fbpx
Once Upon a Time

Once Upon a Time: Recensione dell’episodio 4.19 – Sympathy for the De Vil

Altro episodio imbarazzante per Once Upon a Time

Ultimamente guardare e recensire Once Upon a Time è davvero faticoso perché ormai questa stagione è andata in vacca e, purtroppo, mi viene da dire che sia andata a farsi friggere l’intera serie tv. Se, infatti, con la prima stagione questo telefilm aveva portato una ventata di novità per quanto riguarda la tematica ed il soggetto, ci aveva presentato una storia interessante e lineare e i personaggi erano abbastanza ben delineati e caratterizzati, ora pare che gli autori buttino dentro roba a caso e che scrivano le sceneggiature mentre la scimmietta che si trova nella testa di Homer Simpson sbatte i piatti anche nel loro cervello. Perché diciamocelo: si stanno crogiolando un bel po’ nella consapevolezza che il loro marketing funziona e forse per questo credono di poter mandare in onda qualsiasi cavolata che tanto va bene in ogni caso.

once upon a time_419_bGià la divisione delle stagioni in due tronconi separati che trattano di volta in volta le storie di personaggi diversi e di passaggio non mi convince pienamente visto che mi dà l’impressione che per gli autori sia solo un modo per riuscire a riempire più episodi possibili perché altrimenti non saprebbero cosa inventarsi. Se in più aggiungiamo che molte di queste trame sono piatte e ci presentano situazioni e personaggi spesso ridicoli e mostrate con effetti speciali che fanno venire i brividi, è ovvio che il tutto assume toni ancora più preoccupanti.

Questo potpourri di elementi negativi ci porta questa settimana ad un episodio noiosamente agghiacciante la cui protagonista è Crudelia. Come per le sue due compagne di merende, Ursula e Malefica, anche per lei necessitavamo di un approfondimento (ma siamo proprio sicuri?), cosicchè dal suo background e dal suo passato possiamo riuscire a capire il suo comportamento attuale. La storia di Malefica è anche passabile, mentre quella di Ursula è banale e alla fine anche poco approfondita quanto quella di Crudelia vista in questa puntata, però per ragioni diverse. Se infatti il passato di Ursula è scontato visto che è il solito cattivo divenuto tale a causa di sofferenze con i genitori in gioventù, Crudelia, al contrario è malvagia perché ha da sempre una mente disturbata. Ma se almeno quest’ultima ha il merito di discostarsi un po’ dal tanto inflazionato legame passato triste/cattiveria presente, la storia è presentata comunque con superficialità perché non ci viene spiegato esattamente da dove viene questo suo disturbo. Certo, ci si può immaginare che sia nata così, insomma, è pazza e basta (rinchiuderla a tempo debito, no?), ma è trattato tutto comunque troppo velocemente ed è poco approfondito. Entrambe le cattive sono solo accennate caratterialmente ed in pochi episodio ne vediamo la nascita e la morte.once upon a time_419_c

Nel passato del suo mondo, Crudelia incontra l’autore faccia da ebete che si rivela ciò che sembra pendendo dalle labbra della donna e scatenando un mostro, che però viene rappresentato folle solo nel passato. Nel presente l’unica cosa sensata da fare per farci capire che è pazza, è stato farcela vedere correre in macchina per le strade di Storybrook… scelta molto dubbia, come ad esempio le cavolate che lei e le sue amiche fanno in una scorsa puntata per farcele credere cattive. E poi un’altra domanda: ma anche nel passato del mondo di Crudelia sono esistiti gli anni ‘20? Bha.

In ogni caso, venendo alla trama principale, a Storybrook Crudelia ce l’ha con l’autore perché a causa sua non può fare del male a nessuno e quindi, dopo una serie di discorsi tra questi due e Tremotino, la donna rapisce Henry e da qui, ma anche da tutto ciò che viene detto lungo tutto l’episodio, si intuisce già quale sarà l’epilogo. Non si sa bene in che modo Gold capisca tutto, ma fa dei magheggi che spingono Emma ad uccidere Crudelia così da diventare cattiva, proprio come voleva lui. La faccia che fa alla fine è da applausi (di scherno). Sinceramente si capiva l’epilogo anche dal modo in cui truccatori e parrucchieri hanno conciato Emma: sembrava trasformata in cattiva già all’inizio della puntata! Forse non hanno letto bene il copione…

once upon a time_419_dInsomma, l’ennesimo episodio di situazioni pesanti e scritte con i piedi (delle scimmie) con effetti speciali che lasciano sempre molto a desiderare e personaggi nuovi poco approfonditi e vecchi che continuano a non avanzare caratterialmente (Emma ce l’ha ancora con i suoi? Ma basta, capisci i fatti e non fare come una bambina di 15 anni!). L’unica che si salva è sempre Regina che vuole provare in tutti i modi a salvare Robin Hood e sembra avere un piano abbastanza interessante perché è riuscita a far sentire Gold impotente. Comunque, in tutte queste cose a caso, a noi rimane solo la speranza che questa stagione finisca in fretta: via il dente, via il dolore!

Per restare sempre aggiornati su Once Upon a Time con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per Once Upon A Time Official Fan Club Italia, Il vero amore è la magia più potente di tutte ღ ONCE UPON A TIME ღ

Comments
To Top