fbpx
Once Upon a Time

Once Upon a Time: Recensione episodio 3.19- A Curious Thing

Pochi giorni fa è stato annunciato che la durata del finale di stagione di OUAT sarà di due ore, non è ancora ben chiaro se gli ultimi due episodi verranno fusi insieme. Se mi avessero dato questa notizia a dicembre, dopo il finale di metà stagione, probabilmente avrei preferito emigrare in Mongolia piuttosto che assistere a una versione “film” di questa serie. Ma dall’episodio dedicato a Hook in poi, devo dire che l’idea potrebbe quasi definirsi interessante, perchè se il ritmo che avrà il finale è lo stesso di questi ultimi tre episodi, ci sarà da divertirsi.

Dall’arrivo in città della strega verde, molteplici erano i dubbi e gli interrogativi che attanagliavano la mente dei protagonisti e degli ouat 3x19-spettatori; era necessario un episodio chiarificatore, che mettesse alcuni punti fermi nel caos generato dalla memoria cancellata, da Tremotino fuso con suo figlio, da Hook che si ricorda tutto e dalla misteriosa gravidanza elefantina di Snow. E lo “spiegone” finalmente è arrivato  questa settimana, giusto in tempo per introdurre un nuovo personaggio e per far rompere le acque ai Charmings. Ma se molti di voi si aspettavano un flashback infinito sugli eventi della foresta incantata che hanno portato Zelena a traghettare tutti nel Maine, sarete rimasti delusi. Con mia grande sorpresa, gli autori decidono di impegnarsi seriamente, per dare alla storia credibilità e originalità, ribaltando le certezze di tutti. Da quando il personaggio di Zelena è entrata in scena, la scrittura della trama orizzontale è cambiata in meglio, ci sono molti più colpi di scena che non sono legati a vincoli di sangue improponibili, il duo magico “snow-charming” è diventato la spalla comica del gruppo, e Henry si vede molto meno, senza parlare della trama che coinvolge Regina.

Dopo molti sforzi per contrastare la strega malvagia, la gang decide di andare alla ricerca di Glinda, la strega bianca, perchè Tremotino ouat 3x19--l’ha indicata come l’unica in grado di sconfiggere la Wicked Witch. Sunny Mabrey, interpreta il nuovo personaggio che probabilmente si rivelerà importante nel finale di stagione, ma non convince particolarmente per ora, anche perchè il suo ruolo si riduce a indicare Emma come la strega “bianca” più potente del mondo. Quindi, mentre nel presente tutti cercano disperatamente di far “credere” nuovamente Henry, per spezzare la magia che ha generato il blackout, nel passato Snow decide di lanciare la maledizione per tornare a Storybrooke , nel tentativo di salvare il suo futuro bambino. Ma per farlo deve sacrificare la cosa a cui tiene di più, il marito: ed è qui che questo episodio inizia a scricchiolare. Se infatti l’idea di stravolgere le carte in tavola è stata molto positiva, quella di far spezzare  in due il cuore di Snow come un’anguria, per dividerlo tra i due innamorati e farli sopravvivere entrambi, mi è sembrato un po’ un’esagerazione, sopratutto per il modo il cui Regina divide il cuore a metà ( Noce di Cocco style).

Ma i dubbi non sono finiti, se l’assurdità del cuore spezzato non vi fosse bastata, aspettate di vedere il motivo per cui Hook è l’unico ad aver ricordato ogni cosa: il redivivo Neal si scolla dal corpo del padre, per inviare un piccione con annessa fiaschetta anti-incantesimo alla Jolly-Roger. E con questo, l’episodio ha toccato il suo tetto massimo di epicità! Io personalmente, che non faccio il tifo per Hook e Emma, avrei preferito qualcosa di più sentimentale, magari un Uncino che si ricorda di Emma perchè lei è la responsabile del suo cambiamento, perchè in fondo lo ha salvato. Ma invece Kitsis e Horowitz, ricorrono nuovamente alla magia per giustificare un po’ troppe cose.

L’episodio si conclude con i ricordi recuperati di tutti, la conferma che Emma è davvero più potente di Zelena e il povero Hook che viene accusato di essere uno sgherro della strega, e noi siamo contente perchè così possiamo vederlo ancora un po’ imbronciato.

Devo ammettere che questo episodio mi è piaciuto molto, perchè è riuscito a sorprendermi e a farmi ridere, nonostante avesse il ouat 3x19compito di chiarire e risolvere tutte le situazioni in sospeso per traghettarci verso il finale. Quello che però è stato davvero il colpo di genio dei quaranta minuti totali, sono le scene tra Regina e Hood. Tralasciando le pettinature sempre più inguardabili della Parrilla, questa storyline tutta felice e serena per la cattiva delle prime stagioni mi piace, e sorprendentemente perchè io non amo le scene “caramellose” nelle serie tv. In questo caso invece, gli sceneggiatori hanno capito, che era necessario svelare un altro lato del personaggio: non più la strega o la mamma, bensì l’innamorata. 

OUAT, continua nel suo percorso di crescita di questa seconda metà di stagione, avviandosi verso il finale con delle ottime premesse in ambito di scrittura e recitazione, sperando che la trama si infittisca e di poter ritrovare ancora Zelena nella prossima stagione; vi auguro buona settimana e come sempre:

Good Luck!

Note:

-Jared Gilmore (alias Henry) è scarso anche nel fingere di cadere… non ho parole.

-Ma quanto è British Robin Hood! Indeed!!

Per restare sempre aggiornati su Once Upon a Time con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per Once Upon A Time Official Fan Club Italia

Comments
To Top