Penny Dreadful

Penny Dreadful: Recensione episodio 3×02 – Predators Far and Near

penny dreadful 3x02 recensione

La nostra lega di uomini, e soprattutto donne, straordinari è ancora separata geograficamente, ma qualcosa mi dice che non sarà per molto. Sir Malcolm è in viaggio verso gli Stati Uniti con il nuovo Sembene di origine Apache per salvare Ethan, ma il pericolo incarnato da Dracula li richiamerà presto a Londra a proteggere Vanessa.

Il dottor Sweet non ce la racconta giusta…

penny dreadful 3x02 recensione
Penny Dreadful 3×02 recensione, Credits: Showtime

Il dottor Sweet, con quel suo fascino esotico così ottocentesco da luminare ingenuo e virginale, non poteva che essere il demone della stagione. Rimane da scoprire se questa presenza vampiresca si ricollegherà alla prima serie e al personaggio di Mina, a suo tempo eliminata in fretta e furia.

LEGGI ANCHE: Penny Dreadful – City of Angels: La serie tv continua con uno spinoff

Che il sapiente scienziato nascondesse qualcosa era più ovvio dell’ovvio, a partire dall’argomento della sua lectio al museo: scorpioni, chiaramente, che ricorderete essere il simbolo di Vanessa (Little Scorpion). È curioso notare come la nostra eroina ammiri la stoica morte sul rogo di Giovanna D’Arco, bruciata viva per stregoneria, come la sua mentore Joan Clayton (interpretata dalla fantastica Patti LuPone) misteriosamente tornata sotto forma di terapista.

Una forte linea narrativa femminile

penny dreadful 3x02 recensione
Penny Dreadful 3×02 recensione, Credits: Showtime

Penny Dreadful riconferma la sua forte linea narrativa al femminile. Un femminile potente, e allo stesso tempo tenebroso. Leggermente antistorico in certi dettagli (l’invito a un “date” di Ms Ives al Dr Sweet), ma in modo ininfluente vista l’eccezionalità dei suoi personaggi. In maniera diversa, Vanessa e Lily hanno un’estrema consapevolezza della propria natura femminile e umana, dove per “umana” si intende una natura non percepita attraverso una lente di genere. Entrambe mantangono un ruolo sociale nell’apparenza, ma scardinano la percezione romantica della donna che, per esempio, definiva il personaggio di Mina.

LEGGI ANCHE: Eva Green – Tutto quello che non sai della attrice di Penny Dreadful e Casino Royale

Lily aspira a diventare una vendicatrice degli uomini perversi e violenti che le hanno rovinato la vita, e proietta sé stessa in una giovane vittima che salva da uno snuff movie ante litteram. Victor, ancora innamorato perso e sofferente fino allo sfinimento, progetta invece con l’amico Jekill di sedarla e riportarla a quella Lily sottomessa, che in realtà non è mai stata. Se non fosse che la sua creatura, tra le altre cose, avesse minacciato l’umanità intera, sarebbe lecito accusarlo di stalking e maschilismo.

“First Love, Victor. You will recover.”

Uno stalker personale per Nathan

penny dreadful 3x02 recensione
Penny Dreadful 3×02 recensione, Credits: Showtime

Dall’altro lato dell’oceano, Nathan viene raggiunto dalla sua personale stalker, la dolce Hecate che nell’ultima stagione ha tradito mammà e ora punta a conquistare il cuore (quasi nero) del Lupo di Dio. Ma dovrà fare i conti con l’arrivo di Sir Malcolm e dello stregone Apache con cui il nostro mutaforma condivide un passato e un odio-amore reciproco.

“Do all your people speak so enigmatically?”

Mentre Vanessa ammette di annoiarsi, il resto dei nostri eroi si rimette in marcia, o meglio “a caccia”. Dietro ogni angolo di Londra, come in Africa o nel deserto del New Mexico si nascono predatori pronti a balzare al collo dalle loro prede. Aspettano nell’ombra il momento più opportuno per agire, ma siamo sicuri che queste prede si lasceranno così facilmente ingannare?

Per rimanere sempre aggiornati su Penny Dreadful con foto, news e curiosità, vi consigliamo di passare per Penny Dreadful – Italia e dalla nostra pagina Facebook con tante altre le novità su tv e cinema!

3.02 - Predators Far and Near
  • A caccia...
Sending
User Review
4.4 (5 votes)
Comments
To Top