fbpx
Cinema

Joss Whedon: il sito Whedonesque.com chiude dopo 15 anni

Joss Whedon
Google

Brutte notizie per tutti i fan di Joss Whedon.

A seguito di alcune critiche, infatti, Whedonesque.com, il sito dei fan di Joss Whedon, chiude dopo 15 anni di attività. E già questa di per sé è una notizia negativa visto che il sito forniva informazioni agli appassionati su tutti quelli che sono i lavori creativi di Whedon, da Buffy the Vampire Slayer a Angel, da Firefly a Serenity, da Dollhouse a Agents of SHIELD passando per il film The Avengers e ai prossimi Batgirl e The Justice League (solo per citarne alcuni).

Ma se sentiamo la apparente ragione di questa chiusura, i fan ne soffriranno ancora di più. Dico apparente perchè la chiusura del sito pare fosse nell’aria già da qualche tempo.

LEGGI ANCHE: Justice League: rilasciato un nuovo trailer al Comic-Con

Il tutto avviene il giorno dopo le accuse che la ex moglie di Joss Whedon, l’architetto Kai Cole, ha rivolto all’uomo. Lei dice di essere stata tradita molte volte durante gli anni di matrimonio. Di conseguenza lei lo accusa di ipocrisia nel predicare quegli ideali femministi che lui, attraverso i suoi lavori, ha però sempre dimostrato di amare.

L’ultimo post del sito Whedonesque.com recita così:

“15 anni sono lunghi e molta acqua è passata sotto i ponti, ma ora è il momento di dire addio. Non ci saranno più thread dopo questo, stiamo chiudendo”.

L’account Twitter di Whedonesque rimarrà comunque in funzione.

Joss Whedon

Inoltre, gli amministratori del sito hanno chiesto di fare donazioni alle organizzazioni che affrontano le problematiche dello stress post-traumatico proprio in seguito alle dichiarazioni della Cole in una colonna del giornale The Wrap, dove dice che questo disturbo le è stato diagnosticato in seguito alla scoperta dei molteplici tradimenti di Joss Whedon. Dopo queste dichiarazioni, in molti hanno criticato Whedon, un femminista esplicito che ha costruito la sua carriera su protagoniste femminili forti.

Bisogna dire che prima di tutto ciò è avvenuta un’altra cosa. Nel mese di giugno, è stato in qualche modo oggetto di leak un copione per un film (poi mai entrato in produzione) di Wonder Woman scritto da Joss Whedon nel 2006. Leggendo questo documento, in molti hanno accusato Whedon di sessismo a causa della descrizione del personaggio (si parlava troppo del suo aspetto fisico e poco del suo carattere), dei dialoghi e del fatto che la maggior parte dell’azione era portata avanti dal personaggio maschile.

LEGGI ANCHE: Agents of SHIELD: rivedremo i Kree nella quinta stagione?

Quindi, dopo questa prima polemica, già molti avevano appunto criticato Joss Whedon e successivamente, con le dichiarazioni della ex moglie Cole, il tutto si è maggiormente ampliato fino al clamore di questi giorni. Ma è sufficiente così poco per attaccare senza mezzi termini Joss Whedon, colui che ha creato alcuni tra i più forti ed iconici personaggi femminili delle serie tv? Addirittura senza neanche aver sentito la sua campana visto che non ha rilasciato commenti in proposito?

Non mi sembra giusto entrare nel merito di questioni che sono e dovrebbero rimanere riservate e sicuramente tutta la vicenda non fa onore nè a Joss Whedon nella sua vita privata nè a Kai Cole che ha lavato in pubblico panni sporchi che dovrebbero rimanere in famiglia (l’impressione che dà è il voler mettere in cattiva luce l’ex marito), ma l’unica cosa che si può dire è che queste polemiche non possono certo cancellare ciò che il creatore ha fatto in tanti anni di attività lavorativa.

Fonte: The Hollywood Reporter

Comments
To Top