fbpx
Lost

Lost e l’inevitabile revival. Damon Lindelof ne parla dal Comic-Con

Lost
Google

Un revival di Lost in cantiere?
Ci troviamo in un’epoca televisiva in cui revival, reboot e remake fioccano cospicui, tanto da farci riflettere su una possibile crisi d’idee da parte degli autori di serie TV o piuttosto di un modalità messa in atto da parte dei Network per cercare guadagno attraverso prodotti che, a loro tempo, funzionavano davvero bene in termini economici.

LEGGI ANCHE: Reboots, Revival e Remake: La tv non ha più idee?

Stiamo vedendo reboot di davvero tantissime, anzi troppe, serie tv ed era strano che mancassero ancora all’appello notizie in tal senso su uno dei telefilm che ha fatto la storia della televisione e che ha creato un modo nuovo di fruire del prodotto televisivo sfruttando internet e mettendo in rete milioni di fan che condividevano teorie e ricercavano indizi per arrivare ad avere le tanto agognate risposte: Lost.

“We have to go back!” direbbe qualcuno e pare che la cosa sia in qualche modo inevitabile.

Damon Lindelof, intervistato durante il Comic-Con da TvLine, ha ammesso di aver pensato molto ad un revival di Lost aggiungendo di essere curioso ed eccitato al pensiero della possibilità di rimettere mano al suddetto franchise.

“Spero che quando ciò accadrà, chiunque lo farà, non prenderà i personaggi dell’originale Lost per metterli nel nuovo prodotto. Perché abbiamo lavorato molto duramente per concludere questo spettacolo e dare ai personaggi un certo livello di chiusura. So che c’era un po ‘di discussione circa se ci fosse abbastanza chiusura…”

Ma Lindelof ha confessato che sarebbe molto interessato al progetto se un nuovo e coraggioso scrittore dovesse decidere di creare una sua versione di Lost utilizzando la mitologia dell’isola che tutti conosciamo.

“Sarebbe davvero emozionante se ci fosse un’altra incarnazione di Lost, solo che io non avrò alcuna associazione con esso. Non perché sono troppo bravo per questo. Ma perchè, ripeto, abbiamo lavorato così duramente per concludere la nostra storia, che ora sarebbe frustrante tornare indietro e dire: “Beh, non era la vera conclusione”.

Insomma, Lindelof sarebbe d’accordo ad un revival di Lost, a patto di non utilizzare gli stessi personaggi, ma di creare storie nuove con personaggi nuovi all’interno comunque della mitologia della serie madre.
Ma siamo sicuri sia saggio andare a toccare una serie che è rimasta mitica agli occhi di tutti i fan? Tante sono le serie che hanno visto criticati i propri revival/reboot/remake: è giusto azzardare questo destino anche per Lost mettendo a repentaglio la sua memoria solo per seguire questa nuova moda dei Network e degli autori? Anche cambiando molte cose si rischierebbe di ledere un universo che ha fatto la gioia di molti di noi. Io lascerei le cose così come sono, senza toccare niente. E voi?

FONTE: TV Line

Comments
To Top