fbpx
Anteprime

Kiki & i segreti del sesso: La recensione del film di Paco León in anteprima

kiki sesso

Titolo: Kiki & I Segreti del Sesso (Kiki, el amor se hace)
Genere: commedia
Anno: 2016
Durata: 102 minuti
Regia: Paco León
Sceneggiatura: Paco León, Fernando Perez
Cast principale: Paco León, Ana Katz, Belén Cuesta, Álex García, Natalia de Molina, Candela Peña, Luis Callejo, Luis Bermejo, Mari Paz Sayago, Alexandra Jiménez, David Mora

kiki sessoPervesioni, manie, fantasie non proprio nella norma. Alzi la mano chi non ne ha mai avuto una. Anche dietro il più celestiale dei volti, il più dolce degli sguardi, il più austero dei profili si nasconde almeno un pensiero che diverge da ciò che normale, naturale, consono.
Kiki & i segreti del sesso narra cinque storie, ognuna incentrata su una diversa perversione ma tutte orientate verso uno scopo comune: la ricerca di una propria identità sessuale ed affettiva.
Natalia ed Alex sono la classica coppia di giovani e belli, innamorati pazzi e pronti a tuffarsi tra le lenzuola appena se ne presenta l’occasione. Quando sembra tutto pronto per il grande passo (il matrimonio), Natalia confessa al suo uomo di essere affetta da arpaxofilia, ossia di provare piacere quando viene derubata. Il piccolo segreto manderà ovviamente in confusione Alex e darà il “la” ad una serie di comici equivoci. Maria Candelaria e Antonio sono due giostrai che desiderano con tutto il cuore di avere un bambino che sembra proprio non voler arrivare. La donna scopre dopo una visita ginecologica di essere affetta da dacrifilia, ossia di eccitarsi nel vedere il partner piangere. Maria Candelaria farà di tutto per far disperare il marito, aumentando così le possibilità di rimanere incinta.

Paco e Ana sono sposati da dieci anni, hanno una figlia e una vita sessuale pari a zero. Il loro terapista consiglia di frequentare nuovi ambienti, provare nuove pratiche, ricercare nuove voglie. Quando piomberà nella loro vita Belén, una vecchia amica di Paco che lavora come cameriera in un night club, per i due si apriranno le porte della sperimentazione sessuale. E se all’inizio saranno intimoriti, alla fine si scopriranno non solo invogliati ma soprattutto eccitati. Anche José Luis – un chirurgo plastico – e Paloma non hanno più rapporti da un po’ di tempo. Dopo un grave incidente che ha quasi del tutto paralizzato la donna, il medico sfoga i suoi impulsi sessuali in solitudine, guardando la moglie dormire. kiki sessoLa sua sonnofilia troverà piena espressione quando deciderà di addormentare di proposito Paloma e recuperare così il loro rapporto senza che lei possa mettere un freno.
L’ultima storia ha come protagonista Sandra, una giovane ragazza sordomuta e un po’ nevrotica. Vive con un’iguana gigante, è celiaca e intollerante al lattosio e si eccita toccando certi tessuti. La sua efefilia la porta a scartare gli uomini che si vestono di poliestere e a preferire la “compagnia” del suo lenzuolino di seta, piccolo feticcio che accompagna da anni le sue notti.

Remake di The Little Death (commedia australiana di qualche anno fa), Kiki & i segreti del sesso si propone di raccontare il sesso, quella parte della nostra quotidianità come quelle fantasie che non abbiamo il coraggio di raccontare neanche il suo partner, con leggerezza ed umorismo. Se all’inizio (complice il buio della sala) ci si lascia trasportare dalla comicità delle situazioni, dall’ilarità che crea la confessione di un marito alla moglie di un’insoddisfazione sessuale nascosta per anni, si avverte ad un certo momento una stanchezza narrativa quasi annunciata. Annunciata perché – soprattutto – si capisce quasi subito in che direzione e quale piega prenderanno le storie che Paco León (regista e attore del film) vuole raccontare. Non che ci sia niente di male, alla fine l’intento del film non è né di istruire né di sconvolgere lo spettatore (a quello ci ha già pensato Lars Von Trier con il suo Nymphomaniac).
Manca però quello slancio, quella scintilla in più che avrebbe portato Kiki & i segreti del sesso ad essere non solo una commedia divertente, in cui si parla e si mostra la sessualità senza peli sulla lingua, ma anche un momento di riflessione su quanto ipocrisia e chiusura mentale ci sia verso una parte della nostra esistenza che non solo ci completa ma che soprattutto ci identifica. Ci identifica in quanto esseri umani che vivono attraverso i sensi, il tatto, il suono, il gusto, l’olfatto e la vista.

kiki sessoQuesta leggerezza potrebbe essere però vista anche come un pregio, soprattutto per chi ai film incentrati su tematiche sessuali si avvicina con una certa riluttanza. E il film riesce in molti casi (e questo un merito da riconoscere) a parlarne in una maniera non di certo nuova ma sicuramente più interessante, facendo uso di parallelismi e immagini che rimandano al mondo animale e vegetale o lasciando che siano i gesti a raccontare quello che la bocca ha paura di dire. Sono questi, a mio avviso, i momenti più divertenti e più riusciti. Perché, per quanto si voglia alla fine essere mentalmente aperti, a volte bisogna lasciare alcune cose all’immaginazione.
Siamo invasi da immagini che rimandano alla sessualità senza che spesso ce ne rendiamo conto. Dal cappello fallico della signora che pubblicizza una nota marca di banane al dito che raccoglie lo yogurt per poi gustarlo come se fosse pregiato caviale. Per non parlare di uomini palestrati oliati dalla testa ai piedi, donne scosciate a far da siparietto in quasi ogni trasmissione, personaggi famosi e non nudi su spiagge esotiche. Eppure abbiamo ancora paura di pronunciare la parola orgasmo. In Kiki & i segreti del sesso si dice molto di più. Con la leggerezza tipica di una festa e la spensieratezza di chi ama l’amore.

Kiki & I Segreti del Sesso
  • Regia e Fotografia
  • Sceneggiatura
  • Recitazione
  • Coinvolgimento emotivo
2.5

Riassunto

Una commedia sul sesso in cui si ride di quanto a volte possiamo essere buffi.

Sending
User Review
0 (0 votes)
Comments
To Top