamente. Non ci avevamo creduto neanche mezzo secondo che lo avrebbe ucciso purtroppo.
Un dettaglio durante la lotta potrebbe passare inosservato, ma in verità per me suona come un grave campanello d’allarme. Per la seconda volta in pochi episodi viene citata la madre di Amanda, che per quel che ne sappiamo dovrebbe essere morta di malattia. Ci scommettiamo dei soldi che è viva e vegeta e losca?

Scassa balle Daniel è a casa ad aspettare il ritorno della sua bella. Lei gli dice che è caduta e rimbalzata un po’ sul ghiaccio, per quello non è al meglio. Ma Daniel vuole andare diritto al punto: sa del bacio con Jack. Emily deve essere particolarmente scossa dalla giornata, perchè non solo non nega nulla, ma anzi, restituisce l’anello di findanzamento e gli dice addio. Ammetto di essere quasi delusa…

Intanto Lydia passa il suo tempo indecisa su cosa voglia fare e noi ci annoiamo. Daniel invece dimostra di essere un imbecille totale e di non aver capito come al solito un bel tubo di niente. Victoria cerca di farlo ragionare dandogli un bel ceffone ma le è subito evidente (come lo è per noi da lungo tempo) che per lui non ci sono speranze. Lei testimonierà e raddrizzerà la sua vita e neppure il suo figlio imbecille riuscirà a farle cambiare idea.

Da Nolan si festeggia con lo champagne. Tutto è finito e quel che resta in sospeso andrà a posto da solo. Non resta che dire tutto a Jack e afferrare il lieto fine con tutte e due le mani. La scena è così gioiosa e serena che tutto ci fa pensare che andrà tutto alla malora prestissimo.

Ancora Charlotte, ma noi mandiamo avanti veloce…

E’ tornato il ghiaccio alle finestre e il sole è già sparito. Scenario perfetto per una visita di Victoria a Emily. La regina è venuta a mostrarle tutta la sua gioia per la fine del fidanzamento con suo figlio. Ma Emily è quasi contenta più di lei. Già sogna il suo incontro con Jack e il momento della verità. Ed è alla bettola che la vediamo recarsi poco dopo. Osserva il suo amore infinito dalla finestra, con un dolce sorriso sulle labbra e io incomincio a temere che ora della fine dell’episodio Jack sarà morto. Ma nooo, peggio! Noooo… l’amore è nell’aria e tutto è pronto per la felicità, quando dal retrobottega appare la finta Amandaaaaa! Noooo… ed è impagnottata! Il colpo di scena più triste della storia. Ma Jack a cosa pensava!? Sperava di fare ad Emily una meravigliosa sorpresa? Ad Emily rotola a terra di tutto e scappa via. La sua tristezza è infinita all’infinito.

In un montaggio finale di grande effetto, vediamo Victoria e Lydia salire sull’aereo che le porterà a Washington dove testimonieranno, mentre Conrad sbevazzando brucia nel caminetto una foto delle due. Non ci vuole un genio per capire che l’aereo non arriverà mai da nessuna parte. E se per Lydia facciamo una festa, per Victoria ci spiace un po’. Quanto ci mancherebbe la sua indignata spocchiosità?
Come è prevedibile, appresa la notizia, Charlotte decide di suicidarsi (ma non contiamo per nulla sulla riuscita del suo gesto) ed Emily è lì lì per farlo pure lei visto che tutto il suo lavoro è andato letteralmente in fumo quando il fidato Nolan arriva a fornirle nuove ragioni di vendetta. Ha fatto una copia del hard-disk e ha una chicca gustosa tutta per lei. E ora datemi un premio perchè avevo tristemente ragione! In un video vediamo i Grayson e Bill discutere di David Clarke e del suo grande segreto. Un segreto sulla sua moglie defunta che guarda un po’ è viva e vegeta. Ecco qui servito il tema della seconda stagione.

Salutiamo così Revenge per quest’anno con un episodio che ribadisce tutti i punti deboli di questo telefilm che sono in realtà i suoi punti forti. Esternazioni di sentimenti eclatanti, twist assurdi e improbabili, velocità di eventi da far girare la testa. Revenge sarà anche un’assurda telenovelas ma sa come farci divertire. Ci lascia nella speranza che Victoria si sia salvata in qualche modo, che Charlotte sia finalmente riuscita a farla finita, che Daniel trovi il vero amore tra le braccia di una serva e che il figlio della finta Amanda abbia gli occhi a mandorla. A presto Revenge!

1/2

To Top