fbpx
News Serie TVSerie Tv

Mission Control: David Giuntoli di Grimm nel nuovo pilot firmato CBS

La stagione dei pilot è in pieno svolgimento, e con Grimm ormai agli sgoccioli, David Giuntoli pensa già al suo nuovo progetto: sarà, infatti, il protagonista maschile di una potenziale nuova serie della CBS, dal titolo Mission Control.

Al suo fianco ci sarà Poppy Montgomery, veterana di Senza Traccia emission control Unforgettable; Andy Weir,  lo scrittore di The Martian, è la mente dietro la storia; verrà affiancato da Simon Kinberg nel ruolo di produttore, così come lo fu di The Martian e Brian Buckner (True Blood) è stato scelto come showrunner.

Il pilot, scritto da Weir e diretto da Jeremy Podeswa (Game of Thrones), introdurrà la storia della prossima generazione di astronauti e scienziati della NASA, che dovranno gestire vita privata e professionale, durante una missione cruciale, che non permette errori.

Giuntoli interpreta Steveson, astronauta e comandante della missione; il personaggio era stato originariamente pensato afro-americano; Montgomery sarà Julie, la responsabile dei dettagli di volo.

Nestor Serano (The Last Ship) e Levi Fiehler (The Fosters) fanno già parte del cast; interpretano, rispettivamente, il direttore del Johnson Space Center e un uomo dalla mente sempre attiva, che pensa in codici informatici.

Weir, Kinberg e Buckner saranno anche produttori esecutivi, insieme a Courtney Conte, Quan Phung, Aditya Sood (Deadpool) e Charles Eglee (Dexter).

Programmatore di computer e scrittore amatoriale fino alla pubblicazione di The Martian, Weir trarrà di certo ispirazione dalla sua visita al vero Mission Control Center della NASA; a tal proposito ha scritto sul suo profilo Facebook: “Quando ero piccolo, mentre gli altri bambini giocavano a fare gli astronauti, io pretendevo di essere un controllore di volo”; quello che l’ha colpito di più è stato il livello di integrazione e fioco di squadra necessari per operare la stazione spaziale

A proposito della serie, ha dichiarato: “Ovviamente l’accuratezza scientifica è molto importante per me e questo progetto non farà eccezione”.

 

Chiara

pazza per Doctor Who e serie inglesi in generale; ho paura che se avessi il tempo potrei arrivare a seguire un numero infinito di telefilm

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button