fbpx
Disney+

Loki: La serie tv Disney+ rinnovata per una stagione 2. Spiegazione finale

loki stagione 2 rinnovato

Mercoledì 14 luglio è andato in onda l’ultimo dei sei episodi che compongono la prima stagione della serie tv Loki. Invece dell’usuale scena post credits i fan di Tom Hiddleston sono stati piacevolmente sorpresi nello scoprire qualcos’altro. Dopo la prima parte dei titoli di coda, infatti, è arrivato l’inatteso annuncio del rinnovo della serie tv Loki per una stagione, in arrivo ancora una volta su Disney+. Ricordiamo che il personaggio di Loki è stato confermato tra i protagonisti del prossimo Doctor Strange and the Multiverse of Madness, insieme ad Elizabeth Olsen e Benedict Cumberbatch.

Credits: Disney+

Loki rinnovato per una seconda stagione

Con il suo rinnovo a sorpresa, Loki diventa la prima serie tv della Disney+ ad avere una seconda stagione confermata. Mentre WandaVision non avrà un seguito e Falcon and the Winter Soldier continuerà in un film su Captain America, il personaggio di Loki tornerà in una serie interamente sua. Questo ci fa presupporre alcune cose già adesso sul futuro della MCU.

Nel finale della prima stagione abbiamo visto Loki e Sylvie (Sophia Di Martino) trovare finalmente la mente dietro la TVA e i cosiddetti Time Keepers: “He Who Remains”, interpretato da Jonathan Majors. Grazie al suo racconto scopriamo che nel 31o secolo mondi paralleli sono entrati/entreranno in guerra, sfruttando le nuove tecnologie condivise dalle diverse Varianti da realtà parallele. Nel tentativo di riportare la pace, questo personaggio – il cui nome ancora ci sfugge – ha preso il destino dell’Universo nelle proprie mani, fermando questa guerra multi-universale e canalizzando il potere del demone Alioth per i propri scopi.

Non gli resta che affidare a qualcuno il suo compito, di cui è stanco. Ed è qui che entrano in gioco Loki e Sylvie, che lui spera lo sostituiscano.

LEGGI ANCHE: Marvel Fase 4: Film e serie tv della prossima fase della MCU

Finale della prima stagione

Le battute finali di Loki sono state certamente indicative per intuire il futuro della serie tv. Mentre Loki è tentato di prendere il trono offertogli dal Signore del Tempo (titolo improprio, ma bare with me) Sylvie è decisa ad ucciderlo a tutti i costi per vendicarsi. Dopo un diverbio tra i due, Sylvie catapulta Loki indietro alla sede della TVA, non prima di un bacio a sorpresa che lascia basiti entrambi.

Sylvie uccide He Who Remains, che muore ridacchiando e alludendo ad un “ci vediamo presto”, riferendosi alle sue Varianti in arrivo in seguito alla sua morte. Nella finestra dietro di lui (che ricorda moltissimo lo stile della libreria già vista in Doctor Strange) la linea temporale sacra inizia a sdoppiarsi in infinite linee alternative, almeno quante sono ora le possibilità da sfruttare per la Marvel nel proprio universo cinematografico e seriale. Senza contare che Loki si ritrova in un universo parallelo in cui Mobius (Owen Wilson) non lo conosce.

loki stagione 2
Credits: Disney+

Spiegazione del finale di Loki

Secondo molti appassionati di fumetti quello che Sylvie e Loki hanno incontrato è una versione “bonaria” di Kang, un importante cattivo dell’universo Marvel con una passione per la guerra e i viaggi nel tempo. Potrebbe essere un’ipotesi plausibile, poichè Major è ormai da tempo associato al personaggio di Kang nei prossimi progetti della Marvel. Senza contare che nella TVA in cui arriva Loki vediamo Kang nel suo outfit da fumetti in forma di statua, lasciandoci intendere che è proprio lui alla guida della TVA.

È possibile che Loki si trovi quindi in un universo parallelo, creatosi in seguito alla fragmentazione della linea temporale in seguito all’omicidio commesso da Sylvie. Oppure è stato un errore ed è stata Sylvie ad aver spedito Loki in un posto diverso ma inavvertitamente. L’ipotesi più probabile, tuttavia, è che una delle Varianti di Kang abbia già preso il sopravvento di una o più linee temporali e che stia già guidando la TVA. Loki non è stato influenzato soltanto perchè si trovava in un luogo al di là del tempo.

La conferma della partecipazione di Tom Hiddleston in Doctor Strange and the Multiverse of Madness, accanto a Benedict Cumberbatch ed Elizabeth Olsen, sembra suggerire che avremo alcune risposte proprio nel film, che ipoteticamente dovrebbe servire da ponte tra la stagione 1 e la stagione 2 della serie tv Disney+.

Comments
To Top