fbpx
Recensioni Serie Tv

Pretty Little Liars – 1.11 Moments Later

Ommamma le bitches sono tornate! Mesi e mesi di astinenza trash si fanno sentire, per cui appena uscita la puntata me la sono vista di corsa. A dire la verità non è che ci sia stato un turbinio di eventi, forse per  far acclimatare i vecchi fans e quelli nuovi. Fatto sta che ripartiamo esattamente dove si era conclusa la prima parte, cioè con l’investimento di Hanna che ovviamente si spacca una caviglia, ha qualche costola ammaccata, una bottarella in testa, ma neanche un graffio in viso e il trucco comunque perfetto. E le ingessano la gamba dalla caviglia all’anca. Poi uno si chiede perché le assicurazioni in USA costino così tanto.

 

 

A parte questo Hanna ci aveva lasciato con la notizia di sapere chi si nascondesse dietro -A. Veniamo a scoprire che si tratta di Noel…Ok…smarrimento….un secondo per ricordarsi chi cacchio sia poi ah sì è lo squinzio con cui Aria cercava di dimenticare Mr Fritz. Vabbeh già leggendo si capisce che è una boiata no? Per cui non vorrei sprecare nemmeno molte parole sul fatto che ovviamente Noel non è -A.

 

Nel frattempo il tira e molla di Azra o Ezria che sia continua imperterrito, con un’Aria particolarmente tonta (ma noi l’amiamo per questo) che è convinta che la gente vada in giro per parcheggi a scrivere I see you sulle macchine sporche. Che poi io dico, ma non era stato scritto sul vetro bagnato? Frizt come fai a guidare col lunotto così zozzo? Dettagli. In realtà noi amiamo Aria anche per il suo abbigliamento, e i pantaloncini zoccoleggianti sotto la camicetta leopardata a quanti? 16 anni entrano per direttissima nel cult fashion insieme con il vestito dell’homecoming. Dopo che le hanno fatto i disegnini finalmente capisce anche che quella scritta non era stata fatta da un maniaco della pulizia ma da qualcuno che l’ha vista pomiciare di brutto con Fritz. Buongiorno eh! Ed è anche costretta a confessare tutto alle amiche. Meravigliosa la reazione di Spencer che dopo aver fatto la slutty bitch con tutti i fidanzati della sorella adesso si mette anche a fare la morale. Resta sempre così Spence.
Per il resto scopriamo che Lucas è innamorato di Hanna – alquanto grottesco e pure troppo lungo il loro dialogo – mentre Melissa si è rincitrullita e oltre ad essere diventata buona si sposa con Ian.

The JennaThing è invece incazzata come una biscia con Emily per l’incarcerazione di Toby Cavanò, grande assente ingiustificato dopo le ultime performance.
Per altro mancava un’altra metà del cast. Aria è tornata orfana, senza fratello scemo, padre fedifrago e Holly Marie Combs che si è mangiata tutte le sorelle e cugine Halliwell. New Girl è spersa chissà dove ma riesce comunque a combinare casini e ad attirare l’odio viscerale della madre di Emily (che fa coming out) che tra l’altro passa la lucidatrice in tenuta da golf. Sul serio, le mancava il pulloverino bianco sulle spalle.

In compenso vediamo Sidney che se ne scappa con una paccata di dollaroni che tracimano dalla borsetta fino a quando, fermata dalla polizia, non le viene in mente che è il caso di chiuderla. La rivoglio bitch per favore.
Rimaniamo con il cliffhanger finale dell’albero tagliato e del pezzo di tronco che brucia nel camino. E se fosse Melissa -A? Cioè avrebbe tutte le ragioni per voler vedere la sorella e le sue amiche morte. Mah staremo a vedere.

Momento cult l’immancabile smarmellamento con il sogno di Hanna con Alison, che sembrava (scusate ma è vero) appena tornata dalla Salaria e un po’ appesantita dopo il Natale. Tra l’altro farneticante come sempre. Ma vorrà dire qualcosa l’inquadratura sul bicchiere con il rossetto?

Impagabile poi il colpo di scena finale con gesso firmato da -A. Ovviamente se ne accorgono dopo giorni, ma sinceramente mi aspettavo che Aria cominciasse a provare sui muri tutte le penne dell’ospedale (ricordate il rossetto vero?).
Voto alla puntata, con speranza di più azione. 

Propositi per i prossimi episodi:
– Più JennaThing per favore.
– Un po’ di bitchaggine da parte di Sydney che si è rammollita.
– Un altro Camp Mona con relativo merchandise

Articoli correlati

Back to top button