fbpx
Misfits

Misfits: Recensione dell’episodio 5.03 – Episode Three

Ormai manca poco alla fine, solo cinque episodi e potremmo dire “ho guardato Misfits fino alla fine anche se era diventata una cagata pazzesca” (ricevendo 23 minuti di applausi ininterrotti, chiaramente). L’episodio di questa settimana conferma lo stato sempre più decadente che dalla fine della terza stagione in poi (vero finale del vero Misfits) è andato sempre più degradando verso il nulla. Il nulla e le battute di Rudy, ovviamente.

Facciamo un passo indietro e andiamo a sfogliare l’ipotetico manuale di buona scrittura. Il finale di una serie durata più stagioni non si scrive all’ultimo momento, o meglio, lo spezzone finale della serie deve essere quel momento in cui si raccoglie tutto il lungo lavoro disseminato nelle diverse stagioni, si tirano i fili e si portano i personaggi alla conclusione del loro arco narrativo. misfits 503bNon ci si inventa niente, si possono, certamente, introdurre nuove variabili che sembrano sconvolgere una strada definita, ma non si creano cose nuove di punto in bianco.

Già Misfits era sofferente per aver effettuato anni fa il famoso “salto dello squalo” sostituendo tutto il cast originale con personaggi più incolore e insapore, ma ora ci sta mettendo del suo per fare ogni mossa possibile sbagliata. Come si può introdurre, dopo una stagione e mezza e con poco alla fine l’eventuale attrazione tra Rudy e Jess? Tra l’altro in faccia a Alex-from-the-bar che fino a due episodi fa amava Jess più di ogni altra cosa al mondo, mentre ora sembra non essere minimamente interessato, mentre il solito sfigatello di Finn continua a fare il geloso senza speranza.

Ecco: nota dolentissima dell’episodio. Finn e il Probation Worker. misfits 503aTutta la parte di episodio relativa a questi due personaggi mi ha disgustato e non certo per l’omosessualità, ci mancherebbe, ma perché l’assistente sociale è rappresentato come una figura viscida e messo accanto a Finn, piccolino, gracilino, sembra pure pedofilo. Una cosa che non si può vedere. Ho sperato tanto che Finn l’avesse veramente ucciso (ma da quant’è che non uccidono più un Probation Worker? Siamo ancora su Misfits?) e invece da lì è partita tutta una serie di non-sense in cui non ho capito più nulla, tanto che alla fine, il giorno dopo, l’assistente sociale era nuovamente al Community Centre senza nemmeno un graffio… misteri della fede. L’unica cosa divertente è stato Rudy, sia nel momento in cui gli da una palata, sia quando lo “prepara” per l’incidente (“it’s for comedy” è impagabile).

L’altro spezzone narrativo è quello legato ad Abbey: sembra scoprirsi lesbica (again?) ma in realtà è solo attratta dalla sua creatrice. La nota maggiormente positiva è che ci siamo finalmente tolti di torno il mistero dell’origine di Abbey, misfits 503danche se in quattro e quattr’otto, ma creando una connessione, sempre che non la resettino, con Rudy due che è molto interessante, riferita a quanto si sentano reali questi personaggi che sono solamente frutto della tempesta. Inoltre, Natasha O’Kefee, che interpreta la smemorata creatura, è secondo me molto brava, bastava darle un minimo di sotryline che non fossero solo due volgarità e qualche pugno.

Rimane invece ancora aperta la faccenda del tizio che vola, che da due episodi rimane sospesa in una statica ripetizione sempre della stessa scena: tizio che vola, Rudy due che vorrebbe parlargli, tizio che fugge volando, Rudy due che gli urla dietro del maglione ma l’altro non sente. Ok, ce l’avete fatto vedere due volte, ora basta. Quantomeno dal trailer del prossimo episodio sembra di capire che la cosa avrà un termine e ci sarà un confronto vero.

Ricapitolando, fino a questo punto Misfits non fa vedere che sta tracciando una conclusione che parta da lontano, anzi, butta dentro storie a caso e che, giocoforza, non ci sarà tempo per svilupparle bene. Purtroppo si paga soprattutto l’inconcludente quarta stagione. Resta sempre qualche piccolo spunto di divertimento, qualche attore capace, ma mischiato ad elementi forzatamente eccessivi.

Meno cinque

Comments
To Top