fbpx
Recensioni Serie TvSerie Tv

Once Upon a Time: Recensione episodio 3.18- Bleeding Through

Ecco che ci troviamo davanti ad un altro ottimo episodio di Once Upon a Time! Sembrano finalmente lontani i tempi di Peter Pan e l’isola che non c’è! Fin qui questa stagione infatti si è caratterizzata per troppa confusione di storie, di avvenimenti; la decisione di mettere troppi contenuti tutti assieme ha fatto perdere credibilità al telefilm, dando l’impressione che dei collegamenti e delle storylines fossero davvero banali e mal scritti. (uno su tutti, Mr Gold figlio di Peter Pan).
Ma i tempi cupi ormai sembrano lontani e l’arrivo di Zelena ha realmente risollevato le sorti di questo telefilm, offrendo unaVK4DIt-UlL0.maxresdefault storia corposa e interessante da seguire, ma soprattutto questa nuova cattiva ci da l’opportunità di vedere i nostri eroi, cattivi e non, mettersi davvero in gioco, e mostrarci dei lati di loro stessi che ancora non conoscevamo.

L’episodio, essendo incentrato quasi interamente su tre cattive: Regina, Cora e Zelena, già parte molto bene, perché diciamoci la verità; ascoltare Azzurro e Biancaneve che discutono del nome del bambino, o vedere Henry che prova a guidare, francamente è davvero poco interessante! È notevolmente meglio addentrarci nella storia e nel passato di Cora e delle sue figlie. L’interrogativo principale che spinge Regina a ricontattare Cora invocandone lo spirito, è capire perché ha abbandonato Zelena; da qui partono numerosi flashback (devo ammettere tutti interessanti) sulla storia di Cora e della sua primogenita.

Sottolineiamo un paio di elementi fondamentali di questo telefilm:
La vessazione dei Villan : Abbiamo avuto modo di vederlo negli scorsi episodi, ma è proprio questa settimana che gli autori ci mostrano in modo inequivocabile come i cattivi siano diventati tali per colpa di buoni. Non esistono cattivi nati cattivi, o che decidono di fare del male agli altri solo perché non hanno trovato un altro passatempo e dall’altro lato gli immacolati con cui ci OUAT-Bleeding-Through-ep-18-BTS-01identificavamo da bambine in realtà non sono così puri come sembrano, anzi è proprio a causa dei loro errori o delle loro debolezze che coloro che adesso consideriamo cattivi, si sono visti rovinare la vita e hanno lasciato la retta via.

Devo ammettere che questo nuovo punto di vista sulla realtà è molto stimolante, ci si trova davanti a storie completamente diverse da quelle che conosciamo, e se si salva Biancaneve perché era troppo piccola per capire che stava distruggendo il vero amore di Regina, sfido chiunque a non avere provato un minimo di fastidio nei confronti della principessa Eva, che spiffera che Cora aspetta un bambino e la fa cacciare dalla corte del re. Devo ammettere che questa profonda “umanizzazione” dei cattivi, fa si che ci diventino molto più simpatici, e ci porta ad empatizzare anche con loro. Per la prima volta dopo la scena di Cora che abbandona Zelena in una cesta, mi sono trovata a pensare che non abbia poi tutti i torti, questa povera strega dell’ovest, a combinare tutti questi casini per poter vivere la vita “normale” che per colpa della madre di Biancaneve, non ha mai potuto avere!

Parenti serpenti : nel sottolineare il secondo elemento che ricorre nel telefilm vorrei lanciare un appello agli autori di Once Upon a Time…. Basta parentele vi prego!!!! Possibile che tra le decine di persone che abitano il mondo delle favole…. Sia proprio la madre di Biancaneve ad avere rovinato la vita alla madre di Regina? Capisco che l’idea che Zelena tornando indietro nel tempo non faccia nascere Biancaneve, Emma ed Henry potrebbe essere considerato un Cliffhanger interessante…. Ma in questo telefilm sono tutti imparentati ed intrecciati tra loro peggio che in Beautiful! Pure i genitori si facevano torti reciproci quando le figlie non erano neanche nate…. Ma poi è davvero inquietante pensare che siamo arrivati al punto che Cora, la quasi moglie del re, costringa poi anni dopo la figlia a sposare lo stesso re che avrebbe dovuto sposare lei anni prima. Sappiate che il prossimo passo è l’incesto. (A Cersei e Jaime Lannister piace questo elemento).ouat bleeding 1

Go Regina Go. Ultimo elemento ma non meno importante: che bomba questo finale con Regina che in uno slancio di follia corre a baciare Robin Hood! Brava la nostra cattiva dal cuore tenero! In questo episodio Regina è davvero più agguerrita che mai e le fa bene avere un nemico più forte da combattere, con il quale non si può scontrare ad armi pari, Oggi mette proprio il turbo destreggiandosi tra litigi con la sorella, evocazioni di spiriti e i piaceri sentimentali. Sempre più sfaccettata e disinvolta, secondo me il suo personaggio è il vero motore della serie! Anche se questo suo cambiamento alla fin fine lo dobbiamo in buona parte alla sorellastra!

3.18 Bleeding Through

vento in poppa

valutazione globale

User Rating: 4.82 ( 5 votes)

Valentina Lendspines

"Satia te sanguine, quem sitisti cuiusque insatiabilis semper fuisti"

Articoli correlati

8 Comments

  1. ma solo io ho provato ribrezzo per la “pomiciata” tra tremotino e Zelena? Comunque bella recensione, io non ho adorato questo episodio come lo scorso, ma devo ammettere che se la strada che vogliono intraprendere gli autori è questa, potrei anche non fermarmi alla terza stagione…

  2. Cate intendi la scena in cui la zia adottiva di Henry si fa il nonno di suo nipote?! Ahahah 😛
    ….davvero da brividi!!

  3. Vedila anche nell’altro verso: Regina è sia madre adottiva che bisnonna adottiva di Henry, quindi Zelena è sì la zia adottiva che si fa il nonno, ma anche la prozia adottiva che si fa un suo nipote acquisito (almeno credo) 🙂

  4. A parte le parentele sempre più intricate (e io che credevo che il mio bisnonno che sposava la sorella di mia nonna ossia padre e figlio che sposano due sorelle fosse una cosa insolita !), la seconda parte di questa stagione sta andando nettamente meglio. Certo, ora ci mettiamo anche l’idea dei viaggi nel tempo che fa molto Lost, ma mi chiedo ancora che c’ entri il bambino degli Charming. Ossia : prima Henry, ora questo, possibile mai che tutti gli ingredienti più potenti per gli incantesimi più potenti abbiano a che fare con questi qua ? Oh, il mondo delle fiabe era vario, ma qui pare che ci fossero solo loro.

    Capitolo love boat : e, vabbé, anche Regina è andata ! fossi in Robin Hood, non sarei tanto sicuro avendo come amante una che può trasformarmi in ranocchio (se va bene) appena dissento, ma l’amour …. 🙂

    Capitolo chiodo-scaccia-chiodo : oh, certo che a Emma Neal manca proprio assai, eh ? manco si sono seccati i fiori sulla tomba che già sta a flirtare con Hook (che, in versione imbronciata, immagino riscuota ancora più successo) ! 🙂

  5. L’hai detto Winny, la versione imbronciata col “tiro fuori la fiaschetta di grog” va oltre. Vorrei solo che ogni tanto lo vestissero in modo un po’ più contemporaneo, che so, jeans e maglietta? L’eyeliner lo può tenere. E anche il grog.

    D’accordo con voi su tutti i fronti, begli episodi, bei personaggi, pochi conati alla vista dei Charmings, bello tutto, bravò. Spero solo che non esagerino su Reginadallapartedeibuoni, siamo lì lì …

  6. Sono d’accordo sia con la recensione che con i commenti: la piega che sta prendendo la storia mi piace ^_^ W Zelena che ha rimescolato le carte in tavola!
    Ma ho un dubbio che se vero, risulta un altro plot hole non indifferente: Leopold non ha riconosciuto Cora quando, anni dopo, ha conosciuto e sposato la sua seconda Figlia?
    Ancora non ho digerito la morte di Neal: se volevano mettere Emma con Hook potevano giocarsi il triangolo amoroso per qualche puntata, magari fino alla stagione successiva. Che modo di far fuori un personaggio :/
    Il bacio tra Regina e Robin Hood è il mio alto televisivo della settimana 🙂

  7. anche io vorrei vederlo vestito normale… eh poi c’è poco da fare… è figo 🙂 Il povero Neal non ha retto il confronto ed è finito, nella tomba 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button