fbpx
Recensioni Serie Tv

Once Upon a Time – 1.18 The Stable Boy

Love is weakness Regina. It feels real now, it always does, but it’s an illusion, it fades… and then you are left with nothing, but power True Power endures…

L’episodio che tanto aspettavamo è arrivato, volevamo sapere qual’era la vera motivazione dell’odio, direi quasi epico, tra Regina e Snow White? Eccoci accontentati. E per quanto i fan si siano divisi, tra soddisfatti e dubbiosi dalla rivelazione in questione, io l’ho trovata azzeccata e coerente con la scelta e lo stile narrativo della serie. Vediamo perchè!

Come sempre la puntata si divide tra la realtà di Storybrooke e quella delle Fairy Tales. Nel  primo mondo le cose si mettono sempre peggio per Mary Margaret: prima accetta un colloquio con il procuratore distrettuale, interpretato da Alan Dale, e si fa incastrare; poi ha un acceso confronto con Regina, che però inevitabilmente le rivela che anche se sa che è innocente, deve comunque pagare. Emma invece grazie all’aiuto di August, prima trova una prova della colpevolezza di Regina, scopre la il doppiogioco del giornalista del Daily Mirror e finisce per arrendersi davanti all’ impossibilità di salvare l’amica, quando dopo un mandato di perquisizione non trova più l’oggetto che avrebbe incolpato il sindaco.

Nel mondo delle favole invece la puntata è Regina-centrica, e le sorprese non mancano. Una splendida Lana Parrilla ci mostra una parte ancora inedita del personaggio:  la sua giovinezza poco spensierata, incastrata tra l’amore per lo stalliere e le imposizioni della magica madre. Scopriamo come ha salvato una piccola Snow White su un cavallo sbizzarito, che ha accettato indirettamente la proposta di matrimonio del padre e come ha perso il suo amato fidanzato. E’ stata tutta colpa della piccola Biancaneve che dopo aver scoperto la verità sulla storia d’amore tra Regina e lo stalliere, giura di non rivelare niente alla madre di questa, cosa che poi non farà, seppur per colpa della manipolazione di Gina.

E così a Daniel (ma perchè tutti i poveretti che si chiamano così muoiono in maniera orribile… Alias e Nikita ndr) viene strappato il cuore. E Regina ovviamente non reagisce bene alla perdita dell’amato. Accetta di sposare il re e di diventare regina, ma dai gesti e dalla mimica facciale di  Lana capiamo benissimo che cova vendetta per la ragazzina, ma anche per la madre. Fu così che la storica rivalità tra  le due ebbe inizio.

E come biasimarla! Io parto dal fatto che nel mondo delle Fairy Tales è tutto più amplificato: l’amore, è amore eterno, e quindi anche l’odio diventa un sentimento estremizzato. La svolta verso la dark side purtroppo è stata la conseguenza per la perdita della persona a cui teneva di più, per colpa di una madre assetata di potere che l’ha regalato una vita infelice e purtroppo di una bambina che nella sua innocenza, l’ha tradita. Una sfaccettatura in più per uno dei personaggi più importanti della serie.

E così l’episodio si chiude con l’ennesimo colpo di scena: Mr Gold mantiene la parola data, e magicamente riappare Kathrine nella parcheggio della Granny.

La serie continua a convincermi: è coerente, ben strutturata, e ci regala tanti bei momenti. Se l’attrice della piccola Snow White sembra la figlia di Ginnifer Goodwin, quest’ultima insieme a Lana ha dato prova di grandi capacità recitative che hanno reso l’episodio ancora più piacevole da seguire.

rating yes Once Upon a Time   1.15 Red Handedrating yes Once Upon a Time   1.15 Red Handedrating yes Once Upon a Time   1.15 Red Handedrating yes Once Upon a Time   1.15 Red Handed  +

Se non l’avete capito, apprezzo Once Upon a Time sempre di più.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio