fbpx
Once Upon a Time

Once Upon a Time – 2.03 Lady of the Lake

Non sarebbe un buon lunedì senza una puntata di Once upon a time, e questa è una puntata superlativa sotto tutti i punti di vista, dalla trama ai colpi di scena. Gli sceneggiatori si son superati, prima di tutto abbiamo ben 2 linee temporali e 3 storylines, ma soprattutto il protagonista della puntata è Lancillotto, chi non ha amato la saga di Artù o ha sognato leggendo il ciclo di Avalon di Marionn Zimmer Bradly. Quindi immaginatemi come una bambina di 5 anni che vede una puntata di Once Upon a Time con uno dei suoi personaggi preferiti. Oh yeah questo è iniziare bene la settimana.

Past: Nel passato incontriamo Lancillotto, assoldato da l Re per rapire Snow; è lo stesso King George che ci spiega le sue motivazioni “Family is everything, my dear. Losing all hope of having one…there is no greater misery.Charming could’ve been that hope for me, but instead, he made my suffering worse. For that, death is too good for him. First, he must know pain” Per far soffrire Charming maledirà Snow in maniera tale che non possa avere figli. Noi spettatori sappiamo benissimo che avrà Emma, quindi il punto è come riuscirà a infrangere la maledizione.

Sarà grazie al sacrificio della Madre di Charming, che rinuncerà a bere l’ultima goccia d’acqua del lago per far si che la beva Snow. Ottimo colpo di scena, vedere che la Madre, non si sa come, si era messa d’accordo con Lancilotto, perché l’acqua la bevesse Snow. Ho trovato molto appropriato che fosse Lancillotto a celebrare il matrimonio, scena molto toccante, ma senza cercare la lacrima facile dello spettatore.

Present at Storybrooke: Henry cerca in tutti i modi di trovare una maniera per potersi ricongiungere con madre e nonna, cercando l’aiuto di Jackson, ma invece sarà lui ad aiutarlo e a far si che possa riabbracciare sua figlia. Però otterrà che suo nonno gli insegni a usare la spada e gli prometta che troveranno insieme un modo per riunire la famiglia.

Present on the other side: Snow pensa di aver trovato un modo per ritornare a Storybrooke , utilizzare lo stesso albero magico usato 28 anni prima dalla piccola Emma per scappare dalla maledizione. Per arrivare fino al palazzo il fake Lancillotto dirà a Mulan di scortare le nostre due protagoniste all’interno del bosco, infestato dagli orchi, al trio si aggiungerà anche Aurora, in un primo momento per uccidere Snow, secondo lei rea di aver causato la morte di Filippo, ma il tutto verrà chiarito in pochi minuti e si unirà a loro per trovare il passaggio verso Storybrooke.

Giunti al palazzo il nostro quartetto scoprirà che Lancillotto in realtà è Cora, che ha deciso di usare le sembianze del cavaliere per trovare un modo per ricongiungersi alla figlia. Peccato che Emma, per salvare la madre, dia fuoco al legno magico, e quindi, per ora, sembra non esserci via di uscita, ma Snow viene eletta nuova comandante per trovarne una.

Il tema della puntata è la famiglia, quanto sia importante averne una e proteggerla in ogni modo possibile anche sacrificando la proprio felicità o la propria vita. Finalmente Emma capisce che cosa vuol dire essere Madre, essere pronta a tutto per salvare il proprio figlio, metterlo al primo posto, e in questa maniera capisce finalmente il sacrificio di Snow.

Goodwin è sempre bravissima sia quando fa la condottiera, con che cipiglio prende in mano la situazione, sia quando guarda la cameretta di Emma e la scende una lacrima.

Puntata, come già detto prima stupenda, dal titolo mi aspettavo più Avalon, ma non mi posso dire per nulla delusa, gli sceneggiatori si sono veramente superati e spero che riescano a mantenere questo ritmo per tutta la stagione.

 Miglior colpo di scena: negli ultimi secondi vediamo che King Geroge è vivo e vegeto e osserva Charming e Henry.

Comments
To Top