Pretty Little Liars

Pretty Little Liars: Recensione dell’episodio 5.07 – The silence of E.Lamb

“Qui non si tratta di amore. Se fosse così, non ci sarebbero corpi sepolti nei cortili di questo quartiere. Qui si tratta di bugie. E di conversazioni a bassa voce che si interrompono quando entra qualcuno. Si tratta di Alison. Di quello che le è successo realmente e di ciò che è successo a quella povera ragazza finita sottoterra”

È con questo breve ma incisivo discorso che Spencer è riuscita a trarre il fulcro di tutta la vicenda di Rosewood. Una storia che si protrae ormai da troppo tempo, per la quale tutti noi abbaiamo immaginato possibili soluzioni, probabili risposte, senza che, però, i grandi misteri siano stati svelati.  Siamo davanti ad una puntata discretamente sottotono rispetto alle precedenti, forse per smorzare un po’ la tensione e concentrarsi invece sui rapporti tra i vari protagonisti, inevitabilmente mutati dopo il ritorno di Alison.

13Primo fra tutti quello fra quest’ultima e Hanna, colei che sente il peso oppressivo della personalità manipolatrice di Alison, l’unica liars del gruppo che a stento è riuscita a farsi accettare, seppur con qualche riserva dato il suo precedente aspetto fisico; Hanna è un soldato mancato nella truppa di Mona, fondamentalmente anche lei è stata vittima del bullismo della Di Laurentis e ora con molto rancore accetta che il suo gruppo debba tornare alle sue dipendenze, pronte a mentire per coprire una bugiarda che le caccerà inevitabilmente nei guai. Forse, eccessiva la sua predisposizione all’alcolismo. Inaspettata come il ritorno di Caleb, per il quale Hanna manifesta apertamente i suoi sentimenti, pronta a cancellare il passato e ricominciare.

hqdefaultAd Aria spetta il ruolo dell’infiltrata al Radley, pronta a raccogliere informazioni su Bethany Young e sulle possibili cause della sua fuga la notte della scomparsa di Ali. Venuta a conoscenza della sua vecchia compagnia di stanza, Aria riesce a sottrarle il quaderno dei disegni della defunta e al suo interno, oltre ai già osservati disegni riguardanti l’aspetto malefico e ambiguo della signora di Laurentis, troviamo uno schizzo riguardante una paziente che precipita dalle finestre dell’istituto, la madre di Toby?

Sullo sfondo della puntata una cena organizzata da Mamma Pam, desiderosa di comprendere quale sia momentaneamente il rapporto fra la figlia e la risorta. Finalmente, a fine puntata, capiamo che c’è qualcuno di sveglio a Rosewood. La signora Fields fa chiaramente capire a Emily che né lei né la polizia si sono bevuti la storia del rapimento della ragazza, che presenta troppi elementi poco chiari. A chiudere in bellezza la scoperta, da parte di Spencer, che Alison durante la notte si aggira incappucciata nei dintorni del suo fienile, probabilmente dopo aver incontrato qualcuno?

Su tutta la vicenda si aggirano le ombre di Mona e Sydney, pronte a vendicare il club dei vecchi perdenti mantenendo comunque l’ambiguità chloe-bridges-pretty-little-liars-abc-family-460x262riguardo il ruolo che ricoprono nella storia. Sopratutto Sydney, che abbiamo visto essere legata a Jenna comincia ad avvicinarsi ad Hanna, forse sfruttando la sua debolezza momentanea, per estorcerli qualche informazione su Shana e riesce nell’intento.

Segreti, segreti, segreti. Preferiamo a questo punto assestarci su puntate come la centesima, poiché Marlene ha già dimostrato di saper ottenere ottimi risultati quando si pone d’impegno.

Comments
To Top