Attori, Registi, ecc.

Jared Padalecki parla del suo personaggio e del futuro dello show!

Questo ragazzo nativo del Texas, una volta era conosciuto come il dolcissimo ragazzo di Rory Gilmore in Gilmore Girls e per aver fatto girare la testa a Mary-Kate Olsen in New York Minute [Una pazza giornata a New York]. Invece di rimanere legato a questo tipo di ruoli, ha dato una svolta alla sua carriera e ora è un cult horror poster boy (il tipico ragazzo da poster per coloro che amano gli horror). Dopo aver legato il suo volto al cacciatore di demoni Sam Winchester in Supernatural, ha preso parte al remake di Friday, the 13th. Mentre era ad una delle tappe del tour promozionale, a Sydney, ha parlato delle voci che dicono che la prossima serie dello show sarà l’ultima e ci ha confessato i suoi veri sentimenti per il suo fratello del piccolo schermo, Jensen Ackles.

Il creatore di Supernatural, Eric Kripke ha detto che la prossima stagione di Supernatural sarà l’ultima. Ti piacerebbe che lo show continuasse?
Dipende. Se c’è ancora una storia da raccontare dopo la quinta serie allora va bene. Io però non vorrei girare un telefilm solo perché ha degli alti ascolti e la gente ci sta guadagnando da questo. Non voglio finire a fare Supernatural per 45 anni solo perchè la gente lo guarda. Non ho firmato per soldi, io voglio raccontare delle storie. Quindi, una volta che quello che c’era da raccontare è stato raccontato, è anche giusto guardare avanti. Non vorrei che ne perdessimo in qualità.

Quale serie pensi abbia messo in atto meglio questa tua idea.

Uno dei miei telefilm preferiti The Office, della BBC. E’ durato solo due serie, ci sono stati solo due speciali per Natale. E’ piccolo e perfetto.

Te e Jensen Ackles (Dean) vi sentite veramente come fratelli nella vita reale?
Io sento come se fossi davvero il fratello di Jensen. Ne abbiamo passate tante insieme. Passiamo più tempo insieme che con le nostre fidanzate, fratelli, sorelle, mamme e papà. Il nostro lavoro è immenso, tante lunghe giornate di lavoro e abbiamo girato molte scene difficili. Quindi finisci per unirti davvero tanto.

Il balletto di Jensen sulle note di “Eye of the Tiger” è uno dei video più visti su YouTube. Hai mai pensato a cosa protesti fare te per replicare a questo?
(qui il video )
“Eye of the Tiger” è stato improvvisato quindi credo che non farò mai niente preso dall’entusiasmo del momento.

Jensen ci ha suggerito che potresti doppiare una canzone di Britney Spears.
Ok, ci sto! Non ho una canzone preferita tra quelle di Britney, vorrei averla ma se mai sentirà una canzone di Britney sul set consideratelo fatto.

Supernatural ha un cast relativamente piccolo. Te e Jensen vi siete mai sentiti isolati?

Un pochino. Noi giriamo a Vancouver e nessuno dei due ha la famiglia vicino. Appena abbiamo del tempo libero non vediamo l’ora di volare a casa e passare del tempo con le nostre famiglie.

Non hai paura che per girare Supernatural perdi qualche grande occasione?
Sarebbe bello fare più cose contemporaneamente ma non posso. Anche ipotizzando la cosa, per girare un film ci vogliono minimo due mesi. Tra una serie e l’altra di Supernatural ho due mesi liberi e se uso quel tempo per girare film allora non mi resta nemmeno un po’ di tempo libero. L’ultima volta ho girato Friday, the 13th ma è troppo lavoro. Mi ha scaricato completamente le batterie. Ho bisogno di quel tempo per ricaricarmi e passare del tempo con la mia fidanzata (Jared ha rotto da un anno con la sua ragazza storica, Sandra McCoy ma è sempre rimasto a bocca chiusa riguardo il suo nuovo amore misterioso [i fans di Supernatural vociferano si tratti di Genevive Cortese, ndr]) e per vedere la mia famiglia e i miei amici.

Non hai mai voluto approfondire altri aspetti dello show oltre a quello recitativo? Non ti piacerebbe ad esempio dirigere?

Non molto. Sarebbe divertente ma non credo di avere il tempo per farlo. Io mi sono unito al cast come attore. Dirigerò solo se loro vorranno che io lo faccia e mi eccita l’idea ma per la maggior parte del tempo sono eccitato all’idea di interpretare Sam.

Quale pensi sia la linea di pensiero dei fans?
Sin dal principio siamo sempre stati un cult più che una grande hit. I fans dei cult sono molto devoti e fanatici quindi è molto eccitante. E’ fantastico pensare che ci sono persone che amano il telefilm così tanto. Ci da la forza di continuare e fare meglio.

Hai fatto da sole molte scene da stuntman?
Non moltissime. Ho provato a farne una e mi sono fatto male. Mi sono rotto la mano e mi hanno ingessato così sono apparso col gesso per sei puntate della seconda stagione. Inoltre ho tantissimi lividi. Dopo aver fatto una scena che richiedeva una forza particolare, spesso la mattina dopo mi sveglio tutto dolorante e con un terribile mal di schiena quindi ho uno stuntman che fa per me le scene più impegnative.

Tornando a parlare di Supernatural, hai recitato spesso la parte del ragazzo di… carino e dolce. Qual è il ruolo che ti piace maggiormente e che ti diverte di più?
Mettiamola così. Se fosse per me io vorrei vedere Sam passare al lato oscuro. Vorrei vederlo fare la svolta definitiva. Ci sarebbero grandi storie da raccontare quindi mi piacerebbe vederlo arrivare il più in la possibile. Ho amato interpretare la versione posseduta di Sam nella seconda serie quindi vorrei che diventasse più cattivo, violento e ribelle….
Per la traduzione dell’intervista ringraziamo Supernatural Legend

Comments
To Top