fbpx
Nikita (2010)

Nikita: Recensione dell’episodio 3.21- Invisible Hand

Lo spirito eroico di Nikita

Nikita si avvia al finale di stagione, e ovviamente getta le basi per un finale col botto. Ma veniamo all’episodio!

La puntata si apre con Nikita che decide di difendere la neo vincente premio Nobel, minacciata di morte dalla società segreta “The Shop”. Pur trovando contrariati gli altri, afferma convinta che questa sarà la sua ultima missione, e se riuscirà a far fuori Amanda, riusciranno a vivere sereni e tranquilli.

La missione procede e Alex riprende il ruolo di Alexandra Udinov per riuscire a salvare la donna. Nel far questo gli viene fatta una proposta lavorativa: quella di diventare diplomatica. All’inizio è riluttante all’idea, ma discutendone con Sonya accetta. Alex finalmente decide di riprendere in mano la sua vita, di tornare a vivere, aldilà delle missioni , di Nikita e di Amanda. Trovo che questa possibile conclusione del suo viaggio all’interno della serie sia un modo adeguato di chiudere il cerchio.

Nikita-3x21-1.jpgMicheal e Nikita invece si trovano su fronti opposti: il primo vorrebbe finalmente sposare la donna, e riuscire a vivere in pace lontano da proiettili e killer professionisti, mentre la seconda non riesce a smettere di seguire il suo istinto eroico, caratteristica chiave ormai del personaggio.

E’ proprio con la questione dell’essere o meno eroi che si chiude l’episodio. Nikita trova Amanda, che le rivela che in realtà è stato tutta una farsa. Il suo unico obiettivo, che è anche quella degli “Shop”, è uccidere il presidente. E sarai lei a doverlo fare, o Micheal morirà a causa di un virus che gli si è sviluppato in corpo dopo aver recuperato la mano grazie alla ricerca della società criminale a cui lei è alleata. E con un chip di controllo nel collo, se sgarrerà, il suo futuro marito morirà all’istante. Non mi sarei mai aspettato una cosa del genere, un’ottima gestione delle storyline sviluppate in questa stagione

Nikita come sempre vede la sua vita rovinata, e decide di sacrificare la sua. Torna alla divisione e si prepara con grande angoscia a fare quello che Amanda le ha ordinato. Un cliffhanger al cardiopalma, che ci prepara al prossimo episodio, di sicuro pieno di colpi di scena e momenti drammatici.  Con la stagione ormai bella che conclusa, non posso che apprezzare come hanno gestito la nostra eroina: dopo un passato terribile è riuscita a riscattarsi, a crearsi una famiglia e a vivere per uno scopo. Vederla distrutta mentre prepara la pistola, di sicuro spezza il cuore a molti fan. E Maggie Q ci regala un’altra ottima performance, spero che con il concludersi di Nikita l’anno prossimo, abbia un ottimo futuro che l’aspetta.

E ora? Ce la farà a uscire da questa situazione complicata? Non ci resta che aspettare il season finale! Di sicuro la terza stagione, pur partita con episodi stand-alone  non molto focalizzata sulla trama orizzontale, nel corso degli episodi ha raggiunto un livello qualitativo pari alle altre due.

Comments
To Top