fbpx
Cinema

The Light Between Oceans: La conferenza stampa con Alicia Vikander e Michael Fassbender

light between oceans

Continua l’avventura a Venezia, dove oggi sono molti gli ospiti illustri attesi, tra cui i primi ad arrivare sono i protagonisti di The Light Between Oceans. Lei si presenta in un lungo abito bianco a righe azzurre, perenne sorriso sulle labbra e gentilezza impostata al massimo. Lui, elegantissimo in camicia bianca e giacca nera, ha continuato imperterrito a firmare autografi anche se gli addetti continuavano a ripetergli che era l’ora di andare.

alicia vikanderE’ questa l’immagine che trasmettono la vincitrice del premio Oscar Alicia Vikander e il nominato all’Oscar Michael Fassbender, accolti da una folla urlante fuori dal Palazzo Casinò e dagli applausi da parte dei giornalisti prima della conferenza stampa. Con loro anche il regista della pellicola, Derek Cianfrance.

La prima domanda ha (forse un po’ malignamente) chiesto a Michael se il personaggio di Tom, quello di padre, non fosse una prova generale per la vita reale, dato che non ha mai interpretato ruoli ‘familiari’ fino ad ora. In evidente imbarazzo, l’attore ha poi sorriso. ‘Magneto? Non conta come personaggio familiare?’

Alla fine dei conti, devi prendere una decisione con cui poi dovrai convivere

Qualcuno gli ha domandato come interpretava la scelta di Tom e se nella vita reale avrebbe fatto lo stesso anche lui, trovandosi di fronte alla medesima situazione. ‘It’s a tricky question. – ha confessato Fassbender – Tom e Isabel vogliono iniziare una famiglia ma poi lei ha degli aborti e non è facile. L’isolamento è sicuramente il problema maggiore. Isabel dovrebbe essere in grado di parlare con un vicino, con qualcuno, di quello che è successo e invece non ha nessuno sull’isola, a parte Tom. Alla fine dei conti, devi essere onesto con te stesso e prendere una decisione con cui poi dovrai convivere.’

light between oceansUn tema molto sentito nelle domande era quello della maternità, dal momento che resta uno dei temi principali del film. Alicia ha confessato di non poter esprimere un’opinione completa, dato che non è ancora madre, ma ha detto di aver avuto modo di parlare con persone che sono state toccate da un lutto o hanno affrontato delle difficoltà nella loro vita di genitori. Ha imparato molto da queste esperienze.

‘Nel momento in cui sarai un genitore devi domandarti cosa sei disposto ad offrire a tuo figlio.’ – ha continuato Fassbender, che non ha mancato di esprimere la propria opinione sulla questione.

Nel film non ci sono persone buone o malvage, eroi o cattivi, solo esseri umani

Anche il regista Derek Cianfrance non ha mancato di dire la propria sulla tematica di forte impatto che ha caratterizzato la sua pellicola, in concorso per il Leone d’Oro di quest’anno. ‘Non sono una madre ma amo mia moglie, che è una madre grandiosa, e mia madre naturalmente. Quando è nato mio figlio, mia suocera mi ha detto che sarei stato infelice tutta la vita. Lo amerai a quarant’anni come lo ami ora e non lo amerai mai di meno, mi ha detto. Nel film, Hannah e Isabel sono entrambe delle madri, brave madri. Non posso giudicare nessuna delle due.’

michael fassbenderNel film, Alicia Vikander e Michael Fassbender sono due genitori che hanno appena perso il figlio in un aborto e, dopo aver trovato una bambina e un uomo morto su un’imbarcazione a riva, decidono di tenere la bambina senza dire nulla a nessuno.

Isabel ridà la vita al personaggio di Tom

Prima ancora di essere una storia di genitori, è una storia che aprla di amore, quella del film, un amore a cui rendono di certo giustizia gli attori che condividono una relazione anche nella vita reale.

‘Tom è un sopravvissuto della guerra. – ha raccontato il regista – Quando incontra Isabel è in uno stato di non-esistenza. Lei, al contrario, anche se ha perso delle persone care, è piena di vita. E’ Isabel che ridà vita al personaggio di Tom’.

Infine, alla domanda cosa potrebbero imparare dai propri personaggi, Fassbender ha citato due tratti in particolare. ‘La lealtà di Tom è una cosa meravigliosa, possiamo solo imparare da lui. Ma Anche il perdono. Come dice Franz a sua moglie, perdonare si deve solo una volta.’

Comments
To Top