fbpx
10 cose che...

Maya Hawke: 10 cose che non sai sull’attrice di Stranger Things

maya hawke stranger things

Ci è voluto veramente pochissimo perchè il mondo notasse (e si innamorasse) di Maya Hawke. Una ragazza appena vent’enne, con uno sguardo magnetico – ereditato dalla mamma – e una grande passione per il mondo dell’arte, in tutte le sue forme. Quest’ultima dote, invece, l’ha ereditata dal papà. Sorprenderà in pochi sapere che la Robin di Stranger Things non è soltanto familiare, con quegli occhi azzurri, ma perfino identica alla mamma. Di chi si tratta…?

Scopriamolo nelle 10 cose che non sai di Maya Hawke, la Robin di Stranger Things

#1 – Ha rinunciato alla Juilliard per Piccole Donne

piccole donne BBC
Credits: BBC

Quando a Maya è stato offerto il ruolo di Jo nell’adattamento di Piccole Donne della BBC, nel 2017, l’attrice ha dovuto prendere tante decisioni importanti. Prima fra tutte quella di lasciare il suo percorso di studi di recitazione alla Juilliard, una delle scuole più prestigiose al mondo nel settore. In un’intervista con la rivista PEOPLE Maya ha tuttavia ammesso che prendere delle scelte è come chiudere delle porte perchè se ne aprano altre.

“Nel momento in cui ho scelto di recitare in Piccole Donne è come se avessi aperto 10 porte chiudendone 5. È Come se prendessi costantemente decisioni così grandi su chi sarai in questo piccolo arco di tempo in cui vivi su questo pianeta. È qualcosa di terrificante!”

Particolare divertente: Nella versione di Piccole Donne del 1994, è Winona Ryder a interpretare Jo. La stessa che Maya ha ritrovato sul set di Stranger Things nei panni di mamma Byers, Joyce.

#2 – Proviene da una famiglia di talenti

Maya Hawke è la figlia di Ethan Hawke e Uma Thurman. L’attrice e modella è cresciuta seguendo la madre sul set (perfino in Cina, quando stava girando Kill Bill!) e il padre sui palcoscenici in giro per il mondo. Anche se i genitori non stanno più insieme non hanno mancato di congratularsi con Maya per il suo successo nella terza stagione di Stranger Things su Netflix.

La Thurman e Hawke hanno anche un altro figlio insieme, il fratello di Maya, Levon Roan. La ragazza ha anche dei fratellastri, figli di relazioni dei suoi genitori con altri compagni. Da parte di madre ha una sorellina, Luna; da parte di padre, invece, ha due sorelle, Clementine Jane e Indiana, che il padre ha avuto dalla moglie, Ryan Hawke.

#3 – Non aveva mai visto Stranger Things prima

maya hawke
Credits: Netflix

Quando i fratelli Duffer le hanno offerto il ruolo di Robin, Maya Hawke ha ammesso senza troppi giri di parole di non aver mai visto la serie tv. A differenza della madre e dei propri familiari, che invece erano molto presi dallo show, lei ne aveva soltanto sentito parlare.

LEGGI ANCHE: Sandman – Il signore del sogni sbarca su Netflix

Si è trattato di un fattore importante, tuttavia, per la creazione del personaggio di Robin. Una volta scoperto che Maya non sapeva nulla della serie tv, i Duffer hanno infatti riscritto il personaggio di Robin con i tratti caratteriali di Maya. Il risultato è stato un personaggio esuberante, energico, un pò “Madonna in divenire”.

#4 – Ha avuto problemi di dislessia

Secondo ELLE, quando era più piccola Maya ha sofferto di dislessia. Non è quindi una sorpresa che il personaggio di Jo in Piccole Donne le fosse così caro, dal momento che si tratta di una ragazza cocciuta, determinata e sempre pronta ad inseguire i propri obiettivi. La Hawke ha ammesso che è stato proprio il personaggio di Louisa May Alcott a spingerla a leggere e scrivere senza mai arrendersi, anche se le risultava difficile.

#5 – Inizialmente non voleva diventare un’attrice

maya hawke stranger things

Non deve essere stato facile per una bambina come Maya Hawke crescere all’ombra di due genitori come Ethan Hawke e Uma Thurman. Ecco perchè inizialmente la giovane rampolla di casa Hawke ha preferito prendere le distanze dal mondo della recitazione. Era il “mestiere di famiglia”, come l’ha chiamato lei, e e quindi non voleva scegliere una strada soltanto perchè era ciò che ci si aspettava da lei.

Con il tempo si è resa conto che recitare non solo le piaceva ma, cosa più importante, la rendeva felice. È stato allora che ha cambiato definitivamente idea.

#6 – È Newyorkese fino al midollo

Non è facile sentire di appartenere ad una città. Soprattutto quando viaggi in giro per il mondo e segui i tuoi genitori su set internazionali. Maya ha vissuto ad Atlanta mentre girava Stranger Things ma anche, per un periodo, a Los Angeles. La ragazza è tuttavia nata e cresciuta a New York. Qui ha frequentato le scuole e qui è diventata l’attrice che conosciamo oggi!

LEGGI ANCHE: Millie Bobby Brown – 11 curiosità sull’attrice di Stranger Things

#7 – Doveva diventare la Sirenetta

maya hawke
Credits: Daymion Madrel/ELLE

Se il web è ancora in oltraggio per la rivelazione circa il casting di Halle Bailey nei panni (o meglio dire nelle pinne) di Ariel, per poco è stata proprio Maya a non avere la parte. Doverosa è ovviamente la premessa circa la produzione del film della Universal (non della Disney), che nelle fasi iniziali di sviluppo aveva come regista Sofia Coppola. In seguito la Universal preferì Chloe Grace Moretz, più nota della Hawke, per il ruolo di protagonista. Questo causò il successivo abbandono della Coppola e perfino la Moretz ha lasciato il progetto.

Insomma, di tutto questo vi basti sapere che: Maya Hawke ha quasi interpretato la Sirenetta. Ma poi non se ne è fatto più nulla.

#8 – Non è una grande fan della tecnologia

Sebbene possieda un (piuttosto attivo) account Instagram, Maya Hawke non è una grande fan della tecnologia. In un’intervista l’attrice ha rivelato che non le piace il modo in cui la tecnologia prende il controllo della vita delle persone. Ha in realtà ammesso che odia avere costantemente addosso qualcosa di tecnologico, come lo smartphone. Per lei, condividere parti della propria vita non è una cosa automatica ma una decisione cosciente.

#9 – Ha scelto di fare la modella per essere indipendente

Non ha mai avuto alcun interesse nella carriera di modella. La professione è ciò che le ha permesso di essere indipendente, senza necessariamente andarsene da casa dei propri genitori. Con i quali, a sua detta, ha una relazione “ricca e complicata”.

#10 – Il suo stile recitativo è “ispirato” alla madre

maya hawke
Credits: Entertainment Weekly

Sebbene sia suo padre, Ethan Hawke, la maggiore ispirazione per la sua carriera, l’attrice ha confessato che il suo stile recitativo è stato molto influenzato dalla madre, Uma Thurman. Non bisogna sforzarsi per vedere un pò della protagonista di Kill Bill nella scena dell’interrogatorio nella terza stagione di Stranger Things. Schezando, Maya ha affermato che è stata una cosa del tutto involontaria. In parte dettata, a detta sua, dal fatto che ha sempre “preso in prestito” cose dalla mamma – come i vestiti!

Comments
To Top