fbpx
Lucifer

Lucifer: Recensione dell’episodio 2.01 – Everything Coming Up Lucifer

lucifer

Si dice che quando una serie è riuscita a costruire dei forti personaggi principali – personaggi magnetici, da cui non riesci a distogliere lo sguardo – abbia già fatto metà del lavoro di una buona serie tv. Naturalmente spesso questo non è abbastanza ma, nel caso specifico di Lucifer, un po’ lo è.

Lucifer ha sempre potuto contare, fin dal primo momento, sulla figura carismatica di Tom Ellis nei panni di Lucifero e sono piuttosto convinta nel dire che senza di lui la serie non avrebbe neppure metà del suo successo. Che dico, non avrebbe avuto nemmeno il rinnovo! Ma eccoci, tredici episodi più tardi, a gustarci una premiere che riprende il percorso esattamente dove l’avevamo interrotto.

Una mamma diabolica, un Lucifer in crisi esistenziale e qualche omicidio random

luciferSeguendo il modus operandi del procedurale (sovrannaturale) quale è, la serie inizia con un omicidio, che porta Lucifero e Chloe a indagare su una ragazzina trovata con due stecchi metallici a mò di corna che le sporgevano dalla testa. Continuando a credere che l’omicidio sia un modo di sua madre di punirlo, il re degli Inferi cerca di trovare un collegamento che, puntualmente, manca.

Alla fine saprà arrendersi all’evidenza e convincersi che l’omicidio non ha nulla a che fare con “mamma Morningstar” ma non prima di averci rimesso più di una figura imbarazzante. Eh si, mi sto figurando proprio la scena sul divano!

Certo, la mamma non tarda ad arrivare, svenendo sul pavimento della casa del figliol prodigo, ma non sappiamo ancora cosa voglia. In verità, di lei sappiamo molto poco, se non che è stata rinchiusa da molto tempo, torturata da Maze (oh, quella si che sarà una reunion che farà scintille!) e cacciata dal Paradiso proprio come suo figlio Lucifero. Quali saranno i suoi obbiettivi sulla Terra? Possiamo solo immaginare che porteranno tanti e tanti guai.

luciferUn po’ come sta accadendo ad Amenadiel e alla sua progressiva perdita di poteri. Mentre per Lucifero la vulnerabilità è una chiara manifestazione della presenza di Chloe, a causa dei sentimenti che prova per lei, da cosa potrà dipendere la “malattia” del fratello?

È vero che Amenadiel si è lasciato coinvolgere da Maze, ma lei non era nelle vicinanze alla stazione di polizia e nemmeno in cima alla collina. È molto più logico pensare che si tratti di un piccolo tassello della trama che ancora manca di rivelarsi e che non potremo scoprire se non tra qualche episodio. Parliamo di angeli e demoni, ci deve essere o no un piccolo barlume di mistero?

Le bad-ass women che tornano ancor più forti nella season 2

Una forte componente della prima stagione erano state le figure femminili. Proprio perché contrapposte ad un personaggio ammaliante quale Lucifer, non avevano modo di vincere con la stessa moneta ma sono state in grado di sfoderare i loro più svariati talenti.

luciferMaze, tornata dopo una “vacanza” non autorizzata, sta lavorando ai suoi problemi tipicamente umani grazie all’aiuto di Linda. La stessa dottoressa che tanto si era impegnata a mostrare a Lucifer un lato umano nella sua “divinità”, ora inizia a dubitare dei propositi del suo paziente preferito. Dopo una stagione passata a dirgli che i suoi problemi erano affrontabili, che c’era un modo per essere diverso, per la prima volta si pone la domanda contraria: e se il suo incurabile narcisismo fosse, dopotutto, davvero incurabile?

Chi è invece sicuro del carattere di Lucifer al 100 per cento è Chloe, che interrogandosi sui propri dubbi chiede aiuto ad Ella, un nuovo e interessante membro del team di polizia. La divinità, se mai potesse essere provata, andrebbe testata o meno? Il sangue di Lucifer – che lui la invita più volte a testare – potrebbe non dare risposte ma potrebbe anche, in alternativa, essere il modo per mettere a tacere i suoi dubbi una volta per tutte.

luciferChloe fa una scelta che definirei momentanea, che la porta a mettere da parte il sangue e, con esso, le sue indagini sul suo collega. Durerà? Ne dubito.

Un episodio iniziale che fa ben sperare per un’altra, entusiasmante stagione, piena di misteri e di battute ironiche che il Re degli Inferi non ci farà sicuramente mancare. I personaggi sono ancora una volta ben delineati, la sottotrama inizia ad emergere mentre i soliti casi della polizia si mantengono sul tono interessante, senza prendere il totale sopravvento dell’episodio.

Si prospetta un anno interessante per Lucifero and Co. Speriamo sia davvero cosi!

In attesa delle prossime recensioni, non dimenticate di mettere un like alla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornati su tv e cinema.

2.01 - Everything Coming Up Lucifer
  • Carismatico
Sending
User Review
5 (1 vote)
Comments
To Top