Quantico

Quantico: Recensione dell’episodio 1.01 – Run

Devo essere sincera. Questo pilot è la somma di tutto quello che mi irrita in un telefilm. E bisogna dirlo, ci vuole davvero tanto impegno ad infilare in 45 minuti così tanta robaccia. Detto questo, non mi sento di escludere del tutto che Quantico possa piacere a molti.

Quando ho visto il trailer, senza sapere assolutamente cosa avessi davanti, ho esclamato: “Eccoci alla nuova creatura di Shonda!”. Salvo poi scoprire che Shonda non ci aveva nulla a che fare. Eppure che cos’è questo pilot se non un Grey’s Anatomy ambientato a Quantico? Anzi no, voglio essere più precisa, è un Grey’s Anatomy ambientato a Quantico e scritto tutto in maiuscolo. Tutto urlato. Come avrete capito non sono una fan sfegatata della Shonda-produzione, ma so riconoscerne i pregi e quello che sa fare è mischiare una certa delicatezza con parecchia sfacciataggine. Qui in Quantico c’è solo sfacciataggine. A palate. Questo pilot è infatti una gran sbruffonata.

Quantico_101-03 Prima di tutto trovo davvero avvilente (e non per motivi morali) veder definita la propria protagonista (Miss World Priyanka Chopra e Bollywood star) come una che si fa spigliatamente il primo che incrocia per strada (o in aereo). Lo trovo straordinariamente pigro. Stessa cosa si potrebbe dire per il restante gruppo dei protagonisti che in pochi secondi, prima di ritrovarsi cadetti dell’FBI, viene definito con un paio di colpi di accetta. C’è quello bravo e coraggioso (Jake McLaughlin dallo sfortunato Believe), c’è la bionda ricca figlia di papà, il gay, il ragazzo per bene (Brian J. Smith di Sense8), la mussulmana, lo stronzetto. Ci siamo capiti, no? Ma aspettate, c’è anche la capa, femmina sola al comando e il suo aiutante (e ex) affascinante ma alcolizzato. Inutile dire che sono tutti tanto bellini manco quelli dell’FBI li avessero scelti da un catalogo.

Apre l’accademia il solito discorsetto su quanto sia dura sopravvivere a Quantico e quanto sia impegnativo l’addestramento e via dicendo, ma è solo uno sfondo per le interazioni dei nostri protagoQuantico_101-04nisti che subito fanno comunella tra attrazioni e contrasti. Basterebbe questo a farmi venire un cimurro. Ma si sa, c’è chi nei pilot preferisce fare bene lo spelling per poi procede con più calma in seguito. Se non fosse che gli sceneggiatori di Quantico decidono che “troppo è meglio” e che esagerare in tutto è la strategia vincente. L’episodio si apre infatti sulle macerie di un’esplosione. La Central Station è un cratere e la nostra protagonista, Alex, sembra essere l’unica sopravvissuta. Identificata come agente dell’FBI viene portata al quartier generale per essere interrogata ferocemente sui suoi compagni di corso. Uno di loro è l’attentatore e serve mettersi ad indovinare chi possa essere stato. Questa è la scusa per tornare indietro di 9 mesi e rivivere tutto il percorso di addestramento delle nostre reclute per carpire tutti i loro segreti. E di segreti ne hanno a palate. Ci erano stati sottilmente suggeriti durante la presentazione (oggetti nascosti, palesi bugie, dialoghi dubbi) ma siccome non c’è tempo per rivelarli piano piano, li vomitano tutti subito con la scusa di un’esercitazione che prevede l’uso del poligrafo. Non vi svelo niente perché le sorprese meritano di essere gustate appieno, ma devo confessare che ad una in particolare ho riso alla grande.

Ecco, se vogliamo essere positivi, almeno abbiamo la certezza che non ci troveremo davanti ad un proceduraleQuantico_101-02 classico, ma non è escluso che ci sarà una struttura abbastanza definita. I cadetti sono una cinquantina, c’è spazio per indagarli singolarmente, episodio per episodio.

La produzione infierisce inserendo tutte le canzoncine necessarie nelle scene necessarie e dona magnanimamente dei mini spezzoni a velocità accelerata solo per il gusto di metterceli.

A fine episodio ci ritroviamo sommersi da misteri e interrogativi e più misteri e più segreti e più bugie e accenni a eventi (futuri ma passati) che ci faranno perdere il sonno la notte. E’ un gran circo che ha tutte le potenzialità per trasformarsi in una trashata di classe. Voi che ne dite? Riusciranno a mantenere alta la concentrazione di twist e contro twist per tutta la stagione? Riusciranno a creare il perfetto distillato tra Homeland e Grey’s Anatomy ma con più roba, più sorprese, più azione, più amore, più terroristi, più tutto? Ai posteri l’ardua sentenza.

1.01 – Run
  • Sbruffone
Sending
User Review
3 (6 votes)
Comments
To Top