fbpx
Modern Family

Ottobre Comedy (parte 2): Modern Family – New Girl

Modern Family

Cosa è successo: Vi ricordate come era finita la scorsa stagione della nostra grande famiglia moderna?  La notizia più importante era stata la scoperta della maternità di Gloria, nel frattempo il tentativo di adottare il secondo bambino per Mitchel e Cameron si era rivelato un buco nell’acqua e Haley ha scoperto di essere stata ammessa al college. Sulla linea di questi avvenimenti proseguono le prime 4 puntate di questa nuova stagione. Il racconto ci porta qualche mese in avanti nel tempo, ritroviamo infatti Gloria con un pancione sempre più prominente e che spesso fatica ad accettare i cambiamenti del proprio corpo – strepitosa la scena in cui non si arrende all’idea che i vestiti le siano diventati stretti e piegandosi a raccogliere una cosa le si squarciano maglietta e pantaloni. Cameron tenta di reinserirsi nel mondo del lavoro andando a fare il maestro musica nella scuola di Luke e Manny, in cui però troverà molte più difficoltà del previsto nell’inserirsi. Infine tocca anche alla famiglia Dunphy affrontare le propria dose di difficoltà dovute dai cambiamento che l’uscita di casa di Haley porta nella loro vite.

Cosa ci ha fatto ridere di più: Claire che punisce Haley tornata a casa dal ballo della scuola con un post sbronza colossale, consigliandole un fantomatico rimedio per i postumi, che consiste in un intruglio da bere di colore verde marcio contenente uova, peperoncino, ketchup, pesto, peperoni e chi più ne ha più ne metta. Cameron che espone con orgoglio il progetto segreto a cui sta lavorando da giorni, un meraviglioso vestitino da sirena da fare indossare al gatto.

Cosa ne pensiamo: In queste prime puntate quindi non troviamo nessun colpo di scena, nulla che ci faccia saltare dalla sedia. Però la nuova stagione non delude le aspettative comiche, si ride e si sorride tanto (non per niente ha ottenuto 16 premi e 45 candidature agli Emmy Awards in 3 anni). Secondo me quello che fa veramente grande questa serie è la bravura recitativa degli attori adulti, sono fenomenali, i personaggi sono macchiette delineati benissimo in tutti le sfaccettature comiche, dalle loro facce riesci a capire ogni emozione e stato d’animo che vogliono esprimere. Telefilm consigliatissimo da vedere sia da soli che con tutta la famiglia,(madri, nonne, figli…) infatti si basa su situazioni umoristiche quotidiane, ovvero i semplici avvenimenti di tre famiglie che potrebbero essere la nostra, (tra bambini da portare a scuola, l’interruttore della luce da fare aggiustare, e cene di famiglia)  riuscendo a fare ridere senza cadere mai nel volgare e non ricorrendo quasi mai a battute o situazioni a sfondo sessuale.

Autore: Velentina Lendspines

New Girl

Cosa è successo: dopo i primi due episodi in cui veniva introdotta la perdita del lavoro da parte di Jess, praticamente non succede nulla. Nick e Schmidt a volte si vogliono bene, altre meno, ogni tanto Nick sembra interessarsi a Jess, poi no. Arrivano dei ragazzi come nuovi vicini in un episodio, in quello dopo sono spariti. Il fatto che Cece e Schmidt stessero insieme nella scorsa stagione non interessa più a nessuno e Winston ogni tanto passa, dice qualcosa, ma sinceramente non saprei cosa.

Cosa ci ha fatto ridere di più: Schmidt quasi sempre, anche se meno dell’anno scorso, il video della scimmia russa dei crackers, Nick come “emotional fluffer”

Cosa ne pensiamo: la trama orizzontale non esiste più, i progressi che erano stati fatti nella seconda parte della prima stagione sono stati azzerati e dimenticati e si va a montare scene comiche una dietro l’altra ma senza la minima connessione. Insomma, diventa difficile affezionarsi ai personaggi e rimane la sensazione che anche se ti perdi qualche episodio non fa poi tanta differenza. Lo si guarda per dei momenti buffi ogni tanto e (almeno io) specialmente per la presenza di Schmidt che è comico in qualsiasi momento, oltre ad essere interpretato da un ottimo Max Greenfield, ma il resto latita. Nick si fa guardare così come Jess e Cece, ma non sono personaggi memorabili. Winston invece è veramente poca cosa, tant’è che ogni volta devo andare su imdb a controllare se mi ricordo il nome giusto.

Autore: Andrea Sartor

Comments
To Top