fbpx
Recensioni Serie Tv

Melrose Place – 1.01 Pilot

Quando la notizia del revival di Melrose Place lo scorso maggio era iniziata a trapelare, molti erano sconvolti dall’idea. Ma son passati mesi, i critici hanno avuto modo di vederlo e, magicamente, se ne sono innamorati. Basti vedere tutte le buone critiche circolate nelle ultime settimane. E io, che ho appena terminato di vedere il pilota, sono d’accordo.

Melrose Place è tornato, e lo ha fatto con stile. Se la paura di molti era quella che le storie potessero essere troppo banali rispetto al Melrose Place originale, beh, la paura è passata. Da qui in poi l’articolo sarà spoilers.

(Tutte le foto dell’episodio nella nostra Galleria)


 

La serie inizia adrenalinica: David (Shaun Sipos) teme per la salute di Sydney (una favolosa Laura Leighton che non ha perso di certo il suo smalto nell’interpretare Sydney) e corre per arrivare al 4616 di Melrose Place.

Ma Sydney è in grande forma -così per dire- e minaccia già da subito David: se mi lasci, potrei dire cose su di te che solo io conosco. Il che è tutto dire.. cosa sa Sydney di David?

Cambio di scena, ed è mattina. Incontriamo per la prima volta Jonah (Michael Rady) e Riley (Jessica Lucas). Jonah e Riley sono la coppia perfetta. Sono quel tipo di coppia che quando li vedi gli occhi diventano a forma di cuore come nei cartoni amati. Jonah ha appena chiesto a Riley di sposarlo, ma, nel mentre, ecco un urlo provenire da fuori. Chi urla è Violet (Ashlee Simpson-Wentz), che ha appena trovato in piscina un cadavere. Tutti i ragazzi accorrono a vedere che cosa è successo, “E’ Sydney, cos’è successo?” la voce di Ella (Katie Cassidy) rimbomba per tutto il cortile. Eh si, che cosa sarà successo? Chiaramente si tratta di un omicidio e chi, tra i ragazzi di Melrose Place è il più sospettato? David. David è già schedato dalla polizia per possesso di droga, ma viene scagionato grazie a Ella, che mente per parargli il sedere. Ella è praticamente certa che non sia stato David ad uccidere Sydney. Dovremmo crederle?

Nel frattempo, Lauren (Stephanie Jacobsen) un’aspirante medico, non può pagarsi l’università per l’elevato costo. Ma un parente della paziente che sta curando, si offre di darle dei soldi per fare sesso.

Jonah intanto lavora ad una festa di compleanno dove, su consiglio di Ella -sua agente e pubblicista-, deve cercare di vendere il suo primo corto al padre della festeggiata, un produttore premio Oscar. Le cose non vanno come Jonah e Ella si aspettavano, ma Jonah troverà un modo per riuscire a vendergli il film. Riley, la sua ragazza, nel frattempo decide se sposare o no Jonah. La risposta sarà si, i due ragazzi quindi convoleranno presto a nozze. O forse no?

Vediamo poi un’altra scena, con Michael (il sempre fresco Thomas Calabro), un bel flashback di Michael e Sydney: Sydney è appena andata da Michael e loro due, non sono cambiati per nulla. Ancora una volta, Sydney e Michael sono finiti a letto e Sydney ha intenzione di dirlo a sua moglie.

Nella scena finale, elogio funebre per Sydney da parte dei ragazzi, con un inaspettato cliffhanger finale. Vediamo tutti i ragazzi di Melrose Place: Ella, che si bacia con una ragazza appena conosciuta, Violet ruba una foto di Sydney, Lauren che accetta l’invito del ragazzo, David che ruba un quadro da milioni di dollari, Jonah e Riley felici e contenti e infine, il più sconvolgente: Auggie che brucia dei vestiti insanguinati.

Ecco. Questa è la trama del pilota di Melrose Place. Mica male, eh?

Insomma, questo nuovo Melrose Place mi ha colpito subito. Forse chi non ha mai seguito l’originale non potrà cogliere a pieno l’essenza di questo telefilm ma, da fan dell’originale, posso dire che questo Melrose è iniziato molto bene.

L’unica pecca di questo pilota (che poi non è una pecca), è stata la presentazione di alcuni personaggi veramente minima. Questo episodio si è incentrato soprattutto sui personaggi di Jonah, Lauren, Riley e David, lasciando quasi totalmente da parte gli altri personaggi. Ovviamente, una serie del genere deve ingranare prima di arrivare ai livelli di certi episodi dell’originale.

L’episodio comunque scorre leggero, gradevole e con un alone di mistero tipico di Melrose Place. Tutti i personaggi hanno un gran potenziale, e alcuni personaggi sono tutti da scoprire; nel finale dell’episodio, ad esempio, ci si chiede come siano i personaggi di Ella, Auggie e Violet. Di Ella durante l’episodio abbiamo già avuto un’anteprima: l’abbiamo vista con David, che si può dire che si compensino a vicenda. Questi due personaggi infatti sono molto simili e vediamo una grande complicità tra i due. Sono due personaggi molto complessi, e non basta un solo episodio per cercare di capirli. Stesso discorso per Auggie, che lo vediamo nell’inquietante scena finale. Sarà stato lui ad uccidere Sydney? O ha tentato di salvarla ma ha paura di farsi avanti? Oppure non c’entra completamente nulla con l’omicidio di Sydney ed ha a che fare con qualcos’altro? Stesso discorso per Violet: perchè a fine episodio ruba una foto di Sydney? C’entra qualcosa con l’omicidio? Del resto è proprio lei che trova il corpo in piscina.

Poi ci sono Lauren, Jonah e Riley. Dei bellissimi personaggi anche loro. Lauren fa una tenerezza assurda in certe scene dell’episodio, la vediamo triste per via dei costi dell’università che non può permettersi, e non sa che cosa può fare. Arriverà addirittura a compiere quel gesto -un po’ disperato- di farsi pagare dal ragazzo per fare sesso. Probabilmente lei sarà il personaggio più “normale” della serie, e sarà quella che farà da bilancia tra le storie al limite del realismo con quelle più “vere”. STesso discorso per Jonah e Riley, di cui ho già scritto più in alto. Sono una coppia veramente molto carina ma dubito che si sposeranno. Insomma, questo è Melrose Place, aspettiamoci tradimenti, bugie e quant’altro non solo da parte loro, ma da tutti quanti.

E ci sono loro, i due veterani: Michael e Sydney: loro due non sono cambiati quasi per nulla. Le loro storie nell’originale sono quelle che più hanno appassionato, e sono due personaggi veramente divertenti, cattivi e doppiogiochisti, speriamo solo di vedere molti altri flashback con loro due. Loro sono inoltre il confine tra l’originale e il revival, e sono davvero un ottimo compromesso tra i fan devoti e i nuovi adepti.

Parlando di cast, invece, molti volti noti ai ragazzi: Katie Cassidy, Ashlee Simpson-Wentz, Shaun Sipos e Jessica Lucas tra i più “noti” e abbastanza capaci: Katie Cassidy, che per me è una garanzia, ha interpretato in modo buono la stronza ma simpatica Ella, così come Shaun Sipos per il suo David. Nell’episodio pilota è spiccata tra i tanti Stephanie Jacobsen nei panni di Lauren, che è quella che avrà la storia più “vera” in termini di realisimo, molto brava in una delle scene drammatiche dell’episodio. Chi è proprio negata è, invece, Ashlee Simpson-Wentz che fortunatamente in questo episodio si è vista poco e nulla.

Nel complesso, il primo episodio di Melrose Place ha superato la sua prova. La trama che è iniziata a delinearsi se sfruttata a dovere potrebbe fruttare qualcosa di veramente drammatico e -come Melrose Place originale ci ha abituato- anche un po’ trash (in senso buono). Ora non ci resta che vedere come ha reagito il pubblico d’oltre oceano, sperando che gli ascolti siano stati buoni.

 

VOTO: 7.5

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button