fbpx
Attori, Registi, ecc.

Paradise Lost: sarà Martin Freeman a produrre la serie TV

Martin Freeman sarà uno dei produttori della serie Paradise Lost, adattamento per la TV del celebre poema di John Milton.

Il Paradiso Perduto, poema epico di John Milton, è qualcosa di allettante a cui aspirare quando si parla di adattamenti, sia cinematografici che televisivi. Tuttavia negli anni ha frustrato più di un regista. Adesso arriva la novità di un adattamento per la TV. A proporlo è la Dancing Ledge Productions e a produrlo sarà Martin Freeman. L’attore e la compagnia sembrano voler puntare sul successo di questa scommessa.

Per i non-fan dei poemi letterari secenteschi, o semplicemente per chi non ricorda la storia, facciamo un breve recap dell’opera di Milton. Il Paradiso Perduto (Paradise Lost in inglese) è una storia a tema biblico che si divide in due tronconi. Il primo ha come protagonista Satana e le vicende che lo coinvolsero dopo la cacciata dal Paradiso. Il secondo racconta di Adamo ed Eva che, caduti in tentazione, furono corrotti da Satana e successivamente espulsi dal Giardino dell’Eden.

LEGGI ANCHE: Black Panther: Martin Freeman si unisce al cast del film Marvel 

Martin Freeman

Parlando dell’opera e dei progetti sull’adattamento, Laurence Bowen, l’altro produttore della serie e capo della compagnia, ha detto: “Paradise Lost è come la versione biblica di Game of Thrones. Trasporta il lettore in un mondo intestino di intrighi politici e incredibile violenza.”

“In ballo c’è il futuro dell’umanità” ha aggiunto. “Non c’è momento migliore per un dramma di questo tipo, grande originale e ambizioso. Io e Martin ci sentiamo incredibilmente ispirati dal materiale a disposizione.”

Freeman ha detto al riguardo: “Paradise Lost è epico, entusiasmante e sorprendentemente moderno.” Quest’ultima parte fa pensare ad una serie di potenziali sfumature appunto moderne che la serie potrebbe assumere. L’idea di una figura malvagia il cui scopo è quello di corrompere anime pure con la sua contorta retorica ci suona abbastanza familiare. È facile immaginare come potrebbe essere adattato alla vita moderna.

Finora non si è parlato di un eventuale ruolo che l’attore potrebbe avere nella serie. Ma c’è tempo per prendere una decisione di questo tipo. Per il momento comunque Freeman ne è soltanto produttore.

Un periodo decisamente impegnativo per l’attore, che quest’anno comparirà in film come Ghost Stories e Cargo. In più lo rivedremo presto nel ruolo di Everett K. Ross nel film Marvel Black Panther, in uscita il 16 Febbraio 2018.

Comments
To Top