fbpx
Cinema

Premi David di Donatello 2016: ecco tutti i candidati

david donatello

La 60° edizione dei Premi David di Donatello sta per arrivare: la cerimonia si terrà il 18 aprile, per la prima volta in diretta su Sky (e gratuitamente su TV8). Le nominations sono state svelate da qualche giorno e portano buone novelle. Nella scorsa edizione aveva trionfato Anime Nere  di Francesco Munzi, con 16 candidature e ben 9 vittorie. Quest’anno 16 nominations sono andate a Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti ( qui la recensione del film)e Non essere cattivo di Claudio Caligari, ( qui la recensione del film) tragicamente scomparso dopo aver finito di montare il film, nel maggio del 2015. Le storie dietro i due film e i registi che li hanno realizzati, sebbene diverse, danno un valore aggiunto all’alto numero di candidature ricevute, le quali sono senza dubbio più che meritate.

JEEG

Gabriele Mainetti firma il suo primo lungometraggio che si rivela un piccolo capolavoro: uno dei primi film italiani di superheroes, ma con un retrogusto tutto romano, lontano dalle patine scintillanti di Hollywood. Claudio Santamaria è il super eroe coatto perfetto e pare sia anche bravo a cantare: è proprio lui ad interpretare la canzone che fa da colonna sonora al film; la sua candidatura a Miglior Attore Protagonista, dunque, è d’obbligo. Al suo fianco ha recitato uno strepitoso Luca Marinelli, il cattivo con la passione per le showgirl degli anni Ottanta. L’attore riceve una doppia candidatura, per Attore Non Protagonista in Lo chiamavano Jeeg Robot e per Attore Protagonista in Non essere cattivo: qualora li vincesse tutti e due sarebbe il secondo attore italiano, dopo Valerio Mastandrea (anche lui candidato quest’anno), ad aver compiuto l’impresa. Stessa sorte potrebbe capitare al collega Alessandro Borghi, nominato sia come Attore Protagonista che come Attore Non Protagonista, rispettivamente per Non Essere Cattivo e Suburra di Stefano Sollima.

Marinelli-Borghi-lite@Turetta

Mastandrea è anche stato produttore e grande promotore del film del suo caro amico Caligari, Non essere cattivo. Il film venne selezionato a rappresentare l’Italia nella categoria di Miglior Film Straniero agli Oscar 2016, purtroppo però non riuscì a superare l’ultima selezione; quest’anno, forse, il film verrà premiato agli “Oscar italiani” e il compianto regista Claudio Caligari riceverà finalmente i riconoscimenti che meritava.

Ben 14 candidature vanno invece a Youth – La giovinezza ( qui la recensione del film), l’ultimo film del pluripremiato Paolo Sorrentino, mentre a seguire si piazzano Il Racconto dei Racconti di Matteo Garrone ( qui l recensione del film) con 12 nominations e Perfetti Sconosciuti di Paolo Genovese che ne porta a casa 9, insieme al plauso di pubblico e critica, e numerose richieste dall’estero per eventuali remake. Tra i cinque film in lizza come Miglior Film, oltre ai già citati Il Racconto dei Racconti di Garrone, Non essere cattivo di Caligari, Perfetti Sconosciuti di Genovese Youth – La giovinezza di Sorrentino, si aggiunge Fuocoammare di Gianfranco Rosi ( qui la recensione del film). I cinque registi ricevono anche le cinque candidature come Miglior Regista. Gabriele Mainetti riceve una nomination come Miglior Regista Esordiente, insieme a Carlo Lavagna per Arianna, Francesco Micciché per Loro chi?, Adriano Valerio per Banat – Il viaggio, Alberto Caviglia per Pecore in Erba e Piero Messina per L’attesa ( qui la recensione).

perfetti-sconosciuti-foto-e-trailer-dell-ultimo-film-di-paolo-genovese-v2-249670

Tra i Migliori Attori Protagonisti oltre a Marinelli, Santamaria e Borghi, ci sono Marco Giallini e Valerio Mastandrea, insieme in Perfetti Sconosciuti (qui la recensione). Nella categoria di Miglior Attrice Protagonista, invece di cinque, vediamo ben sette attrici contendersi il premio: l’esordiente Ilenia Pastorelli (Lo chiamavano Jeeg Robot), Juliette Binoche (L’attesa), Valeria Golino (Per amor vostro), Anna Foglietta (Perfetti Sconosciuti), Sabrina Ferilli (Io e lei), Paola Cortellesi (Gli ultimi saranno ultimi) e Astrid Bergès- Frisbey (Alaska). Nella sezione di Miglior Film Straniero fanno parte della cinquina: Il ponte delle spie di Spielberg, Carol di Haynes, il vincitore degli Oscar 2016 Il caso Spotlight di McCarthy, Inside Out di Docter e Del Carmen e Remember di Egoyan.

 

La lista completa qui:

MIGLIOR FILM

MIGLIORE REGISTA

MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE

MIGLIORE SCENEGGIATURA

MIGLIORE PRODUTTORE

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA

MIGLIORE AUTORE DELLA FOTOGRAFIA

MIGLIORE MUSICISTA

MIGLIORE CANZONE ORIGINALE

MIGLIORE SCENOGRAFO

Paki MEDURI sarebbe entrato in cinquina anche per il film Alaska, ma da Regolamento viene candidato solo per il film più votato.

MIGLIORE COSTUMISTA

MIGLIORE TRUCCATORE

MIGLIORE ACCONCIATORE

MIGLIORE MONTATORE

MIGLIOR FONICO DI PRESA DIRETTA

MIGLIORI EFFETTI DIGITALI

DAVID GIOVANI

Non ci resta che incrociare le dita, annullare gli impegni per il 18 aprile e augurare ai concorrenti: che vinca il Migliore!

Comments
To Top