Attori, Registi, ecc.

Katie Cassidy su Maxim Usa ci parla di Harper’s Island

Intervista tratta da Maxim USA.

Pensavamo che il nostro nuovo telefilm preferito, “Harper’s Island”, non sarebbe potuto diventare più bello dopo la morte di Harry Hamlin (lo zio Marty) nel primo episodio. Poi abbiamo visto Katie Cassidy. Nella serie interpreta Trish Wellington, la sposa raggiante il cui sogno del matrimonio si trasforma in un bagno di sangue, la bella Katie ci aiuta a capire come mai tutti vogliono rimanere sull’isola maledetta (Harper’s Island, appunto) nonostante tutti gli ospiti stanno morendo uno ad uno. Abbiamo parlato con Katie (la figlia di David Cassidy, protagonista della sit-com anni ’70 “Partridge Family”) e con quello che l’aspetta al suo ritorno sulla terraferma.

Perfavore, rovinaci lo show: Sei l’assassina?
Tutti sono sospettati! Per Trish, è un emozionante viaggio sulle montagne russe, e c’è sicuramente molta storia anche per i suoi amici. Chi lo sa? Magari si trasformerà in una sposa-Godzilla e attaccherà tutti!

Com’era l’aria sul set?
Era tipo Survivor (un reality show): chi sarà il prossimo a fare le valigie e andarsene? Eravamo completamente nel mistero. Non sapevamo chi fosse il killer o chi sarebbe stato ucciso nell’episodio fino a che non ricevevamo lo script dell’episodio. Da un giorno all’altro uno poteva andarsene e basta.

Come venivano avvertiti gli attori/vittime della brutta notizia (della loro morte nella serie)?
Uno dei produttori era il mietitore. Quando qualcuno riceveva la chiamata di parlare con lui in privato, sapevi che cosa sarebbe successo al tuo personaggio. Tipo, “Oh, taci, è così!”. Non mi piacciono i segreti, perciò probabilmente era la più petulante del cast!

C’è una ragione precisa per cui nello show hai i capelli castani quando, di solito, sei bionda?
Trish è la ricca debuttante che vive a Seattle, perciò ho titno i miei capelli perchè sembravo troppo una da California. Sono castana ora, ed è interessante vedere come reagiscono le persone. Quando ero bionda, le persone non mi prendevano veramente sul serio. Cose tipo, “Oh, ecco un’altra biondina”. Non credo sia giusto.

E’ per questa ragione che non hai tenuto le protesi al seno che hai indossato per il film Click?
Sai una cosa? Amo essere piatta! Quando ho dovuto indossare quelle tette per Click, è stato doloroso. Ho capito perchè le persone con tette enormi hanno problemi alle spalle. Non potevo che aspettare di finire di girare le riprese. Penso che essere piatte sia sexy.

Interpreterai la versione moderna della famosa stronza Amanda, interpretata da Heather Locklear, nel seguito di Melrose Place.
Per l’amor del cielo, per favore, non datemi questo peso! Il mio personaggio sarà una stronza, ma l’amerete. Ed è sicuramente una maniaca della moda. Mi vestiranno al top. Cose tipo “Non ti dispiace se compro questa borsa di Louise Vuitton, vero?”

Sei anche stata scritturata per la versione cinematografica di Dallas.
Se mai dovesse succedere (di girare il film).

Com’è stato battere attrici come Lindsay Lohan e Jessica Simpson?
Ho fatto il provino per il ruolo 3 anni fa, avevo 19 anni. Mi ha dato tantissime opportunità, ma il film ancora non è stato girato. Se la FOX dovesse decidersi a girare e io sarò disponibile senza impegni di lavoro, amerei farlo. L’esperienza mi ha insegnato che si possono infilare tutte le uova in un unico cesto.

Quanto è spaventoso vedere così tante donne sbavare dietro tuo padre?
E’ spaventosamente strano. Proprio la scorsa notte un ragazzo mi chiede “Com’è sapere che tuo padre è uno degli uomini più sexy di Hollywood?” e io ero tipo “Che schifo! No!”, Non lo è!

Prova a dirlo a migliaia di donne cinquantenni.
Usavo il cognome del mio patrigno a scuola perchè c’erano tutte queste mamme folli che non mi lasciavano stare. Ero tipo, So che era in uno show televisivo, e sapevo anche che aveva inciso una canzone, ma perchè tutte queste mamme sanno chi è lui?

 

Comments
To Top