fbpx
Recensioni Serie TvSerie Tv

Legends of Tomorrow: Recensione 1.03 – Blood Ties

Legends-of-Tomorrow-Episode-1-03-Blood-Ties-Promo-Pics-dcs-legends-of-tomorrow-39261350-595-416Come si fa a sbagliare così tanto sfruttando dei personaggi di due serie tv di punta delle CW? Se non è mai successo prima, può essere proprio Legends of tomorrow ad aggiudicarsi questo primato. La serie infatti non solo non ha avuto una première esuberante, ma continua a procedere arrancando verso il disastro. Di per sé l’idea non è male, non hanno fatto altro che dare fondo alla scorta dei personaggi targati DC, cosa che al pubblico certamente non dispiace. È tutto il resto ad essere sbagliato: dalle tempistiche di ogni singolo dialogo o azione alla composizione stessa del team. Già, perché se poteva essere divertente vedere Ray, lo stesso non si può dire per Snart, un personaggio già paradossalmente piatto nella sua serie di appartenenza.
Tutte le premesse della première trovano conferma anche in questo terzo episodio, con il quale una normalissima serie tv avrebbe ormai preso il via.

Il team non fa altro che rimanere bloccato nel 1975, nella totale incapacità di migliorare la situazione. Un episodio così di stallo non è assolutamente consigliato agli esordi, soprattutto considerati i precedenti. La puntata, insomma, scorre nella più totale indifferenza, tra il salvataggio rischioso di Kendra, Snart che fa i suoi comodi (non mi sarei mai aspettata niente di diverso) e Rip che finalmente entra in azione solo per fallire clamorosamente.
DC's-Legends-of-Tomorrow-1x03-Blood-Ties-Recensione-ReviewMa procediamo con ordine: considerato quanto sia stato ridicolo che abbiano ucciso un comprimario al secondo episodio, forzare la tensione sulle condizioni di Kendra è stato anche peggio. La sua dipartita avrebbe segnato praticamente la fine della serie e non è quindi un’opzione contemplabile, motivo per cui non è sembrato nemmeno credibile tanto dramma su di lei.
Hunter, invece non si capisce che logica applichi nell’affrontare un nemico. Sa benissimo che solo Kendra può uccidere Savage e può farlo solo col suo pugnale, sa anche che Carter ci ha rimesso le penne nel tentativo… ma lui parte lo stesso all’avventura. Che sia masochista? Ama fare a botte? Sarei ben disposta ad accontentarlo! Senza contare che il breve tête-à-tête serve solo a chiarire il flashback iniziare sul 1700 A.C., con protagonisti proprio Savage e Rip, e per farsi rubare la foto che causerà una mezza contro vendetta sulla povera famiglia Hunter.

Questo ci aiuta a presentare forse l’unico nodo interessante dell’episodio, che presenta quindi il tipico problema machbettiano sulla possibilità di cambiare il futuro. Questo è presente sia a livello macroscopico con la storyline su Savage, sia a livello microscopico con Snart, che non riesce ad impedire che il padre finisca in galera. Di per sé la riflessione si pone come interessante ma, di nuovo, il supporto fondamentale perché risulti completa e soddisfacente finisce sempre per mancare.

legends-of-tomorrow-ray-palmerQuesto anche a causa delle tempistiche completamente sbagliate, come accennavo all’inizio. Quando la gag risulta grottesca o fuori luogo, o i dialoghi sembrano sempre fuori tempo o forzati in un ritmo che non gli appartiene, anche la trama migliore può soffocare. E, in questo caso, è proprio un’aria quasi soffocante quella che si respira ad ogni dialogo, un’atmosfera completamente fuori fase o inopportuna. Che sia colpa di una cattiva stesura, di una pessima regia o del lavoro non proprio brillante degli interpreti (che devo ammettere sembrano snaturati rispetto alle serie di provenienza), la formula risulta sì perfettamente equilibrata, ma per uno sfacelo più che raro.

Dalla visione di Legends of tomorrow si rimane, e per quello che si prospetta forse si rimarrà, con l’amaro in bocca.

In attesa del prossimo episodio e delle prossime recensioni ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema.

Articoli correlati

6 Commenti

  1. “Senza contare che il breve tête-à-tête serve solo a chiarire il flashback iniziare sul 1700 A.C., con protagonisti proprio Savage e Rip, e per farsi rubare la foto che causerà una mezza contro vendetta sulla povera famiglia Hunter”. E non c’è da dimenticare che è proprio quell’imbecille di Rip a dare a Savage i nomi di moglie e figlio: quanto si può essere cretini?!?

    In più questo è il secondo episodio consecutivo in cui uno dei personaggi incontra sé stesso da giovane E NON NE PORTA NESSUN RICORDO.

    Morale della favola: uno scimpanzé con l’Alzheimer saprebbe scrivere meglio

  2. E magari ci puoi anche illuminare dal punto di vista contenutistico sul perché Legends of Tomorrow dovrebbe essere bello?

  3. Argomenta almeno. Ogre ha fatto un lavoro migliore e non perché ci ha dato ragione, ma perché ha evidenziato un passaggio che in quel momento era sfuggito: nessuno può incrociare la propria linea temporale. Se decidi da fare una serie tv sui viaggi nel tempo, devi avere a mente un sacco di nozioni apprese nei primi 60 anni di storia della tv fantascientifica (se non proprio della letteratura sci-fi). Senza contare che un non serve una laurea per notare che recitano in modo approssimativo e grottesco e che la trama ad oggi contiene un numero di errori e di buchi a dir poco catastrofico. Quindi, di nuovo, argomenta in cosa sarebbe sbagliata la recensione.

  4. Ti ringrazio per l commento, avevo pensato la stessa cosa sull’incrociare la propria linea temporale, ma alla fine mi sono più fatta prendere dallo stroncarlo e ho perso di vista la scaletta che mi ero mentalmente organizzata. Ad ogni modo, sembra quasi che abbiano dato un’occhiata alle teorie sui viaggi nel tempo sviluppate in un secolo di letteratura di genere e se ne siano allegramente fregati. Peggio di così non può andare.

  5. Purtroppo ho la sensazione che con LoT (e i napoletani si accorgeranno che questo acronimo è perfetto per questa serie) possa anche esserci nessun limite al peggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio