fbpx
Mad Men

Il creatore di Mad Men Matthew Weiner criticato per via dei Diritti Civili

Mad Men Matthew Weiner critica ditritti civili

Mad Men Matthew Weiner critica ditritti civiliUna bella gatta da pelare per Matthew Weiner, il creatore di Mad Men che ha dovuto rispondere a diverse accuse  mosse dai critici che gli contestano uno scarso interesse nei confronti del Movimento dei Diritti Civili Americani. Secondo i critici, infatti, sebbene le storie dell’attuale stagione di Mad Men siano ambientate nel 1966, emerge ben poco il riferimento alla situazione dei Diritti Civili. Dawn, personaggio recentemente introdotto all’interno dello show e interpretato dall’attrice Tevonnah Paris  non ha avuto granché rilievo e sembra essere stato utilizzato solo per coprire una breve storyline che è durata ben poco.

Subito all’attacco i critici che hanno accusato il  creatore Matthew Weiner di scarso interesse, disattenzione e negligenza rispetto ad una tematica importante. Pronta la risposta del produttore che in un’intervista al Los Angeles Times ha dichiarato: “Avevo la sensazione che l’inserimento di un personaggio di colore all’interno dello show poteva portare alla conclusione che la lotta per i diritti civili fosse in un certo senso razzista. Ho preferito ricorrere a questo personaggio nello stesso modo in cui ho fatto con tutti gli altri. Lei è lì e mi spiace se la gente ha provato un certo fastidio”.

Weiner si è detto anche pentito per non aver dato più spazio al personaggio ma ha specificato che ritiene sia ancora troppo presto un approfondimento sulla questione de Diritti Civili: “Tutto quello che posso dire è che è presto. Ci sono ancora 26 episodi. Non credo che in tutta la storia degli Stati Uniti il 1966 sia l’anno dei Diritti Civili, è presto”.

Per quanto riguarda la storia tre Don Draper e la nuova moglie Megan, Weiner ha rivelato che, almeno per il momento, non ci sarà un rottura. Insomma la coppia è più che solida e  “la gente dovrà credere, proprio come Don, che il matrimonio durerà per sempre”, ha detto il produttore.

To Top