fbpx
Recensioni Serie TvSerie Tv

Person of Interest – 1.03 Mission Creep

“In the end, we’re all alone and no one’s coming to save you” – Reese
Adoro iniziare una recensione con una citazione, perchè in ogni puntata c’è sempre una frase che gli sceneggiatori utilizzano per costruirvi intorno la trama. Questa volta l’episodio “Mission Creep” ci fa riflettere con questa frase malinconica e ci mostra la triste vita di Reese, essere solitario che ha visto allontanarsi la donna che amava per colpa del suo lavoro e della vita che è stato costretto ad affrontare.

Questa settimana la “persona di interesse” è un ex soldato che, tornato a casa, realizza come la società non abbia spazio per gli ex soldati, né soldi né lavoro per coloro che hanno servito il paese, coloro che hanno ucciso e visto uccidere i propri amici mentre eseguivano i comandi ricevuti e lottavano per la causa del proprio paese. Per sopravvivere e aiutare la famiglia di un amico deceduto sul campo, l’uomo decide di unirsi a un gruppo di ex soldati e rapinare alcune banche su commissione. Per capire come salvare l’uomo ed evitare uccisioni inutili, Reese decide di infiltrarsi nella gang con l’aiuto del fedele Finch che, di episodio in episodio, si scopre essere davvero un genietto; nulla sfugge infatti all’uomo che in poco tempo riesce a recuperare qualsiasi informazione sui sospettati e sulle persone che lo circondano, senza aver paura di qualche “escursione sul campo”.

Nell’ultima rapina organizzata dal leader del gruppo Sam Latimer, Reese e Finch scoprono che in realtà è una trappola organizzata da Sam per uccidere i componenti della gang e permettere al leader di crearne una ex novo evitando problemi con la polizia. Due componenti della gang vengono uccisi dallo stesso Sam che riesce però a farsi consegnare il malloppo, l’obiettivo cioè della rapina: un fascicolo del caso H73-36 denominato Elias M. Quella stessa sera Sam incontra un uomo misterioso al quale conferma di aver ucciso i componenti del gruppo. Sam consegna i fascicoli all’uomo che chiaramente lo uccide senza lasciare tracce. Reese scopre il cadavere di Sam ma non riesce ad identificare l’assassino che ora rimane un vero punto interrogativo per Reese e Finch. Elias M sarà dunque – se siamo certi – una trama parallela che unirà i prossimi episodi e che, speriamo, porterà mistero ed azione nel serial.

Mission Creep” segue chiaramente il caso della settimana ma possiamo affermare che in realtà è stato costruito per approfondire maggiormente la vita e i sentimenti di Reese. In alcuni flashback datati 2006, vediamo il nostro protagonista incontrare Jessica, una bellissima donna che si scopre esser stata la sua fidanzata prima che l’uomo partisse per la guerra. Jessica era molto innamorata di Reese e lo avrebbe aspettato senza lamentarsi se solo Reese lo avesse chiesto, ma l’uomo lascia allontanare l’amore della sua vita senza confessarle realmente i suoi sentimenti. E’ inutile confessare che i salti nel tempo che raccontano il passato di Reese sono una delle parti più interessanti dello show, insieme a quelli che delineano la vita di Finch.

Da segnalare in questo episodio il primo contatto telefonico tra la detective Carter e Reese che avviene tramite una ricetrasmittente che la detective trova vicino ai due ex soldati uccisi da Sam. La donna è sempre più vicina ad intercettare Reese e parallelamente si sta rendendo conto che l’uomo non è poi un delinquente come gli altri ma un uomo che sta seguendo alcuni casi, proprio come lei. Quel che la donna deve ancora comprendere è perché Reese stia giocando pericolosamente con il fuoco, infiltrandosi persino nelle gang. Reese confessa alla donna di avere le sue ragioni ma la detective mette in guardia l’uomo perché ogni assassino pensa di avere delle buone ragioni, ma alla fine prima o poi lei lo scoverà oppure lo troverà sanguinante da qualche parte…

Mission Creep” è ancora un buon episodio, ben costruito ed interessante sia nelle trame, sia nei discorsi tra i personaggi protagonisti, per questo riteniamo Person of Interest un buon serial, tanto da sperare che possa diventare per tutti i telefilm maniac uno degli appuntamenti più attesi della settimana. Per noi lo è di certo!

Mara D.

Founder e Admin di Telefilm-Central.org. Amante delle serie tv, del cinema e dell'universo Internet :-)

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio