fbpx
Damages

La sporca vita degli avvocati arrivisti di Damages

Basta un’attrice del calibro di Glenn Close per far diventare interessante un telefilm? Probabilmente sì, ma se stiamo parlando di “Damages” l’interesse è alto anche senza un nome di rilievo come quello della bravissima Close che, grazie a questo telefilm, ha vinto un Emmy come migliore attrice protagonista. C’era da dubitarne? Per chi ha avuto la possibilità di guardare anche un singolo episodio della serie su citata, la risposta è un secco: no!

 

È riduttivo considerare Damages come un semplice legal-drama perché, oltre a non avere la formula consueta del “caso della settimana”, è molto di più di questo. La storia inizia con una donna insanguinata che scappa dal suo appartamento gridando e chiedendo aiuto. Questa donna è Ellen Parsons (Rose Byrne) che ritroviamo, mesi prima l’accaduto, in cerca del suo primo lavoro da avvocato dopo la laurea. Ellen è assunta dallo studio legale di Patty Hewes (Glen Close) che è considerata uno squalo in campo giuridico e che preferisce risolvere i suoi casi fuori dalle aule di tribunale. Patty Hewes sta concentrando le sue forze nella causa contro Arthur Frobisher (Ted Denson) reo di aver imbrogliato migliaia dei suoi dipendenti dopo averli indotti ad acquistare azioni della sua società. Lo studio legale ha come clienti i dipendenti e, già da subito, si capisce che l’interesse della Hewes verso la neo laureata non è proprio di tipo professionale. Ellen, infatti, è la cognata dell’unica testimone per l’accusa che è stata corrotta da Frobisher.

In un susseguirsi di inganni, sotterfugi e non detti si avvicendano gli episodi di questo telefilm che è un eufemismo definire interessante. La storia si svolge tra passato (dall’assunzione di Ellen) e presente (l’omicidio del fidanzato di Ellen) sottolineati da un diverso usa della fotografia che rende il tutto molto angosciante ma interessante da seguire. Se si inizia a seguire un episodio, infatti, si ha quasi la voglia morbosa di guardare il successivo per vedere cosa ha portato le due donne protagoniste a quello che è successo.

Senza rivelare troppo, nell’ultimo episodio della prima stagione (andata in onda alla fine del 2007) assistiamo ad un cambiamento drastico in Ellen Parsons: da timida ed inesperta neo avvocato (anche se già bella che agguerrita) a spregiudicata e arrivista avvocato in cerca di vendetta. Che sia l’erede della Hewes? E Patty, dopo tutto quello che ha commesso durante la prima stagione per arrivare alla vittoria, sarà cambiata o, quanto meno, pentita? Guardando i primi episodi della seconda stagione si possono avere due risposte: un sì ed un no… ma non vi dico a quale delle domande si abbina ognuna delle due risposte! Bisogna guardare la serie per saperlo… non ve ne pentirete: garantito.

Comments
To Top