fbpx
Once Upon a Time

Once Upon a Time: Recensione dell’episodio 5.05 – Dreamcatcher

once upon a time

Più si va avanti con la visione di Once Upon a Time, più pian piano si perdono i pezzi e le connessioni logiche tra le storie; in questo quinto episodio sono molti i passaggi che ci fanno sorgere più di un dubbio sulla costruzione della trama, e soprattutto sulle connessioni del vari passaggi della trama stessa.

Vediamo che si ritorna alla classica narrazione a flashback divisa tra Storybrook e Camelot e purtroppo per noi, once upon a timesoprattutto per il nostro livello di attenzione, il protagonista principale dell’episodio è Henry: ormai è cresciuto e gli autori pensano bene di mostrarcelo alle prese con la sua prima cotta, scelta azzardata perché passano gli anni, aumentano i centimetri, ma purtroppo non migliora la recitazione, e il rischio è quello di addormentarsi davanti allo schermo del computer.

Quindi il nostro piccolo principino è impegnato nella sua prima cotta adolescenziale con una ragazzina di Camelot, su cui ha fatto colpo solo perché dal mondo moderno si è portato dietro un Ipod e una coca cola, grandi strategie di conquista, ed ora si deve confrontare con il padre di lei e l’incapacità di relazionarsi con gli stereotipi della mascolinità nei mondi “pseudo medievali” ovvero saper impugnare una spada e montare a cavallo. Ah se solo a Storybrook avesse trascorso qualche ora in meno sul libro delle favole e qualche ora in più a giocare con i coetanei…
Invece no, a noi piacciono i tonti, per cui ecco Henry andare dalle madri a chiedere consiglio su come conquistare una ragazza, scena particolarmente simpatica vista da fuori, se vi figurate che quello che sta succedendo è che l’ex Evil Queen e la nuova Dark One due delle creature più temibili di tutte le fairy tail si ritrovano entrambe imbarazzate in un bosco a dare consigli d’amore al loro figlio comune.

Merlin_505-745x483Intanto mentre Henry tenta di essere se stesso invitando la ragazzina a cena, scopriamo attraverso un acchiappasogni magico che ci rivela il passato un po’ a caso (per che logica dovrebbe rivelare a Regina proprio la storia del tradimento di Emma nei confronti di Henry? boh), che è proprio Emma a mettere i bastoni tra le ruote al figlio allo scopo di liberare Merlino dall’albero in cui è imprigionato.
Ecco, qui inizia la confusione: prima di tutto la cosa positiva è che Emma, per non si sa quali nuove capacità di preveggenza/telepatia, blocca sul nascere i tentativi dei due scemi di guerra (Bianca e Azzurro) di dare il pugnale ad Artù ed, elemento ancora più positivo, ce li elimina quasi dall’interno episodio. Poi sempre grazie al famigerato acchiappasogni, scopre che Merlino è stato imprigionato dall’oscuro perché lo voleva uccidere ed essendo stato imprigionato attraverso una lacrima versata a causa di un amore perduto, allo stesso modo si può liberare solo attraverso l’uso di una lacrima versata da un cuore infranto dal suo primo amore…
Perché mai dovrebbe essere sensata una soluzione del genere? Ovviamente non riesco a capire il senso dell’utilizzo dello stesso meccanismo “malvagio” per lanciare un incantesimo inverso, non ci avevano abituati al fatto che tutto si risolvesse con un atto apposto a quello cattivo? Gli ormai più che noti atti di vero amore, o gli altrettanto sfruttati atti di eroico coraggio, che hanno sempre liberato tutti dalle più svariate maledizioni lanciate dai vari villan?

Passando poi alla storia di come riescono a liberare Merlino, questa risulta abbastanza farraginosa, con Emma che scoperto come è stato intrappolato il mago, in 0.2 secondi capisce come liberarlo e toglie il cuore alla ragazzina innamorata di Henry ordinandole di farlo soffrire in modo che lui arrivi da loro piangendo proprio, guarda te che caso, quando stanno preparando la pozione, perché immagino che Emma, avesse anche già previsto che le lacrime di Regina non sarebbero state abbastanza intense. Quindi se già lo sapeva, perché farla piangere comunque facendole rivivere la morte del suo ex fidanzato? Queste sono tutte domande a cui non avremo mai risposta, ma sono anche once-upon-time-season5-episode-dreamcatchers-spoilers-preview-livestreamquesiti che secondo me gli stessi autori non si sono neanche mai posti, tanto alla fine il loro scopo è sempre quello di tirare su un teatrino di eventi e personaggi fantastici che sia lontanamente plausibile, senza addentrarsi troppo nel senso e nei dettagli di quello che mettono in scena.

Ah in tutto questo casino generale, non dimentichiamoci che c’è pure Merida bloccata in un bosco a fare da allenatrice a Gold…….

In attesa del prossimo episodio e delle prossime recensioni ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema

5.05 dreamcatcher
  • il solito
Sending
User Review
4 (5 votes)
Comments
To Top