fbpx
Interviste

Miguel Ángel Silvestre sul finale di Sense8 e la terza stagione di Narcos

Miguel Angel Silvestre

In un’intervista esclusiva a The Hollywood Reporter, Miguel Ángel Silvestre si è espresso circa le riprese della serie sci-fi Sense8 e sul suo nuovo ruolo in Narcos.

È stato chiesto a Miguel se il cast di Sense8 fosse rimasto stupito quando Netflix ha deciso di rilanciare lo show. “Totalmente”, ha risposto. “Quante erano le probabilità che questo accadesse? È qualcosa di molto bello che ci è successo. Siamo stati fortunati”.

Dopo aver annullato il drama sci-fi di J. Michael Straczynski, Lana e Lilly Wachowski in seguito alla seconda stagione, il gigante Netflix ha attuato una grande inversione di marcia per soddisfare i fan in protesta e ha annunciato un finale di due ore. L’episodio, in onda nel 2018, dà ai creatori la possibilità di concludere una storia incompiuta che si è concentrata su otto individui che si sono trovati emotivamente e mentalmente connessi. Miguel Ángel Silvestre interpreta uno degli otto “Sense8”, Lito Rodriguez, una stella dei film d’azione di grande successo a Città del Messico che si sforza di mantenere una carriera dignitosa dopo essersi dichiarato gay.

Subito dopo il tour promozionale a livello mondiale per Sense8, filmato in 13 paesi, Silvestre è tornato a Los Angeles senza conoscere il destino dello show. “Eravamo sicuri di tornare e poi ci hanno dato la brutta notizia. Dopo invece ci hanno dato una rinascita” dice descrivendo quel giorno come qualcosa che ricorderà per sempre. “Lana sta scrivendo qualcosa che soddisferà le aspettative dei fan. Lo meritano”.

LEGGI ANCHE:ecco i 5 momenti migliori condivisi dal cluster

Lana Wachowski, che è diventata la principale showrunner per la seconda stagione quando la sorella Lily ha fatto un passo indietro, è ora incaricata di concludere una storia d’amore sci-fi interconnessa e universale che ha coinvolto il mondo intero. Durante una recente intervista in Facebook Live, Lana ha dichiarato di star già scrivendo una terza stagione. Netflix darà il via libera?

“Non vedo l’ora di vederla e di farle un milione di domande. Chissà se sarà pronta a rispondere!”, dice Silvestre con la sua risata irresistibile.
“Ha molte cose in mente”.

Silvestre ha confessato di non aver ancora ricevuto un copione ma conferma che tutti sono pronti per iniziare la produzione in un mese circa. Anche se il suo Lito vive a Città del Messico, il resto dei sens8 sono sparsi per tutto il mondo. Questo significa che l’episodio di addio probabilmente continuerà a essere filmato in diversi continenti in quanto i personaggi continueranno a fondere i loro mondi fisici e mentali. “Spero di poter vedere tutti insieme nella vita reale, in una sola dimensione. Spero che Lito possa lavorare come attore”, dice.

La star spagnola, sulla cresta dell’onda, apparirà in un’altra serie Netflix, la terza stagione di Narcos, che sarà rilasciata il 5 settembre. Protagonista di un fantastico photoshoot per GQ e fashion icon su Instagram, il bellissimo Miguel Ángel Silvestre si unisce al cast del celebre drama che subirà un cambiamento di trama. Si sposterà dalla caccia di Pablo Escobar (ucciso nella seconda stagione) alla vita personale degli spacciatori, cresciuti e cambiati.

La terza stagione si occuperà del Cartello di Cali, un cartello di droga nel sud della Colombia, vicino alla città di Cali, che controllava circa l’80% delle esportazioni di cocaina dalla Colombia verso gli Stati Uniti.

Silvestre svolgerà il ruolo di un riciclatore di denaro, Franklin Jurado, sposato con un’altra nuova arrivata nel cast, Kerr Bishe, già vista in Halt e Catch Fire, che interpreterà Christina.

LEGGI ANCHE: Velvet: ecco perchè ci piace tanto la serie TV spagnola

“La cosa interessante del mio personaggio è che era giovane quando è entrato nel giro della cocaina: era un orfano e ha vinto un concorso matematico importante, il cartello di Cali ha sentito e ha detto: “questo ragazzo può tornarci utile”, dice parlando del suo personaggio Franklin Jurado. “Così mi adottano, mi mandano a Harvard e poi quando torno mi fanno lavorare per loro. È una di quelle porte che una volta aperte, non le richiudi. Non puoi scappare da quel mondo e da quella situazione che vive il mio personaggio “.

Sebbene si chiamino “i gentiluomini di Cali”, i capi dell’organizzazione del crimine del mondo furono spietati durante la loro ascesa. Il personaggio di Silvestre, tuttavia, vive una serie di conflitti e angosce che coinvolgono anche il lavoro e la moglie. Una crisi di coscienza.

“È una bellissima storia d’amore quella di Franklin e sua moglie. Uno dei due purtroppo finisce ad essere un tipo molto corrotto”, dice, descrivendo la relazione da un punto di vista psicologico. “L’unico rappresentante della sua famiglia è sua moglie. Lei rappresenta l’ancoraggio di un vero amore e di una vera famiglia per lui. Quello che mi rende orgoglioso è mantenere vivo questo personaggio”.

LEGGI ANCHE: le 10 cose che non sapete sull’attore di Sense8

Narcos è già stato rinnovato per la la stagione quattro.

“Non rovinerò niente!” aggiunge Miguel Ángel Silvestre, incoraggiando i fan a non andare alla ricerca di spoiler. “Penso che sia meglio per gli spettatori non sapere cosa accadrà”.

Comments
To Top