fbpx
How I Met Your Mother

Ottobre Comedy (parte 3): How I Met Your Mother – The New Normal

How I met your mother

Cosa è successo: Lily e Marshall sono neo genitori e, giustamente, non riescono a dedicare molto tempo ai loro amici anche se si erano ripromessi di non diventare come tutti i genitori e di mantenere comunque una vita sociale. Passano due episodi e il problema sembra essere totalmente risolto (ma poi il bambino qualcuno sa dove è finito dopo il secondo episodio?). Le storie di Robin, Ted e Barney sono finite o stanno per finire. Una parentesi nelle loro vite insomma che sono servite per allungare il brodo che sappiamo tutti però dove andrà a finire visto il cliffhanger della scorsa stagione. La cosa positiva è che Barney è di nuovo single e quindi, per ora, posiamo goderci tutte le sue battute migliori che, diciamocelo, erano un po’ andate nel dimenticatoio da quando stava con Quinn. Ah, poi ovviamente c’è la ragazza con l’ombrello giallo, la famosa mother del titolo che riappare nel pilot giusto per ricordarci che ancora non sappiamo chi sia.

Cosa ci ha fatto ridere di più: Barney che entra da McLaren’s con un fucile che spara magliette pro Bangtoberfest, le canzoncine di Barney per convincere Lily e Marshall a sceglierlo come padrino, la scenetta Ted/Klaus sul Lebenslangerschicksalsschatz, il gioco inventato da Marshall per decidere chi sarà il padrino del figlio, heynannynanny, Mrs. Buckminster e Barney…

Cosa ne pensiamo: How I Met Your Mother è tornato. Barney Stinson è tornato. Ecco forse fermerei qui il mio entusiasmo. Dal 24 settembre la rete americana CBS ha iniziato a mandare in onda l’ottava stagione con protagonisti Ted, Barney, Robin, Marshall e Lily ma siamo essenzialmente rimasti esattamente allo stesso punto in cui avevamo lasciato i nostri amici. Ok… qualche cambiamento c’è stato o sappiamo che presto ci sarà… I punti deboli? La totale mancanza di direzione nella sceneggiatura. Fino ad ora questi episodi dell’ottava stagione sembrano essere dei riempitivi necessari per arrivare al finale di stagione o comunque al momento in cui finalmente incontreremo la mother del titolo. Ma il peggio è che in questa stagione è andato perso quell’aspetto più divertente di HIMYM che trova uno sfogo solo grazie a Barney (ma solo a certe battute di Barney). Insomma sono nostalgica e sento la mancanza di quello che HIMYM era.

Autore: Micra

The New Normal

Cosa è successo:  Dopo il primo tentativo di inseminazione fallito, Goldie effettua tutti gli esami di rito per poi ritentare, Bryan e David hanno il tempo di riflettere, dopo l’entusiasmo iniziale, sui cambiamenti che il bambino apporterà alle loro vite, cercheranno così di divertirsi, finché possono, ma quello che realizzano è di essere più che pronti a creare una famiglia insieme: alla fine dell’episodio scopriremo che, riprendendo le parole di davi, “Sono incinti!”. Nell’episodio 1.03 “Baby clothes” nel quale la coppia (Bryan e David) si trova a dover considerare l’odio a cui il loro bambino sarà esposto, con un confronto tra i due che ho trovato uno dei momenti migliori della serie fino ad ora. Andrew Rannells è stato straordinario e proprio il suo personaggio puntualizza un concetto chiave: non basta più ignorare, i due stanno mettendo al mondo un’altra vita e devono lottare affinché lui o lei capisca che non c’è niente di sbagliato nella loro famiglia. David fa a Bryan una bellissima proposta di matrimonio con fiori e anello caramellato, ma soprattutto di fronte al proprio bambino, o meglio all’ecografia del proprio bambino. In un episodio inoltre affrontano una tematica che è stata un peso ideologico-culturale non indifferente essendo incentrato sul rapporto tra omosessuali e religione, o meglio tra omosessuali e Chiesa. Ma allo stesso tempo, grazie ad un prete super-cool anche molto divertente.

Cosa ci ha fatto ridere di più: nell’episodio 1.05 “Nanagasm” in cui nonna Jane ha il suo PRIMO orgasmo. Credo che si una delle cose più divertenti che io abbia mai visto in tv ed in particolare il confronto che la donna ha con David, che fa lo ginecologo, a riguardo. Gli autori ci hanno regalato un episodio sulle elezioni, condita con cenni al razzismo, con una battuta che vale la pena citare : “non è più razzista votare per un uomo solo perché e nero?”. Le scene più divertenti sono sicuramente quelle che vedono protagonista Bryan: un vulcano. In particolare l’interazione con la piccola Shania fa scintille. Da citare l’organizzazione del finto matrimonio della piccola, degna del matrimonio reale e l’ossessione per gli abiti per bambini nel terzo episodio. Per chi guarda Glee: un Kurt Hummel con 10 anni di più

Cosa ne pensiamo: Ryan Murphy non mi delude mai. The New Normal ha rispettato le mie aspettative, anzi le ha superate.  Partiamo dal presupposto che non è decisamente una “comedy” come le altre e qui lo zampino del buon Murphy si vede tutto. Le risate non mancano, ma sono condite con temi di una serietà insolita per le comedy. Prima di tutto però The New Normal è una comedy e di sicuro di risate ce ne sono state abbastanza. Il merito però non è da attribuire esclusivamente agli autori, che stanno decisamente facendo ottimo lavoro, ma il merito è  anche del cast ed in particolare spiccano Andrew Rannells, nei panni di Bryan, uno dei due “papà” e di Ellen Barkin nei panni di Jane la nonna invadente ed estremamente conservatrice di Goldie, la madre surrogata. Sono straordinari! Non mi stupirei di vederli nominati agli Emmy o ai Gloden Globes molto presto! Sono proprio loro che brillano in quelli che personalmente considero gli episodi migliori della serie. Personalmente trovo che sia una hit della televisione e non vedo l’ora di vedere di più: ben scritta, con battute epiche, ma allo stesso temo fa piangere e riflettere: il mix perfetto!

Autore: Bibiana

Comments
To Top