fbpx
Once Upon a Time

Once Upon a Time: Recensione dell’episodio 2.09 – Queen of Hearts

Eccoci alla puntata finale di metà stagione! Ci sono un paio di interrogativi che mi sono rimasti in testa dopo avere visto la scena finale tipo: come hanno fatto Cora e Uncino a trovare una nave? Come sono arrivati proprio nel nostro mondo se ,per non perdersi, era fondamentale la bussola che non hanno più? Ma soprattutto…. a Storybrooke c’è il mare???

Ma partiamo dall’inizio, bella, bella, bella questa puntata, ricordo che avevo trovato particolarmente noiosa la puntata ‘Child of the moon’ e tutti quei flashback sulla storia di cappuccetto rosso, re George che riappare e tenta grossolanamente di incastrare Azzurro…mah…sembrava quasi un filler rispetto alla trama principale, invece la scorsa puntata e quest’ultima sono fantastiche, si rientra con forza nelle storia, niente perdite di tempo inutili, e flashback solo finalizzati a farci capire meglio la trama, insomma una full immersion nell’azione.

Con un flashback iniziale capiamo finalmente cosa lega Uncino, Regina e Cora. Regina infatti (con una pettinatura uscitadirettamente dai favolosi anni 80′) promette ad Uncino che potrà vendicarsi di Tremotino quando lei avrà lanciato la maledizione e si ritroveranno in un mondo senza magia, dove Uncino e Tremotino si potranno affrontare ad armi pari, la sua vendetta però ha un prezzo, e per poter andare nel nuovo mondo Uncino deve prima uccidere Cora strappandole il cuore con l’uncino che Regina incanta appositamente per l’occasione (finalmente sciogliamo il grande dubbio in sospeso dalla scorsa puntata… come ha fatto Uncino che non possiede la magia a strappare il cuore ad Aurora!) Uncino arriva nel paese delle meraviglie ignaro che la cattivissima regina di cuori è proprio Cora – come al solito gli autori fanno dei collegamenti egregi tra le varie favole – dopo un grottesco tentativo di uccidere Cora, decidono di allearsi, Uncino riporta a Regina sua madre fingendo che sia morta, ed è qui che vediamo ancora una volta la grande ambivalenza delle due streghe, sono buone? Sono cattive? Sono cattive ma hanno qualche piccolo barlume di umanità che poi sopprimono diventando ancora più cattive? Regina sulla salma della madre finto-morta svela che l’ha fatta uccidere solo perchè è l’unica persona a cui vuole bene e visto che ‘l’amore rende deboli’, lei non può avere debolezze

Strana questa rivelazione, mi ha fatto riflettere, mi sarei aspettata che la odiasse, e che l’avesse fatta uccidere per eliminare la sua acerrima nemica, invece l’ha fatta uccidere perchè la ama. Regina è il personaggio più interessante di tutto il telefilm, prova un amore drammatico, nei confronti della madre, arriva ad uccidere tutte le persone che ama per raggiungere il potere, a me questo personaggio fa una compassione infinita, diventata cattiva perchè gli è stato portato via tutto quello che amava, cerca di sopprimere i suoi sentimenti non riuscendoci mai fino in fondo.

Ritornando alla trama: Cora, anche lei in una slancio di bontà, capendo che la figlia le vuole ancora bene, decide di non uccidere Regina ma di creare una protezione su parte del regno in cui lei e Uncino rimarranno congelati per 28 anni fino all’arrivo di Emma, la salvatrice (secondo grande dubbio della stagione sciolto! Finalmente si spiega il perchè ci sia una parte del regno, comprese Aurora e Mulan, che non sono finite nel nostro mondo).Ecco spiegato il passato. Nel presente invece, è un avvicendarsi di colpi di scena che vedono contrapposte la Squadra dei cattivi (Uncino e Cora) e la squadra delle buone (Biancaneve, Emma, Mulan, Aurora) entrambe alla conquista del premio anelato da tutti da 8 puntate a questa parte, un biglietto di sola andata per Storybrooke!

Chi vince? Ovviamente vincono le buone, che dopo mille peripezie, tra cui l’essere chiuse nella cella di Tremotino e una battaglia finale a colpi di spada, arco e palle di fuoco, riescono a saltare nel portale che le porta dritte dritte nel pozzo di Storybrooke, da cui escono allegre e vittoriose non sapendo che se ci fossero saltate dentro un minuto prima sarebbero rimaste stecchite, perchè Regina e mr Gold avevano creato un ostruzione magica per non fare passare Cora, che Regina in uno slancio di amore e umanità verso il figlio, adottivo, Henry, aveva tolto 30 secondi prima del loro arrivo.

Emozionante la redenzione finale di Regina, che fa vedere come tutto nella vita ha un prezzo, per una volta fa qualcosa di davvero buono e dettato solo dall’amore per il figlio, però così facendo riporta in questo mondo Emma, e Henry, anche se la abbraccia per la prima volta spontaneamente, preferisce andare con Emma che rimanere con lei, ho trovato davvero toccante la scena di Henry che le lascia la mano e Regina che resta sola in piedi con gli occhi lucidi in una stanza vuota! Insomma essere buoni ha un prezzo molto alto da pagare…

Infine Azzurro viene risvegliato dal bacio di Biancaneve, Mulan riporta ad Aurora il suo cuore e insieme si mettono a cercare un modo per far resuscitare Filippo. Insomma fino a pochi secondi dalla fine sembra che ci sia un clamoroso happy ending, ma gli autori non ci fanno illudere per molto, nell’ultima scena vediamo Cora e Uncino che ,arrivati nel nostro mondo grazie all’ultimo fagiolo magico, veleggiano verso Storybrooke… il peggio sta per arrivare! Insomma non c’è un attimo di tranquillità in Once Upon a Time, ora aspettiamo con ansia il 6 Gennaio

Comments
To Top