fbpx
Cinema

La La Land: Tutte le curiosità sul film con Emma Stone e Ryan Gosling

la la land curiosità film

Sogni, speranze, delusioni. Amore. Tutto questo e molto di più ha contribuito a rendere il film di Damien Chazelle La La Land, presentato alla 73ma Mostra del Cinema di Venezia, un capolavoro della cinematografia contemporanea. Un musical che ha conquistato pubblico e critica (quasi tutta) e vinto una valanga di premi. A distanza di anni ci sono tuttavia ancora moltissime curiosità che non tutti conoscono sul film con Emma Stone e Rysn Gosling.

la la land curiosità film
La La Land – Curiosità film di Damien Chazelle con Ryan Gosling ed Emma Stone

Ecco tutte le curiosità sul film La La Land di Damien Chazelle!

Il film La La Land è stato un progetto “di cuore” del regista

1 – Il film La La Land è stato girato in otto settimane nell’estate del 2015. Le riprese si sono svolte principalmente a Los Angeles in più di 60 location diverse.

2 – Justin Hurwitz ha registrato tutte le performance a pianoforte che sarebbero state inserite nel film prima che iniziasse la produzione. L’attore Ryan Gosling, poi, ha passato due ore al giorno, per sei giorni a settimana, per imparare tutte le melodie. Prima che riprese iniziassero, l’attore era in grado di eseguire tutte le melodie nel film, senza l’utilizzo di una controfigura o del CGI.

3 – Il regista Damien Chazelle e Justin Hurwitz hanno partorito l’idea del film durante il loro ultimo anno all’università di Harvard nel 2010. Inizialmente avevano trovato anche un produttore con un budget di 1 milione di dollari ma le richieste eccessive di modifiche al copione li hanno spinti ad abbandonare il progetto. In seguito al successo di Whiplash nel 2014 e all’attenzione mediatica conquistata il progetto è stato “resuscitato” con un budget di 30 milioni di collari. La sola somma per il noleggio dello spazio accanto all’Osservatorio Griffith è di 10.000 dollari.

4 – Il film ha incassato più di 446 milioni di dollari in tutto il mondo, a fronte di soli 30 milioni di budget iniziale.

5 – Il concetto che intrigava molto Chazelle era quello secondo cui è possibile incontrare qualcuno nella propria vita in grado di trasformarti completamente, dandoti una direzione verso ciò che desideri. Eppure quel percorso devi seguirlo da solo. Un concetto che Chazelle ha trovato al contempo straziante ma anche ideale per il tipo di film che desiderava girare.

LEGGI ANCHE: La La Land – Recensione del film con Emma Stone e Ryan Gosling di Damien Chazelle

Miles Teller ed Emma Watson avrebbero dovuto interpretare Sebastian e Mia

6 – La scena dell’audizione cui il direttore del casting interrompe Mia per rispondere al telefono, è tratta da una storia vera. Si ispira, infatti, ad un’audizione di Ryan Gosling, sostenuta dall’attore durante la sua carriera.

7 – Sebastian dice “Questa è Los Angeles. Si venera tutto ma nulla ha valore”. La battuta è stata inserita nel copione direttamente da Ryan Gosling, che l’ha sentita dalla sua compagna, Eva Mendez.

8 – L’attrice Emma Watson (Harry Potter, Piccole Donne) ha rifiutato la parte di Mia a causa di conflitti con le riprese di La Bella e La Bestia. Viceversa, Ryan Gosling ha rifiutato la parte della Bestia nello stesso film per partecipare al film La La Land. Ironicamente, Emma Stone ha dovuto abbandonare le riprese di Piccole Donne, in cui interpretava Meg March, per il tour promozionale del film La Favorita, lasciando il posto proprio ad Emma Watson.

9 – Al posto di Ryan Gosling, Sebastian avrebbe dovuto inizialmente essere interpretato da Miles Teller, che aveva già collaborato con Damien Chazelle al film Whiplash (2014).

10 – La scena dell’audizione e la rispettiva canzone, cantata live da Emma Stone, è stata girata senza una traccia pre-registrata. L’attrice sceglieva quando cantare e quando parlare, mentre il compositore Justin Hurwitz si trovava in un’altra stanza al pianoforte, suonando perchè l’attrice lo udisse tramite auricolare.

11 – La scena è stata girata per un totale di 10 volte complessive. Il cut finale del film La La Land include il secondo ciak.

la la land curiosità film
La La Land – Curiosità film di Damien Chazelle con Ryan Gosling ed Emma Stone

John Legend ha imparato a suonare la chitarra, Ryan Gosling il pianoforte

12 – John Legend, famoso cantautore e pianista, ha dovuto imparare come suonare la chitarra per interpretare il ruolo in questo film. Viceversa Ryan Gosling, che suona la chitarra, ha dovuto imparare a suonare il pianoforte. In un’intervista John Legend ha rivelato di essersi sentito un pò geloso della velocità con cui l’attore e collega aveva imparato a padroneggiare lo strumento.

13 – Per le scene di ballo con lo sfondo del tramonto delle colline di Hollywood, la finestra di riprese era di appena 30 minuti. Emma Stone e Ryan Gosling erano in grado, secondo il regista Damien Chazelle, di fare 5 ciak in totale, con gli assistenti a ripulirli del sudore prima del ciak successivo, in cui avrebbero dovuto ripetere la stessa sequenza di danza.

14 – Nonostante sembrino tantissimi, gli attori e ballerini utilizzati per la scena iniziale sulle note di It’s another day of Sun erano soltanto 30. Gran parte delle macchine e persone sullo sfondo sono state aggiunte con il CGI.

15 – La scena è stata girata ad una temperatura di ben 43 gradi in due giorni complessivi. Ciascuno dei ballerini aveva due paia di costumi riposti in auto, che indossavano dopo aver finito il primo ciak. Sulle auto, infatti, si possono vedere delle ammaccature, probabilmente causate da scene precedenti. La coreografa Mandy Moore, che aveva ottimizzato i tempi facendo delle prove con delle macchinine in un parcheggio qualche settimana prima delle riprese, era nascosta sotto una delle auto, a dare istruzioni ai ballerini restando invisibile.

16 – Inizialmente, la scena iniziale (che sembra durare ben 6 minuti, ma in realtà è stata in seguito unita in post produzione) è stata girata come test dallo stesso Damien Chazelle con il proprio iPhone.

LEGGI ANCHE: Ryan Gosling – 10 cose che (forse) non sapevate dell’attore canadese

la la land curiosità film
La La Land – Curiosità film di Damien Chazelle con Ryan Gosling ed Emma Stone

Una cascata di premi per La La Land

17 – Ai 74mi Golden Globes, La La Land ha stabilito un nuovo record vincendo ben 7 statuette in tutte le categorie per cui era nominato, battendo Qualcuno volò sul nido del cuculo del 1975 e Fuga di Mezzanotte del 1978. Ha altresì stabilito un record per il film con maggior numero di vittorie per la quantità di categorie per cui era nominato (in questo caso, 7/7).

18 – Come rivelato durante il suo discorso ai 74mi Golden Globes, in seguito alla sua vittoria come Miglior Attore Protagonista in un Musical o Commedia, la compagna di Ryan Gosling, Eva Mendez, si occupava di loro figlia e del fratello che stava subendo un ciclo di chemioterapia per cancro. Ryan Gosling ha dedicato il proprio premio alla forza della compagna, che era stata in grado di occuparsi di tutto mentre lui era preso ad “imparare a cantare e ballare”. Il fratello di Eva Mendes è morto dopo la fine delle riprese ed è stato a lui che Gosling ha dedicato il premio.

19 – Nonostante la produzione avesse ricevuto il permesso di filmare gli esterni dell’Osservatorio al Griffith Park gli interni non sono stati girati on location bensì all’interno di uno studio, in cui sono stati ricostruiti.

20 – L’iconico vestito giallo di Emma Stone era un abito che avrebbe dovuto servire per le prove delle scene di ballo. L’attrice è tuttavia rimasta talmente affascinata dal suo design da insistere che venisse utilizzato nelle riprese finali.

21 – La pellicola di Damien Chazelle è la pellicola con il maggior numero di nomination agli Oscar della storia, per un totale di 14 nomination, traguardo che condivide con Titanic del 1997 e Eva contro Eva del 1950. Tuttavia La La Land è l’unico dei tre a non essersi aggiudicato la statuetta come Miglior Film.

22 – Durante la cerimonia un disguido con le buste dei vincitori ha causato scompiglio quando è stato erroneamente annunciato come vincitore La La Land, quando in realtà a vincere era stato Moonlight.

23 – Damien Chazelle è il primo regista a vincere l’Oscar come Miglior Regista per un musical dai tempi di Bob Fosse per Cabaret nel 1972.

24 – In totale gli Oscar che si è aggiudicata la pellicola La La Land sono stati ben 6, inclusi quelli per Miglior Attrice Protagonista e Miglior Regista. Gli altri erano rispettivamente Miglior Colonna Sonora e Miglior Canzone Originale, Miglior Fotografia e Miglior Design di Produzione.

25 – Si tratta del primo film girato interamente su pellicola a vincere un Oscar per la Miglior Fotografia dai tempi di Inception che aveva vinto la statuetta sei anni prima.

26 – In totale, il film ha visto 125 premi su un totale di 303 nomination complessive.

la la land curiosità film
La La Land – Curiosità film di Damien Chazelle con Ryan Gosling ed Emma Stone

La terza volta insieme su schermo per Ryan Gosling ed Emma Stone

27 – L’attore Tom Hanks è stato profondamente colpito dal film, tanto da consigliare ai giornalisti di andarlo a vedere il prima possibile durante una delle conferenze stampa per il suo film Sully.

28 – Emma Stone e Ryan Gosling non erano ballerini professionisti. La coreografa Mandy Moore li ha ospitati presso il proprio “boot camp” personale iniziando a dare lezioni ad entrambi molto prima dell’inizio delle riprese. In particolare Emma Stone si è allenata per 2 mesi prima dell’inizio delle riprese.

29 – Gli attori che interpretano Sebastian e Mia, Ryan Gosling ed Emma Stone, avevano già recitato insieme due volte prima di La La Land. La prima nel 2011 in Crazy, Stupid, Love e la seconda nel 2013 in Gangster Squad. Curiosamente, prima che i ruoli andassero a Margot Robbie e Will Smith, Ryan Gosling ed Emma Stone avrebbero dovuto recitare in Focus – Niente è come sembra.

30 – L’intenzione principale di Chazelle era creare un mix tra musical e film contemporaneo ed i vecchi classici. Ha poi confermato che per lui era importante girare un film che parlasse di sognatori, due persone che avevano i propri sogni, che li hanno portati a unirsi ma poi a separarsi e prendere le proprie diverse strade.

31 – Molti dei costumi di Emma Stone ricordano un’altra epoca. La costumista, Mary Zophres, ha ammesso di aver recuperato molti degli abiti indossati poi dall’attrice in negozi vintage di Los Angeles. L’abito più bello, secondo Emma Stone, era quello da lei indossato verso la fine del film, bianco.

LEGGI ANCHE: La Favorita – L’eccesso che stordisce. Recensione del film con Olivia Colman

Il film smette di essere un musical quando…

32 – Per aiutare gli attori ad entrare nel mood del film, Damien Chazelle organizzava delle proiezioni di vecchi classici che l’avevano ispirato nella stesura del copione. Tra questi anche The Umbrellas of Chergourg, Singin’ In the Rain, Top Hat e Boogie Nights.

33 – La sequenza finale del sogno è stata filmata in piccoli spezzoni nel giro di tutta la durata delle riprese di otto settimane.

34 – Entrambi Emma Stone e J.K. Simmons hanno precedentemente avuto un ruolo in film sull’uomo ragno. Emma Stone è stata Gwen Stacey in due capitolo del The Amazing Spider-man con Andrew Garfield, nel 2012 e 2014. J.K. Simmons invece ha interpretato J. Jonah Jameson (caporedattore della rivista per cui lavora Peter Parker) nella trilogia di Sam Raimi.

35 – Dal punto di vista della trama, il film smette di essere un musical nel momento in cui Mia e Sebastian smettono di essere felici. La canzone successiva si sente all’audizione, che è il momento in cui Mia inizia ad essere nuovamente felice.

36 – Sebastian non si presenta mai a Mia su schermo e Mia non lo chiama mai per nome in tutta la durata del film.

Comments
To Top