Attori, Registi, ecc.

Narcos: i commenti di Pedro Pascal sulla vita di Pablo Escobar

Pablo Escobar

Narcos è ormai una serie TV cult. C’è forse qualcuno che ancora non si è lasciato intrigare da questa oscura e controversa serie TV? Dedicata alla nascita e diffusione del traffico di cocaina tra Stati Uniti ed Europa negli anni ’80 è incentrato sugli ultimi mesi di vita del narcotrafficante Pablo Escobar e sulle vicissitudini, in quegli anni, del cartello di Medellín.

Per chi ha avuto modo di vedere già tutte le stagioni disponibili su Netflix e sa quanto parte del successo di questa serie TV è dato da alcuni protagonisti, in primis Wagner Moura, che per due stagioni ha ricoperto il ruolo di Pablo Escobar, e Pedro Pascal che in Narcos veste i panni di Javier Peña, un agente della DEA che ha l’obiettivo di catturare Escobar.

LEGGI ANCHE: Narcos: la vera storia di Jorge Salcedo

Pedro Pascal è stato intervistato dalla stampa internazionale per la sua partecipazione allo show. Durante un’intervista pubblicata su FoxNews.com, l’attore cileno ha voluto paragonare la vita del criminale Escobar a quanto avvenuto realmente in Colombia in quegli anni.

“La storia di Escobar è davvero simile a un dramma shakespeariano o a una tragedia greca. E’ la storia di un re del mondo della cocaina, uno degli uomini più ricchi al mondo la cui caduta è avvenuta molto rapidamente”.

Narcos

Secondo Pedro Pascal, Pablo Escobar è stata una delle figure più oscure e maligne al mondo, ma non è chiaro se i suoi nemici siano sempre stati i buoni in questa storia. “Non c’è alcun senso nel vedere le cose in bianco e nero. Credo che la realtà della nostra vita e di questo mondo è che non c’è solo un modo moralistico per affrontare il lavoro” ha confessato l’attore alla stampa riferendosi alla tendenza del suo personaggio, l’agente Javier Peña, a trovarsi in bilico tra ciò che è moralmente giusto e ciò che è illegale.

LEGGI ANCHE: Narcos: per Pedro Pascal lo show non può continuare senza un aumento della sicurezza

“Quello che mi piace di più di questa serie TV è come sia riuscita a catturare visivamente la sensazione di essere in Colombia, a Bogotà e Medellin e sulla costa… E’ un mondo che vede la sua personalità riflettersi nella terra stessa, nel popolo che è unico, un qualcosa di davvero speciale e molto bello. Credo che la Colombia sia la vera protagonista della serie tv“.

L’interesse per la figura del narcotrafficante Pablo Escobar ha ispirato anche il cinema. Il 19 Aprile è uscito al cinema il film Loving Pablo scritto e diretto da Fernando León de Aranoa, con protagonisti Javier Bardem e Penélope Cruz.  Su Netflix invece trovate tutte le stagioni di Narcos, l’ultima ambientata dopo la morte di Pablo Escobar è incentrata sulla lotta al cartello di Cali, guidato dai fratelli Gilberto e Miguel Rodríguez Orejuela.

Comments
To Top